Arte e cultura

DigiTao@rt Taormina: Marco Pavone presenta Monart e Respiro

Si è conclusa il 20 Giugno la mostra di arte digitale DigiTao@rt che ha portato alla condivisione di opere digitali di numerosi artisti. L'evento, voluto e seguito dal prof. Salvatore Distefano in collaborazione con l'Università degli Studi di Messina, è stato incluso nel programma del festival letterario TaoBuk XII edizione, a cui ha presenziato il Presidente Mattarella, e il critico italiano, Vittorio Sgarbi.
Marco Pavone, Photographer Freelance e Digital Artist, ha partecipato alla mostra e la sua presenza al DigiTao@rt non è certo passata inosservata. Questo grazie alla presentazione di alcune opere digitali dell'artista messinese tra cui Monart “Installazione multimediale” e Digital Art Grounded in Polaroid, Respiro. Ma questo è solo l'ultimo evento in cui Marco Pavone ha messo in evidenza le sue potenzialità nell'arte contemporanea.

Chi è Marco Pavone?

Artista digitale contemporaneo nato a Messina nel 1981, Marco Pavone ha frequentato l'ITIS Marconi di Messina, iniziando subito dopo a lavorare come grafico web e sviluppando l'interesse verso la fotografia e l'arte digitale. La sua propensione verso la comunicazione con immagini, colori e luci, lo ha portato ad approfondire questa passione trasformandola in una vera e propria esplosione d'arte. La sua nascita artistica risale al 2015, quando ha inizio il suo cammino nel mondo dell'arte con la prima mostra tenuta nella Biblioteca comunale dell'Archiginnasio. L'evento “Diritti...di immagine. Luci, ombre e colori sui diritti umani” è stata curata dal Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna. Da quel giorno, il cammino artistico di Marco Pavone, si è arricchito di esposizioni artistiche ed eventi che hanno evidenziato il talento innato e la crescita dell'artista.

Alcune delle opere di Marco Pavone al DigiTao@rt di Taormina

Monart “Installazione multimediale”, è una visione futuristica e innovativa dell'arte dove si riuniscono più opere in un quadro digitale che cambia mostrando più quadri in uno solo. Astrattismo, pop art, paesaggistico e figurativo creano un mix che affascina senza mai annoiare chi osserva l'opera.

Digital Art Grounded in Polaroid, titolo: Respiro. Un'immagine che cattura in pochi scatti la quotidianità soffocante ma anche stimolante che lascia il respiro sospeso. Risalire o annegare, soffocare o respirare, chi osserva l’opera decide la direzione del viaggio. L'immaginazione nasce e si espande nell'arte digitale di Marco Pavone, creando una connessione emozionale tra spettatore e opera in un'infinita possibilità di scelte e percorsi creativi e immaginari.
Economia e finanza Sport Startup e innovazione

Non più solo fortuna: il fantacalcio diventa un modello di analisi. Nasce Fantalgoritmo, quando il mondo del fantasy football incontra la matematica

Negli ultimi anni, il Fantacalcio è diventato un vero e proprio fenomeno in costante crescita, tanto da diventare l’incubo degli stessi giocatori di Serie A, che vengono quotidianamente tartassati e motivati a migliorare le proprie prestazioni per aumentare il rendimento dei fanta team. E proprio da questa crescente “fame” di Fanta-gloria che Giovanni e Mariano hanno avuto la loro idea: “Sempre più spesso, specialmente a settembre, ci capitava di parlare coi nostri amici di fantacalcio e di asta di inizio anno. Quanto spendo per X, quanto budget tengo per gli attaccanti, e così via. Da lì, abbiamo avuto l’idea: ma non esiste un modo scientifico per organizzare il budget?”, dichiara Mariano.  

E allora partendo da fogli excel che gestiscono i fantacrediti, i due ragazzi hanno sviluppato un vero e proprio algoritmo scientifico e validato: in base a numero di partecipanti, fantamilioni, numero di giocatori nella rosa e ruolo dei giocatori, l’algoritmo elabora la corretta cifra per ogni giocatore. Ma non solo: durante il campionato, basandosi sulle statistiche delle giornate precedenti, l’algoritmo consiglia anche quali giocatori schierare per ottimizzare il punteggio.  

