Browsing Category

Scuola, istruzione e lavoro

Economia e finanza Scuola, istruzione e lavoro

Matec apre nuovo polo produttivo in Lunigiana

Il 2022 è l’anno di un nuovo importante step per il gruppo Matec. Dopo 20 anni, l'azienda massese, ha deciso di ampliare la gamma produttiva con un importante investimento nel nuovo stabilimento che sorgerà nel comune di Mulazzo, precisamente nell’area Boceda, nel quale verrà creata una delle più moderne e automatizzate fabbriche 4.0 per la produzione e realizzazione di macchine ed impianti ad alta tecnologia per cave e miniere.

"Lo scopo di Matec è sempre stato quello di diventare leader nel settore della depurazione delle acque e della filtrazione e siamo orgogliosi di affermare che negli ultimi anni questo obiettivo è stato raggiunto. Adesso il nuovo target è quello di creare un’azienda che diventi leader nel settore degli impianti completi di lavaggio terre, materiali e miniere con il nobile ed altissimo obiettivo di far coesistere ambiente ed industria." racconta il CEO, Matteo Goich.

Nel nuovo stabilimento di 12.000 mq di Mulazzo, infatti, verrà fatto un’importante investimento di circa 6/7 milioni di euro in nuovi macchinari ed impianti all’avanguardia creando un indotto produttivo di grande impatto e garantendo, al contempo, l’assunzione di circa 30 persone tra uffici tecnici, ricerca e sviluppo e uffici gestionali; verranno assunti poi saldatori, magazzinieri, verniciatori, assemblatori, elettricisti ed altre figure operative; in questo modo Matec arriverà a contare circa 250 unità sparse in tutto il mondo con oltre 200 unità localizzate solo nella provincia massese.

"Crediamo molto nel rilancio della Lunigiana tutta, una magnifica terra incastonata tra appennini e mare, una zona che da sempre ha sofferto a livello industriale e dove tantissime persone piene di voglia di lavorare, hanno sempre dovuto spostarsi verso le zone di La Spezia e Massa-Carrara per potersi sostenere economicamente. Noi crediamo che poter lavorare e creare ricchezza all’interno di un territorio importante e ricco di storia come quello della Lunigiana, possa essere un rilancio per tutta la provincia. Il nostro progetto partirà dal comune di Mulazzo che ci teniamo ringraziare in quanto ci ha costantemente supportato nello sviluppo di questa idea, ma si estenderà anche verso gli altri comuni di Pontremoli, Villafranca ed Aulla." le parole del CTO Massimo Bertolucci.

Un altro importante obiettivo di Matec è quello di creare un “trait d’union” fra scuola e lavoro attraverso convenzioni sia con l’università di Pisa, per quanto riguarda la parte ingegneristica, sia con le scuole professionali della zona come la Baldesseri-Pacinotti per il personale specializzato. Nel nuovo stabilimento, infatti, verrà prodotta tutta la nuova gamma di macchine specifiche per Crushing&Screening, affiancata dalla carpenteria metallica, dalla produzione di decantatori e macchine per il lavaggio terre, a tutta un’altra serie di prodotti che prima veniva prodotta esternamente ma che, grazie al nuovo R&D Department, saranno in grado di produrre internamente creando valore aggiunto, miglior controllo qualità e notevole incremento produttivo. Questo genere di macchine è sempre più ricercato per motivi di salvaguardia ambientale, di “Green Economy” e di sostenibilità industriale grazie anche ai recenti incentivi del PNRR, tutti temi che Matec ha da sempre fatto propri tramite il motto “industria ed ambiente devono coesistere”, un mantra che anima il loro lavoro ogni giorno e che non smettono di trasmettere a collaboratori e clienti.

A dimostrazione di questa volontà nel nuovo stabilimento verranno installate, come già negli stabilimenti di Massa-Carrara, una fitta rete di pannelli fotovoltaici che consentirà di produrre energia elettrica in abbondanza per il fabbisogno produttivo ma anche per la redistribuzione in rete. Ogni opera strutturale verrà creata utilizzando prodotti biodegradabili, che permettano di avere un reale impatto zero all’interno dell’area grazie ad impianti di aspirazione, di controllo sulle emissioni in atmosfera e di trattamento rifiuti ai massimi livelli di circolarità e sostenibilità.