Dopo una prima stagione per testare il prodotto - continua Giovanni - abbiamo raccolto feedback soddisfacenti dai nostri clienti: il 76% di coloro che hanno scelto Fantalgoritmo hanno raggiunto una delle prime 3 posizioni nella loro fantalega. Ovviamente, i primi tester dell’idea siamo stati io e Mariano che, dopo anni di sconfitte, siamo riusciti a rialzarci”.  

Quando la matematica scende in campo a supporto del fantacalcio: arriva il Fantalgoritmo, un sistema 100% italiano per la salvezza dei fantallenatori.



Fantalgoritmo
Fantalgoritmo è la prima startup in Italia a offrire un algoritmo per migliorare le performance del proprio Fantacalcio. 
Nata nell'aprile del 2021, ha validato il suo modello dopo pochi mesi ed è stata valutata 1 milione di € ricevendo un round di investimenti di 100.000 € dopo 8 mesi dalla sua nascita. Ad oggi il team è composto da 6 risorse con un età media di 30 anni.
Scuola, istruzione e lavoro

La domanda di apprendimento dell’inglese è aumentata del 22% in Italia

La ricerca di Osmi ha analizzato le ricerche di Google in Italia e ha scoperto che gli italiani sono attualmente molto interessati all'inglese.

     1. Imparare l inglese è aumentato del 22,2%
Osmi ha visto una tale domanda nell'ultimo anno. Si tratta di uno dei maggiori incrementi percentuali in termini di interesse degli italiani per l'apprendimento specifico dell'inglese.

     2. Gli italiani sono più interessati all'inglese rispetto agli altri europei
Nell'ultimo anno, le persone in Italia hanno iniziato a fare ricerche sullo studio dell'inglese con una media di 6.600 ricerche su Google: più che in Spagna (2.400 ricerche Google in media) e Portogallo (2.400 ricerche Google in media).

     3. Gli italiani preferiscono imparare l'inglese tramite smartphone
Gli italiani preferiscono imparare l'inglese sulle app, con un aumento del 1.500% nelle ricerche su Google. Nella maggior parte dei casi, gli italiani sono interessati alle app gratuite.

     4. Lavorare con la conoscenza dell'inglese è ciò che gli italiani vogliono oggi
Con troppi cambiamenti e offerte di lavoro, gli italiani pensano che sia meglio candidarsi ora con un curriculum in inglese. L'aumento delle richieste di scrivere curriculum in inglese è aumentato 51,7%, “lavoro inglese” è aumentato del 23,1%.

Con tutto questo, Osmi, in qualità di primo fornitore di corsi a prezzo più basso, vuole che chiunque possa imparare l'inglese con Osmi: che si tratti di genitori in congedo che si prendono cura del bambino, come un amministratore delegato, un membro del consiglio di amministrazione o un principiante. Avendo tutti i diversi corsi, applicazioni, materiali aggiuntivi e madrelingua, oltre a un aiuto per la ricerca di lavoro, vogliono che gli spagnoli ricevano la migliore conoscenza dell'inglese per raggiungere i loro obiettivi.

Circa la società:  
Osmi, il primo ecosistema didattico al mondo ad includere tutto, dalle app educative basate sull'intelligenza artificiale al tutoraggio online, lancia i suoi corsi di inglese in Spagna e in Italia e apre a tutti nuove opportunità per imparare l'inglese. Spinta dal successo degli studenti di Osmi, l'azienda mette a disposizione dei suoi clienti le conoscenze testate sul campo di cui hanno bisogno per raggiungere i loro obiettivi. 

Osmi lancia più di 100 corsi diversi, da principiante ad esperto, con lezioni di insegnanti madrelingua, club di conversazione, materiali interattivi, auto-test e un'app personale per un facile accesso ai contenuti. Ma il valore aggiunto più grande è che ognuno troverà una soluzione adatta a sé. Tutti possono studiare con Osmi: che tu sia un genitore in congedo parentale, un direttore generale, un membro del consiglio di amministrazione o un principiante dell'inglese.

I prezzi dei corsi partono da 12,90€ e Osmi propone più di 30 pacchetti diversi a seconda del livello, della frequenza di lezioni e dell'approccio. Sono inoltre disponibili molti strumenti gratuiti, facilmente accessibili in un unico posto. Risparmia fino a 1.000€ all'anno.

Startup e innovazione

Accordo strategico tra MY NEO GROUP e CRYPTO EXPO MILAN

MY NEO GROUP annuncia l’accordo strategico con CRYPTO EXPO MILAN (CEM), evento dedicato a blockchain, crypto, ecosistemi De.Fi, NFT, Metaverso e Web 3.0, che si svolgerà a Milano dal 23 al 26 giugno 2022.