"Siamo felici e fiduciosi di poter fare molto per l’economia locale, per l’occupazione e la crescita di un tessuto sociale che esige e merita di più." choisano Matteo Goich e Massimo Bertolucci

"Ringrazio il Gruppo Matec per aver individuato in quest’area la sede della loro nuova divisione industriale. Gli abitanti di questo comune sapranno contraccambiare la scelta del Gruppo Matec grazie alla loro generosità e spirito di sacrificio. Inoltre per il Comune che rappresento è un’opportunità stra­tegica ospitare un’azienda conosciuta a livello internazionale, che offrirà al territorio ulteriori sviluppi e notevoli vantaggi dal punto di vista economico." le parole del sindaco del Comune di Mulazzo, Claudio Novoa.
Scuola, istruzione e lavoro

LAVORO: IL SINDACATO MILITARE ITAMIL ESERCITO APRE A PALERMO IL CICLO D’INCONTRI TEMATICI SUL TEMA “DIRITTI, PROSPETTIVE E VANTAGGI CON LA NASCITA DEI SINDACATI MILITARI”

Roma, - Con i saluti del Presidente Cav. Dr Sandro Frattalemi si aprirà la giornata di approfondimenti tematici. Modera i lavori il Segretario Generale Girolamo Foti seguiranno gli interventi del Presidente dell'Organizzazione internazionale delle associazioni militari europee "Euromil" Emmanuel Jacob, On. Maria Tripodi,On. Paolo Russo, On. Enrico Borghi,Sen. Davide Faraone,On. Alessandro Pagano,On. Giampiero Cannella, il Magistrato Angelo Giorgianni. Sono previsti altri interventi quali: Avv. Ernesto Sica, Avv. Massimo Taffuri, il Presidente regionale Itamil Esercito - Sicilia Dott. Salvatore Vecchio, Luigi Lombardi S.I.A.P. - POLIZIA, il Presidente del dipartimento infrastrutture Itamil Esercito Fabrizio Bongiovanni, il vice presidente regionale Itamil Sicilia Salvatore Ricco Galluzzo, il Presidente onorario dell'Associazione A.D.I.S. Maurizio Ferrara, il Consigliere dell'Associazione l'Italia S'E' Desta Francesco Damasco, il Segretario Nazionale - Isole Umberto Bolignari.

Il Ministro della Difesa l'On.Lorenzo Guerini con la risposta al nostro invito, ha espresso i suoi migliori auguri per la buona riuscita dell'evento, sono pervenuti i saluti del governatore della Regione Sicilia l'On. Nello Musumeci.
Scuola, istruzione e lavoro

Home Solution 24 e regime forfettario: opportunità di lavoro nelle principali città italiane

Da tempo presente nel mercato delle riparazioni a domicilio, l’azienda Home Solution 24 sta ampliando la sua base operativa per offrire i servizi nelle principali città italiane. Con un team di tecnici attivi nelle città di Roma, Milano, Torino, Firenze, Bologna e Genova, la startup è già un punto di riferimento per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su serramenti, impianti idraulici, impianti elettrici e molti altri servizi per la casa.  

Le numerose posizioni lavorative aperte in questi giorni sono un evidente segnale della volontà di rafforzamento e ampliamento dei servizi offerti. Di seguito una panoramica delle figure ricercate:  
Fabbro: la figura entrerà a far parte della divisione operativa composta da fabbri professionisti che si occupa sia di interventi che richiedono la massima tempestività e urgenza come l'apertura di porte senza scasso, riparazione infissi, grate di sicurezza, sostituzione serrature, sblocco serrande, riparazione tapparelle ma anche di tutte quelle attività relative all'installazione e montaggio ex novo di portoni blindati, tapparelle, inferriate e grate di sicurezza.  
Idraulico: la figura entrerà a far parte del team di idraulici per interventi di riparazione, manutenzione e installazione di impianti idraulici, spurgo e assistenza caldaie di qualsiasi marca e modello. Anche i tecnici idraulici garantiscono un servizio di pronto intervento per limitare tempestivamente i danni causati da perdite di acqua o problemi che necessitano un'azione immediata.  
Elettricista: la figura lavorerà nel reparto riparazioni elettriche, nel quale operano elettricisti esperti e pronti ad intervenire in caso di guasti elettrici, riparazione di tapparelle elettriche, cancelli elettrici, citofoni, videocitofoni e antenne tv. L'alta competenza dei tecnici, scrupolosamente selezionati, permette inoltre di operare con professionalità in qualsiasi situazione si verifichi un guasto elettrico sia in edifici civili che industriali.  

Il progetto Home Solution 24, come affermato dalla dirigenza, “nasce dalla volontà di risolvere i problemi delle persone con un servizio rapido ed efficace”, apportando valore nelle case dei clienti.   

Un obiettivo concretizzato nei diversi servizi disponibili oggi online, come fabbromilanoeprovincia.it, grazie al quale è molto facile e veloce richiedere un fabbro nella città di Milano, oppure progetti come idraulico-roma.me, che ogni giorno permette ai cittadini della capitale di richiedere un idraulico affidabile ed esperto.  

Per tutte le posizioni, si specifica nel comunicato, è richiesta la massima serietà, puntualità ed educazione allo scopo di uniformarsi agli standard e all'immagine aziendale.
Scuola, istruzione e lavoro

Nasce Career Jungle, la prima piattaforma di e-learning per orientarsi nel mondo del lavoro e costruire la propria carriera

Il mondo del lavoro per molte persone è una vera giungla, caotica, insidiosa e competitiva. Trovare la strada giusta non è affatto semplice, per questo motivo la società Just Knock S.r.l. ha lanciato un nuovo progetto: Career Jungle, una piattaforma di e-learning che ha lo scopo di aiutare le persone a sviluppare la propria carriera. 

La particolarità di Career Jungle consiste nella pluralità delle voci coinvolte. Il servizio infatti mette insieme professionisti provenienti da diversi ambiti, descrivendo il nuovo mercato del lavoro da più punti di vista, con l’obiettivo di realizzare una guida chiara e completa, adatta a tutti coloro che non riescono ad orientarsi nella giungla lavorativa. 

I corsi sono articolati in risorse scaricabili e videolezioni, tenute da grandi esperti del mondo del lavoro e da professionisti di aziende d’eccellenza del calibro di Lidl, Arcese, Veepe e Starbucks.

A marzo saranno disponibili i primi 3 corsi, che verteranno sui seguenti argomenti: come è strutturato il nuovo mondo del lavoro, come trovare un impiego e come affrontare un colloquio. L’offerta formativa sarà poi ampliata con altri corsi. 

La difficoltà di trovare lavoro è un problema reale nel nostro Paese. Secondo Eurostat, 4 laureati su 10 in Italia non hanno un impiego a 36 mesi dalla laurea. Ricevo costantemente messaggi di persone che mi chiedono consigli e supporto, ho deciso di ascoltarle e fare qualcosa di concreto per aiutarle a trovare la loro strada” dichiara Marianna Poletti, CEO e Founder di Just Knock e promotrice di Career Jungle.  


*******
Just Knock è un’azienda di digital recruiting fondata a Milano nel 2015 da Marianna Poletti, giovane imprenditrice milanese. L'azienda offre ai candidati e ai suoi clienti un’opportunità unica nel mercato italiano: quella di trasformare gli annunci di lavoro in sfide, a cui le persone possono partecipare inviando un progetto in forma completamente anonima. L’idea di Career Jungle nasce proprio dalle nostre esperienze quotidiane a contatto con le persone che cercano lavoro. Ogni giorno, sempre più membri della nostra digital community, che conta più di 120.000 utenti, ci scrivono chiedendoci aiuto perché si sentono persi e confusi, spesso non sanno che direzione dare alla propria carriera. I materiali dei nostri corsi si basano sull’analisi diretta dei loro dubbi ed esigenze. Un progetto ambizioso, quello di Career Jungle, che punta ad avere un impatto positivo sulla vita professionale delle persone. 