Il CEM valorizza le esperienze delle crypto community internazionali e riunisce menti brillanti, grandi brand, game changer, creatori, investitori e leader di settore, con l'obiettivo di educare e di aiutare l'adozione e la diffusione della blockchain e delle risorse digitali, consentendo opportunità di networking mai viste prima in Italia. La formalizzazione dell’imminente accordo tra le due realtà è ispirato da una strategia win-win, grazie alla quale si concretizza la crescita costante del Digital Ecosystem NEO. 
MY NEO GROUP TRUST, che ingloba tra i suoi asset anche il digital banking con il brand name “Banca NEO”, oltre ad altre aziende fintech ed IT, è impegnata nel creare un vero e proprio “ponte” tra due mondi: quello della finanza tradizionale e quello della de.fi, ovvero della finanza decentralizzata, correlata all’evoluzione tecnologica blockchain. Questa unione garantisce al Gruppo di acquisire un asset strategico nell’organizzazione di eventi tematici su questo tema, dando un respiro internazionale all’evento nato a Milano, per promuovere insieme al board team di CEM, altri appuntamenti annuali in almeno dieci Paesi nel mondo nei prossimi anni, in particolar modo nei mercati territoriali nei quali il Gruppo opera. Il Board Team di CEM permetterà a MY NEO GROUP di avvalersi di un importante know-how nel settore dell’Event Management. 

L’obiettivo comune è duplice: diventare uno dei più importanti punti di riferimento a livello mondiale nella promozione e divulgazione di temi collegati alla tecnologia blockchain e di svolgere un ruolo di incubatore di impresa, mediante il Launchpad del gruppo NEO denominato NEO ANGEL, per selezionare le migliori start-up innovative e le business-idea vincenti in questo mercato in continua evoluzione.  

“Il mondo blockchain si sviluppa ad una velocità inimmaginabile. Non ho mai vista prima d’ora una tecnologia che si muove verso l’adozione globale con questa rapidità. Centinaia di progetti nascono ogni giorno, tantissimi portano innovazione e risolvono problemi sociali reali, ma sfortunatamente, ci sono ancora progetti che hanno uno scopo diverso: illudere la gente. Per questo motivo MY NEO GROUP unisce le forze con il Crypto Expo Milan nella mission autorevole di dare credibilità e di educare il pubblico mondiale all’usabilità della tecnologia blockchain, informando con il contributo di opinion leader selezionati, sui principali temi legati a crypto, metaverso, NFT e Web 3.0” - Mickael Mosse, Founder di My Neo Group.  

“L’educazione della gente è alla base dell’adozione della tecnologia blockchain. Tantissime persone ricordano ancora la bolla dotcom di inizio 2000 e per questo hanno ancora un certo timore ad investire. Il mio invito è di approfondire il fenomeno. Se da un lato è vero che tante aziende sono fallite, con progetti che si sono rivelati inutili e creati a solo scopo speculativo, altri sono cresciuti e sono diventati dei big player proprio perchè hanno portato valore, risolvendo problemi concreti. Guardiamo ai grandi brand della New Economy: Amazon, Ebay, Adobe, IBM, Oracle e tantissimi altri ancora. La bolla dotcom è solo un aspetto di quel progresso tecnologico, che ha portato benefici all’umanità grazie all’adozione di massa di internet. A distanza di quasi un trentennio la comunicazione e la vita stessa è migliorata. Tutti siamo interconnessi. Credo che si possa comprendere il presente, studiando quel periodo e tenerlo come un punto di riferimento sull’evoluzione futura del mondo blockchain e crypto" - Florin Simovici, Co-Founder CEM.

“Il passaggio dal Web 2.0 al Web 3.0 si sta realizzando in questo momento. Eventi come il CEM facilitano le connessioni di persona tra principianti, veterani ed esperti del settore, società e organizzazioni tecnologiche emergenti. Appuntamenti essenziali per diffondere la conoscenza e facilitare l'adozione globale” - Cristian Orto, Co-Founder CEM.  