Cartella con immagini
Cronaca Economia e finanza Eventi e spettacolo Moda e lifestyle Salute e benessere Scienza e tecnologia Scuola, istruzione e lavoro Sport Startup e innovazione Viaggi e tempo libero

IN USCITA IL 7 MARZO GLI SPOT CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE DI HELP FAMILY APP

In  prima visione su Youtube i nuovi spot di Help Family, l’app nata da un’idea di Gianni Assenza, da anni titolare di negozi di telefonia a Ravenna che ascoltando le necessità dei clienti ha pensato alla possibilità di aiutarsi fra persone care. 
Così ha creato l’applicazione per smartphone Help Family, con la richiesta automatica di aiuto che si attiva in caso di incidente (sia in auto che a piedi) o di pericolo e viene inviata alle persone che abbiamo scelto di avvisare.  L’app è semplicissima da usare e per questo è adatta a tutta la famiglia.


Lo Shake Contro la Violenza di Genere come funziona?

L’incontro con una ragazza legata al sociale ha dato vita al progetto Contro la Violenza, con l’implementazione della funzione SHAKE che invia immediatamente una richiesta di soccorso agitando il telefono.

“In questo periodo storico così buio per le Donne, abbiamo pensato a qualcosa che potesse essere effettivamente di supporto, che potesse essere al nostro fianco continuamente, in modo da poter chiedere aiuto anche nei momenti di panico, quando purtroppo la logica rimane paralizzata dalla situazione e non si ha la possibilità di telefonare per chiedere aiuto.”

Anche in caso di bullismo, Help Family app può essere d’aiuto, installata nel telefono dei tuoi figli, puoi vedere sempre dove sono e monitorare il loro ritorno a casa, mentre loro potranno chiedere il tuo aiuto in caso di necessità attraverso la funzione Shake, oppure in caso di caduta o altro pericolo la richiesta di aiuto partirà in automatico.


Come Funziona l’App Help Family?

Sia che avvenga un incidente stradale o che uno dei nostri familiari cada a terra, in casa o fuori casa, oppure in caso di aggressione fisica, con questa applicazione è possibile sapere in “tempo reale” dove si trova il nostro famigliare, la nostra amica, i nostri figli, per raggiungere immediatamente il luogo che ci viene segnalato dal dispositivo oppure per inviare soccorso alla posizione indicata da Help Family.

Il tracciamento e la posizione possono essere disabilitati e si attivano automaticamente in caso di necessità.


Quali sono le applicazioni possibili di quest’app?

Le applicazioni possibili dell’app Help Family sono innumerevoli e possono aiutare ogni persona in modi differenti: dalla persona anziana che vuole restare autonoma, ai figli che rientrano a scuola, alla persona vittima purtroppo di stalking dall’ex, alla turista che non conosce la città, al gruppo di amiche che esce insieme, al ciclista in viaggio, ecc, in qualsiasi parte del mondo.

Help Family app è disponibile in 12 lingue.

Capendo l’importanza di questa app, abbiamo aperto diverse collaborazioni sia con Associazioni di Genere e di tutela delle Donne che di categoria rivolte al Sociale. 


Dove si scarica l’app Help Family?

Andando sul nostro sito www.helpfamily.app, oppure direttamente su Google Play, App Store o App Gallery.


Ci sono negozi Help Family?

In diverse città stanno aprendo i primi Help Family Point, dove potrete ricevere tutta l’assistenza necessaria.
Tutte le novità in merito potete trovarle sui profili Social, iscrivendovi al canale Youtube, oppure sul sito web.

| Help Family: l’App Salva Vita |    


(Preservando ogni diritto circa la proprietà intelletuale, l'immagine dell'ideatore nonchè amministratore di Absence srl)

Scienza e tecnologia Scuola, istruzione e lavoro

AL VIA LA NUOVA EDIZIONE SIEMENS ACCADEMIA DIGITALE

Milano  – SIEMENS ACCADEMIA DIGITALE è un’iniziativa organizzata da Siemens in collaborazione con il Politecnico di Milano e alcune tra le maggiori università italiane, rivolta a 30 giovani talenti laureandi e neolaureati in ingegneria.     