“Siamo lieti di unire le forze con un gruppo societario così importante ed ambizioso con il quale condividiamo gli stessi valori e grazie al quale riusciremo a creare una serie di eventi internazionali con un reale valore aggiunto per tutta l’industria blockchain e crypto. Il CEM sarà il primo evento di una lunga serie che si terrà a Milano e in altri Paesi. Aiuteremo la comprensione di temi tecnologici e finanziari per migliorare la vita delle persone con l'adozione della tecnologia blockchain” - Valeria Pagano, Co-Founder CEM.  

“Tutto è partito dall’idea e dal lavoro di una persona, che 13 anni fa, ha inventato e promosso per primo l’utilizzo della tecnologia blockchain con lo scopo di creare un sistema di pagamento che eliminasse gli intermediari. Il suo white-paper è storia. Il suo codice ha ispirato migliaia di persone nel mondo ed ha dato una vision ed una mission per soddisfare bisogni reali. Da quel giorno quella tecnologia si è evoluta in maniera dirompente. Smart Contract,  NFT, app decentralizzate. Cosa ci riserverà il futuro? Il limite è solo nella nostra immaginazione. Ancora dobbiamo vedere il meglio dell’applicazione della blockchain all’economia reale” - Marius Bodea, Co-Investor CEM.      

I governi di tutto il mondo sono consapevoli dell’innovazione che questa tecnologia porta in termini di efficienza ed efficacia, per ridurre tempi e costi della burocrazia ed offrire più trasparenza e sicurezza. Siamo molto vicini all’adozione di massa. Possiamo osservare l’esempio della Gran Bretagna che si propone di diventare il leader mondiale nell’ambito delle criptovalute. Clicca qui > https://www.cnbc.com/2022/04/04/uk-to-mint-its-own-nft-and-push-forward-with-crypto-regulation.html  

My NEO Group vi invita a partecipare all’evento di Milano dal 23 al 26 Giugno 2022. Capire è il primo passo per agire. 

Per maggiori informazioni sull’evento visitate il sito web ufficiale del Crypto Expo Milan https://cryptoexpomilan.com/it
Economia e finanza Startup e innovazione

Nuovo look per Gruppo Santamaria S.p.A.

Si tratta, spiega l’azienda, "di una nuova forma di comunicazione online con maggiore tecnologia implementata, ma non solo, si tratta di un nuovo progetto in continua evoluzione, introdotto con un restyling della piattaforma di onboarding, resa ancora più facile e intuitiva, che nasce dal desiderio di permettere ai nostri clienti di vivere la migliore esperienza di navigazione possibile".

Di fatti la Società permetterà ai propri clienti un processo denominato “Lending Shopping Experience”, fornendo tutti gli strumenti necessari, dalla ricerca della migliore offerta commerciale fino a 85.000 €, passando alla condivisione dei documenti per generare il contratto online in totale sicurezza utilizzando lo SPID, la CIE o in alternativa effettuando il videoriconoscimento, fino alla liquidazione del finanziamento nel conto corrente intestato al cliente. In aggiunta per i clienti, esiste la possibilità di acquistare il finanziamento online, e finalizzare la pratica in filiale. 

GRUPPO SANTAMARIA SPA, punta così all’omnicanalità e tiene conto delle nuove esigenze dei consumatori e delle nuove opportunità di mercato, mirando a favorire una rinnovata esperienza di acquisto su misura.
Il nuovo e-financial store è attivo da subito e ottimizzato anche per tablet e smartphone.



Gruppo Santamaria S.p.A
Gruppo Santamaria S.p.A è la società partecipata da Avvera S.p.A. Gruppo Bancario Credito Emiliano attiva nel settore dei finanziamenti per le famiglie. Oggi conta oltre 30 consulenti retail banker specializzati nella consulenza online di prestiti personali e cessioni del quinto per dipendenti e pensionati.
Economia e finanza Startup e innovazione

É online il primo e-book con le principali soluzioni di finanza digitale per le PMI italiane

Milano, 16 giugno 2022 - Cos’è il fintech? E in che modo potrebbe essere vantaggioso per la mia attività di imprenditore?

Una risposta chiara ed esaustiva a questi interrogativi arriva da “Il Fintech per la mia PMI”, il primo e-book pensato appositamente per i non addetti ai lavori delle PMI italiane e realizzato grazie all’expertise di Fintastico, uno dei principali portali web italiani per la ricerca di servizi finanziari digitali e innovativi, con oltre 20.000 utenti e più di 70.000 visitatori al mese, insieme allo studio Legal Tech LX20 Law, specializzato in ambito fintech, blockchain, crowdfunding e DeFi.
Ma quali sono le soluzioni di finanza digitale disponibili per gli imprenditori italiani? Fintastico ha pubblicato un e-book gratuito (scaricabile da qui) per dare una risposta a queste domande.