Inclusione e valorizzazione delle differenze all’interno dell’organizzazione rappresentano per Siemens valori culturali fondanti alla base dei percorsi personali di crescita e di sviluppo, a partire dalla valorizzazione dei talenti femminili. Il 50% dei posti disponibili sono riservati alle ragazze che hanno scelto di avviare un percorso professionale nelle aree STEAM. Le candidature online chiuderanno il 26 gennaio.

È possibile candidarsi in pochi e semplici passaggi al seguente link: https://new.siemens.com/it/it/azienda/fiere-eventi/accademia-digitale.html.  

Giunta alla quinta edizione, l’Accademia Digitale è un percorso immersivo che per tre mesi (marzo, aprile e maggio 2022) coinvolgerà attivamente i partecipanti in sessioni esclusive intorno ai temi della trasformazione digitale nelle aree delle Digital Industries, Smart Infrastructure e Mobility. Un’opportunità unica per entrare in contatto con la realtà di Siemens e per collaborare con i manager dell’azienda, i quali vestiranno i panni di tutor nei Project Work di Business.   

A seguito dell’evento di lancio, che si terrà online il 27 gennaio 2022, i partecipanti potranno prendere parte ad un test “game-based” che consentirà loro di ottenere un report personale dettagliato delle proprie competenze digitali.   

Nel mese di marzo si entrerà nel vivo dell’Accademia Digitale con un programma ricco di momenti di formazione, sperimentazione e condivisione. Il percorso sarà strutturato in otto moduli, ciascuno dei quali sarà presentato, insieme al rispettivo caso di business, da professionisti Siemens esperti dell’ambito.    

Al termine dell’Accademia, i partecipanti avranno l’occasione di entrare a far parte del mondo Siemens attraverso progetti di tesi ed esperienze di stage e/o apprendistato.   

Grazie alla propria esperienza di supporto alle aziende nelle proprie attività di trasformazione e innovazione in ambito digitale, Smartive collabora sin dalla prima edizione con ProperDelMare Consulting a supporto di Siemens nella progettazione e nello sviluppo dell’Accademia Digitale. Tre realtà differenti con un unico obiettivo: offrire ai giovani talenti l'opportunità di entrare in contatto con il mondo del lavoro e con i trend digitali, alternando momenti di confronto e contaminazione a lezioni teoriche e pratiche, con il fine ultimo di generare un cambiamento significativo.
Economia e finanza Scuola, istruzione e lavoro

Offerte di lavoro in Italia, Lombardia si conferma prima e Napoli tra le top 5

Roma - A seguito della crisi del mercato del lavoro - acuita dalla Pandemia da Covid-19 - gli annunci di lavoro in Italia stanno aumentando. Da un punto di vista statistico, infatti, si moltiplicano le posizioni per cui è possibile candidarsi in relazione alle proprie competenze e abilità, oltre che titoli di studio.

In queste primi giorni del 2022 è stato effettuato uno studio sulle offerte di lavoro pubblicate in Italia, da www.annuncilavoro360.com, che ha stilato la classifica delle 5 migliori province e regioni con più annunci di lavoro.

A spuntarla, per province, sono soprattutto realtà del Nord Italia come Milano, Torino e Bologna, ma sono in crescita anche zone del centro e del meridione, come Roma e Napoli, che dimostrano dunque una sostanziale ripartenza dell'economia del lavoro.

Anche le 5 regioni con più annunci di lavoro in Italia, in linea con le province, sono Lombardia, Veneto, Piemonte, Campania ed Emilia-Romagna. Di seguito l'elenco, integrato di mansioni più richieste e percentuali di titoli di studio necessari e contratti offerti.

Le migliori regioni Italiane per il lavoro 2022

In un trend analogo a quello delle province, la Lombardia si rivela essere la migliore regione per annunci di lavoro, con un totale di 381830 annunci di lavoro seminati per tutto il territorio. Fra le figure ricercate, spiccano soprattutto i magazzinieri grazie alla recente crescita del mercato delle vendite a distanza che ha incrementato la richiesta di lavoro per queste figure.

A seguire il Veneto, dove vengono richiesti sempre più autisti per via del potenziamento operato dalla regione sui trasporti pubblici e infine il Piemonte, che segue l'analogo trend della regione precedente: entrambe infatti fanno segnare un totale di -78% di annunci di lavoro disponibili, mantenendo comunque quasi un milione di offerte rivolte a tutti i lavoratori disoccupati e inoccupati.

Fanalini di coda Campania ed Emilia-Romagna, con quest'ultima soprattutto che fa segnare un totale di -92% di annunci di lavoro rispetto all'anno procedente. Le figure ricercate in entrambi le regioni spaziano dall'ingegnere fino alle pulizie.

Le migliori province per offerte di lavoro in Italia 2022

Le statistiche aggiornate al giorno 02/01/2022 vedono fra le province con più annunci di lavoro in Italia Milano. La capitale della moda e della borsa del Bel Paese, infatti, fa segnare la bellezza di un totale di 46238 annunci che spaziano fra una moltitudine di profili, competenze e personalità. Fra le mansioni più richieste ci sono ingegneri, addetti al marketing oppure autisti, con la sempre verde posizione di impiegato disponibile.

A seguire, al secondo posto, c'è Roma. La Capitale offre un totale di 30202 annunci di lavoro che, sebbene il decremento statistico del 35% rispetto ai giorni precedenti, segna comunque un buon risultato sul fronte delle possibilità lavorative. Sostanzialmente, le figure più richieste sono identiche a quelle richieste a Milano, con l'aggiunta di richieste per più posizioni da informatico.

Torino, al terzo posto, offre un totale di 16632 annunci di lavoro, poco più di Bologna, al quarto posto, con un totale di 13765 annunci. Il trend negativo per entrambi i capoluoghi di regione è compensato dalla grande differenziazione di posizione lavorative offerte.

A Torino, infatti, viste le grandi fabbriche presenti sul territorio, sono disponibili molti annunci per il mercato del lavoro nelle automotive - presso Fiat e altri stabilimenti - e per la posizione di operaio edile o metalmeccanico. Bologna ricerca invece molti impiegati amministrativi e lavoratori di marketing per aziende contabili o pubblicitarie.

La new entry a sorpresa del 2022 è Napoli. Il capoluogo campano segna un totale di 12173 annunci lavorativi, un vero exploit rispetto all'anno appena trascorso, che si propone di dare una nuova linfa lavorativa ad un territorio dove il mercato dell'occupazione è solitamente in profonda crisi. Fra le figure più richieste - oltre alla classica posizione di ingegnere - vi sono gli operatori di call center e promoter di aziende telefoniche e immobiliari: in questo senso, largo spazio al lavoro giovani 2022 in Italia, con contratti part time che possono ben conciliarsi con le esigenze di chi studia.

I contratti più offerti e i titoli di studio più ricercati in Italia nel 2022

Per finire con le statistiche sul lavoro, stilate del portale https://www.annuncilavoro360.com/, aggiornate ai primi giorni di gennaio, sono indicate le tipologie di contratto più offerte in Italia e i titoli di studio più richiesti per lavorare.

Al primo posto si riconferma il part time, seguito dalle offerte a tempo determinato, per finire al terzo posto con le offerte di lavoro a tempo pieno. Questa classifica dimostra come molti giovani preferiscono il part time, mentre le aziende per evitare di siglare contratti lunghi vanno sulla via delle proroghe o dei licenziamenti predeterminati per evitare problemi.

Il diploma di maturità si conferma la qualifica più richiesta per lavorare, complice anche la mole di lavoro poco specializzato offerto e rivolto soprattutto a persone che cerchino un part time o un'occupazione da conciliare con gli studi in corso. La laurea, al secondo posto, seguita dal Master di alta qualifica, segnano come in Italia la professione altamente specializzata soffra di una costante decadenza che difficilmente si riuscirà a fermare nel breve periodo.

 

Scuola, istruzione e lavoro

Iniziano le Olimpiadi della Legalità e della Sicurezza di James Fox 2022

Quest’anno siamo in tanti a voler diffondere la cultura della Legalità: i bambini e i ragazzi di ottanta Istituti Scolastici Comprensivi della Regione Lazio (circa 450 scuole) rappresenteranno le trenta città ammesse ai giochi olimpici che si contenderanno il trofeo regionale della Legalità e della Sicurezza per entrare a far parte della “Squadra JFox” di James Fox (elenco dettagliato su www.iriscampus.itwww.jamesfox.it).