L’obiettivo dell’e-book è quello di diffondere informazioni sulle principali soluzioni di finanza digitale disponibili sul mercato italiano, al fine di sensibilizzare i lettori sulle soluzioni fintech che permettono di migliorare la gestione aziendale attraverso soluzioni trasparenti e flessibili. Il lavoro è supportato da AITI – Associazione Italiana Tesorieri d’Impresa che condivide gli obiettivi e il messaggio dell’e-book e contribuisce alla diffusione di questo lavoro all’interno del suo network. La Commissione Fintech di AITI partendo dall’e-book curerà insieme a Fintastico la realizzazione di un whitepaper e di un database delle soluzioni fintech che possa essere un’utile consultazione per le imprese.

Il fintech sta avendo un impatto disruptive su tutto il settore bancario e finanziario – spiega Fabrizio Villani, cofounder e head of sales di Fintastico - portando anche gli attori tradizionali di questo settore a scegliere soluzioni tecnologiche sempre più innovative. Nella situazione pandemica il fintech è divenuto anche un alleato importante per le PMI italiane fornendo canali del credito alternativi oppure proponendo soluzioni tecnologiche utili a efficientare i processi aziendali. Non tutte le PMI hanno familiarità con i servizi offerti dalle piattaforme fintech. Proprio per questi motivi, il nostro e-book intende promuovere la diffusione e la conoscenza dei servizi connessi al fintech così da consentire alle imprese italiane di avvicinarsi sempre di più a questo fenomeno e sfruttare tutte le potenzialità di questo nuovo mercato”.

L’e-book “Il Fintech per la mia PMI”, è stato presentato durante la Fiera del Credito 2022, giunto ormai alla terza edizione presso il MiCo (Milano Convention Center) che mette a confronto società e professionisti della gestione, banche, credit manager, avvocati e commercialisti, per esporre servizi e confrontarsi sul futuro di pratiche, strumenti, regole.
In particolare, si è parlato dell'e-book durante la tavola rotonda “Il Fintech: nuovo alleato della finanza aziendale”, mercoledì 15 giugno tra le 12 e le 13.30. A discutere di fintech e di servizi finanziari innovativi utili alle PMI italiane sono stati il Presidente di AITI Nevio Boscariol, il Cofounder e Head of Sales di Fintastico Fabrizio Villani, il Founder di LX20 Law Alessandro Negri Della Torre e Francesco Vercesi, Chief Product & Agile Officer di Banca AideXa, con la moderazione di Laura Oliva, Fintech Investor e Board Member.

Nella prima parte dell’e-book dopo un’introduzione dedicata a spiegare il fenomeno fintech e a delinearne le principali caratteristiche e i vantaggi per chi ne adotta i servizi, in termini di semplicità, velocità, flessibilità, trasparenza, convenienza e inclusività, si affronta nello specifico il perché una PMI potrebbe guardare con interesse ai servizi innovativi come un'alternativa utile nel reperire risorse finanziarie.  
Nella seconda parte, viene fornita una spiegazione dei principali servizi e soluzioni fintech disponibili sul mercato. 
Nella terza parte, la più corposa dell’e-book, per ognuna delle 39 aziende trattate si potrà scoprire cosa fanno, l’anno di fondazione, il numero di dipendenti e i principali servizi offerti. Ogni pagina è interattiva e permette di accedere direttamente dall’e-book ai siti e alla pagina aziendale LinkedIn del servizio. Questo permette di scoprire questi servizi con una facilità fuori dal comune. 

È possibile scaricare gratuitamente l’e-book sul sito di Fintastico e seguire le correlate attività social seguendo l’hashtag #fintechpmi su LinkedIn, Instagram, Twitter e Facebook.
Arte e cultura Eventi e spettacolo

Vision Film Festival di Roma – Special Edition “Un viaggio nel mondo del Cinema”

“Un viaggio nel mondo del Cinema”: appuntamento Martedì 21 giugno, dalle 20:55 alle 22:40, presso il Cinema Don Bosco di Roma con un nuovo evento del Vision Film Festival, che lo scorso aprile é giunto alla Settima edizione. Nella serata del 21 giugno, presentata da Barbara Perisse – Communication Manager di Vision Channel – insieme a Fabrizio Fazio – fondatore del Vision Film Festival – il programma, ispirato all'idea di viaggio tra passato e presente, si articola nella proiezione di tre cortometraggi e un videoclip musicale, oltre a backstage e curiosità sulla trilogia "Ritorno al Futuro".
Le opere in programma: “Anna” cortometraggio di Vincenzo Palazzo. Storia di una donna che vive in quel mondo enigmatico, sofferente, distante al mondo e illusorio chiamato Alzheimer.
“Liguri Apuani” cortometraggio di Diego Bonuccelli. Nel 155 a.C. due giovani pastori liguri si uniscono all’ultima battaglia del proprio popolo contro l’invasore romano.
“Silent” cortometraggio di Virginia Bellizzi. Durante un viaggio spazio temporale, il personaggio di Charlot si ritrova nel mondo ipertecnologico del ventunesimo secolo.
“Io non sono razzista” videoclip musicale di Stefano Cinti. L’autore focalizza l’atteggiamento verso ciò che è diverso da noi, i luoghi comuni, i pregiudizi e la pigrizia di confrontarsi con gli altri.

Il Vision Film Festival si è imposto negli anni all'attenzione del pubblico, degli operatori e della critica per la qualità delle opere selezionate e per l'attenzione rivolta ai nuovi fermenti e tutto ciò che muove nel mondo delle produzioni cinematografiche, diventando un'imprescindibile bussola di riferimento in particolare sul cinema emergente.

Per la Settima edizione, aprile 2022, media partner Rai Radio 3, nella sezione “Competition” sono state presentate le opere finaliste del concorso internazionale e, per la sezione “Academy”, le opere realizzate dagli allievi della Vision Academy, assegnando la Menzione speciale al corto “Fame” di Giuseppe Alessio Nuzzo prodotto da Rai Cinema. “Un viaggio nel mondo del cinema” é lo speciale del Vision Film Festival da non perdere il 21 giugno 2022.

LINK DELL’EVENTO: https://www.visionchannel.it/special-edition-2022/
Moda e lifestyle

Angelo Inglese e Seishou Insieme Per L’Esclusiva Capsule Collection #Pitti102

La Collezione Contemporanea di Carattere Internazionale Unisce L’Idea di Moda di Angelo Inglese Alla Raffinatezza delle Scarpe Seishou

Angelo Inglese e Seishou presentano l’esclusiva capsule collection #Pitti102 nelle giornate del 15 e 16 giugno 2022 all’Hotel Savoy di Firenze.

La collezione abbina la nuova linea Angelo Inglese - camicie, polo e giacche in stile contemporaneo create da Angelo Inglese - alle scarpe di alto lusso di Seishou.

Sarà presentata dagli autori stessi: la shoe designer giapponese Yuko Matsuzaki, che da oltre 40 anni collabora con storiche case di lusso, ed il sarto dei VIP ed imprenditore pugliese Angelo Inglese.

L’idea della capsule collection congiunta nasce dalla storica amicizia tra i due designer e dal desiderio di unire l’evoluzione della visione della moda da parte di Angelo Inglese a Seishou, a sua volta fusione tra design giapponese e saper fare artigianale italiano.

La capsule include abbinamenti tra pezzi scelti della mia nuova linea e le scarpe di Seishou. La nuova linea raccoglie riflessioni legati a interpretazioni diverse della moda durante la mia  vita.” dice Angelo Inglese. “Il risultato è una linea contemporanea che ben si abbina al carattere moderno tipico del design giapponese”.

Seishou, brand fondato a Tokyo dai designer giapponesi di scarpe Ikeda & Matsuzaki, significa “unisono” in italiano.
La linea di scarpe di Ikeda & Matsuzaki, progettata in Giappone e realizzata interamente da artigiani italiani, unisce il design e il comfort tipico di una sneaker con l’eleganza di una scarpa formale.

Seishou e Angelo Inglese uniscono il concetto di new classico, la tradizione con elementi innovativi, mantenendo un buon equilibrio tra classico e contemporaneo, valori fondamentali in cui credono entrambi i brand”. - dice Yuko Matsuzaki, Designer di scarpe presso Ikeda & Matsuzaki. “La collaborazione con Angelo Inglese rappresenta per Seishou una fonte di ispirazione che si realizza nella nuova capsule collection. È la possibilità di presentare alle nuove generazioni la “nostalgia” dei modelli classici rivisitati e resi più affini ai loro gusti.”