Oltre 10.000 giovani “atleti” parteciperanno a lezioni, laboratori e giochi attraverso cui si alleneranno a praticare i sani principi della legalità e della sicurezza, imparando così a riconoscere comportamenti illeciti, proteggersi dai malintenzionati e prevenire le minacce che li circondano. Gli atleti si serviranno dell’aiuto degli Insegnanti che, con gli Agenti della Squadra di James Fox, saranno i loro esperti allenatori, mentre i genitori svolgeranno il ruolo di preparatori atletici. Oltre 1000 insegnanti parteciperanno a corsi autorizzati dal MIUR - Ministero dell’Istruzione per adempiere alla funzione di ottimi allenatori e guidare al meglio i ragazzi; per sostenere i propri figli, anche i genitori avranno la possibilità di confrontarsi con psicologi e tecnici esperti sugli argomenti che James Fox affronterà: bullismo e cyberbullismo; sicurezza stradale; pericoli derivanti dall’utilizzo di internet da riconoscere e prevenire.

Anche le Istituzioni locali saranno coinvolte attivamente e, guidate dai propri Sindaci e Forze dell’Ordine locali, sosterranno i propri giovani concittadini verso la Finale Regionale che si terrà a fine maggio al Teatro Brancaccio di Roma. I giovani più meritevoli si qualificheranno come Agenti di James Fox ed entreranno a far parte della “Squadra JFox” con il ruolo di rappresentanti della Legalità e della Sicurezza.

Il trofeo “Top of the city” sarà assegnato alla città-comunità che maggiormente rappresenterà il sogno di James Fox. All’Istituto Scolastico più partecipativo alla realizzazione del “Sogno di James Fox” sarà donato un corso riconosciuto dal MIUR - Articolo 5 Direttiva n° 90/2003, dal valore stimato in euro 3.500,00 volto allo sviluppo e alla crescita professionale di Insegnanti, Dirigenti Scolastici e personale Ata.

Le Olimpiadi di James Fox sono finanziate dalla “Iris T&O – Istituto di Ricerca e Sviluppo” e realizzate con il supporto di “Energenia – Centro di Ricerca Educativa” e “Remake – Produzioni Audiovisive per l’Educazione”. L'iniziativa si avvale, altresì, del cofinanziamento della Regione Lazio per gli interventi regionali per lo sviluppo del cinema e dell'audiovisivo (legge regionale 2 luglio 2020, n.5).


Iris T&O
info@iriscampus.it
Squadra JFox
redazione@jamesfox.it

Scuola, istruzione e lavoro

Educare con un film è sempre divertente e insegna a pensare

Proponiamo corsi finanziati dal Fondo Sociale Europeo rivolti a disoccupati. I corsi gratuiti sono due e hanno l’obiettivo di formare degli educatori in grado di sceneggiare opere didattiche educative oppure di utilizzare le nuove tecniche digitali di videomaking per produrre videoclip, documentari e cortometraggi.  

Due preziose MasterClass completeranno l’esperienza formativa approfondendo le innovative metodologie narrative dello “Storytelling transmediale” e gli strumenti e metodi per realizzare “Effetti visivi (VFX) prima, durante e dopo le scene dei film di successo”. Gli allievi più volenterosi saranno guidati nella progettazione e produzione di un’opera audiovisiva didattica con la possibilità di confrontarsi con i numerosi esperti d’organizzazioni leader nel settore cinematografico.  

Il partner tecnico è l'azienda di produzione audiovisiva Remake e con la sua Academy andremo a realizzare degli ottimi corsi pratici. Esperti e importanti partner, ci supporteranno con i loro consigli. Alla fine dei corsi, chi lo vorrà, potrà entrare nel mondo del lavoro grazie ad un tirocinio formativo professionalizzante sia nell'ambito audiovisivo che educativo.  

Associazioni e Imprese partner che operano nel Settore audiovisivo: Endemol Shine Italy; Animundi Srl - AnimAction Sudios; Latina Film Commission; Mediterranea Productions; Esen Studios Film Company Distributions Srl; Scuola D'Arte NSD; Scuola D'arte FAP; Remake – Produzioni Educative; Cineteca Lucana; Città per l'uomo; Cuore Comico.   Comuni (anche in rappresentanza degli Istituti Scolastici del proprio territorio): Aprilia (LT); Bassiano (LT); Cisterna di Latina (LT); Pomezia (RM); Fiano Romano (RM).   Istituti Scolastici Comprensivi: “Frezzotti – Corradini” – Latina; “Uruguay” – Roma Capitale; “Marcellina” – (RM); “Guarcino” – (FR); “Veroli 2” – (FR).  

Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero gratuito 800 565738, consultare il sito www.iriscampus.it e prenotarsi all’incontro on-line del 21 dicembre.
Scuola, istruzione e lavoro

Torino, rinnovati i vertici della Società di San Vincenzo De Paoli

Rodrigo Sardi, 65 anni, da oltre 30 impegnato nel volontariato, è il nuovo Presidente del Consiglio Centrale di Torino della Società di San Vincenzo De Paoli. L’Associazione, cattolica ma laica, è da sempre attenta ai soggetti più deboli, poveri, anziani, ammalati, carcerati e, in generale, chiunque soffra per qualsiasi ragione.

Al Consiglio Centrale di Torino fanno capo 60 gruppi, chiamati “Conferenze”, dislocati su tutto il territorio cittadino ed in un’area circostante che arriva fino a Savigliano. Nel 2020, i 680 soci, insieme a più di 200 volontari, hanno affiancato 3.400 famiglie (più di 8.300 persone) aiutandole, non solo con il pagamento di affitti, utenze e spese mediche, per superare le difficoltà contingenti, ma soprattutto accompagnandole con amicizia e sostegno, lungo un percorso di crescita personale, con l’obiettivo di riconquistare dignità ed indipendenza.

«Perché è questo - afferma Rodrigo Sardi - il vero fine da perseguire: impegnarsi per liberare i destinatari dai loro problemi e non, invece, vincolarli ad una assistenza a tempo indefinito». È su questa linea che nascono i progetti proposti dalla San Vincenzo di Torino, come “Abito”: l’emporio sito in via Santa Maria 6, che offre una nuova vita ai capi di abbigliamento donandoli a chi ne ha bisogno. Ma “Abito” non è solo questo, perché, tra le tante iniziative, propone vestiti formali ed eleganti ai giovani che debbono sostenere un colloquio di lavoro, aiutandoli così a migliorare la propria immagine ed a sentirsi più sicuri. Poi c’è la “Commissione Lavoro”, composta da volontari che si prendono cura di chi un lavoro non ce l’ha, con servizi come l’affiancamento nella stesura dei curricula, l’aiuto per frequentare corsi di formazione e tirocini, utili ad acquisire nuove competenze, ma anche la guida di tutor che accompagnano il neoassunto a compiere i primi passi nel mondo del lavoro.

«La priorità di questa presidenza – come sottolinea Rodrigo Sardi – è aiutare le persone a tornare protagoniste della propria esistenza, con interventi “a misura d’uomo”, che passano anche attraverso accordi sul territorio, con i centri per l’impiego, le cooperative sociali, le scuole, le aziende e le associazioni di categoria». E, proprio nell’anno della pandemia, sono cresciuti i tirocini nelle aziende, finanziati dalla Società di San Vincenzo De Paoli, grazie anche alla generosità dei cittadini, che hanno concesso donazioni e lasciti testamentari. «Sono davvero molti – conclude il Presidente Sardi – i progetti che stiamo attivando per essere sempre più vicini alle persone che hanno bisogno di aiuto. Iniziative che richiedono l’impegno di molti volontari. Per questo organizzeremo eventi per far conoscere meglio l’Associazione, potenzieremo la comunicazione e ci proporremo nelle Unità Pastorali in cui ancora non siamo presenti. Perché è proprio vero che dare una mano colora la vita!».

Per maggiori informazioni:
https://www.sanvincenzotorino.it/