La capsule sarà disponibile per la vendita in anteprima all’Hotel Savoy in Piazza della Repubblica 7 a Firenze il 15 e 16 Giugno 2022, a partire dalle ore 10,00.

Successivamente sarà disponibile online sul nuovo sito di Angelo Inglese, che verrà lanciato a fine giugno 2022.


Angelo Inglese

Angelo Inglese è un sarto di fama mondiale e proprietario del brand G. Inglese.

La sartoria di famiglia che ha ereditato dal padre si trova a Ginosa, tra Taranto e Matera.
Fin da bambino frequenta l’ambiente della sartoria, che gli permette di conoscere a fondo l’arte dell’artigianato sartoriale.

Ha vestito personaggi illustri sia italiani che internazionali.

La nuova linea Angelo Inglese sarà disponibile online a fine giugno 2022.

Website: store.g-inglese.com
Instagram: @g.inglese_official


Seishou

Seishou è un brand nato a Tokyo dai designers Masaharu Ikeda e Yuko Matsuzaki. 

Il Fashion Director Masaharu Ikeda, nato nel 1949, ha insegnato alla Sugino Fashion University e alla Cultural Clothing Academy di Tokyo. 

La designer di scarpe Yuko Matsuzaki, originaria di Tokyo, vive da più di 25 anni tra Londra e Milano. Ha lavorato con il più importante brand di scarpe giapponese e come designer freelance, disegnando scarpe per catene e grossisti giapponesi e brand di moda italiani e francesi.

Website: seishou-jp.com
Instagram: @seishouofficial

###
Arte e cultura

TRA TERRA E CIELO

Esiste un collegamento tra terra e cielo, tra la materialità e la spiritualità, tra il concreto e l’astratto, tra Questo collegamento è l’uomo. Nello spazio tra terra e cielo ci siamo noi, tutti noi, legati ad un presente fatto di urgenze e necessità, ma in grado di aspirare con la ragione, e con il cuore, al migliore futuro possibile. ricerca del “meglio”, in un percorso progressivo che ci distingue dagli altri esseri viventi. Legati alla terra, dove sono le nostre radici, proprio come gli alberi (citati non a caso), popoliamo questo mondo. Nel tempo la nostra crescita ci porta a guardare in alto, allargando così il nostro sguardo e più lo facciamo, più comprendiamo l’importanza della nostra esistenza e le nostre illimitate possibilità. Immersi nella natura, di cui siamo parte, condividiamo la vita con gli altri esseri: da questa consapevolezza di amore incommensurabile che siamo capaci di dare e ricevere e dal quale nasce la vita. forze dell’acqua, levigati e consunti, e proprio per questo pieni di dignità e bellezza, prendono forma esseri umani che indagano la loro esistenza. Sono donne e uomini che si pongono di fronte alla realtà in modo umile (come è d’altronde la materia che li compone) e si interrogano sulla condizione attuale, su ciò che chiamano felicità, su ciò che è giusto, su ciò che è il bene. Hanno origine dalla terra (la struttura sentire. Queste sculture non temono un confronto con la realtà ed esprimono un messaggio, un dubbio, Toccano tematiche importanti: il rapporto e l’empatia tra gli uomini, la sostenibilità, la qualità della vita, il rispetto per l’ambiente, l’utilizzo della tecnologia, la grandezza dell’amore e del dolore. Una cosa le unisce, il fatto di essere tutte nate dalla terra e di guardare al cielo e per questo in loro ci rispecchiamo.  

La mostra rimarrà aperta dal 24 Giugno al 5 Luglio 2022 nei seguenti orari di apertura: venerdi - sabato - domenica 10:30 - 12:30 | 18:00 - 22:30 da lunedi a giovedi 20:00 - 22:30
La mostra è realizzata in collaborazione con il Comune di Sarnico, la Fondazione del castello di Padernello, e sostenuta da Cogeme.

  www.aitaalessandra.com
Scienza e tecnologia

AscoltaMe, spin off non profit di IntendiMe srl, lancia la sua prima campagna di crowdfunding

La sordità è detta disabilità invisibile, perché meno riconoscibile agli occhi ma non per questo meno ostacolante nella vita quotidiana. Crediamo però che la disabilità non significhi essere diversamente abili, bensì ugualmente abili se con gli strumenti adatti. E crediamo fermamente nel valore che KitMe può offrire in termini di miglioramento della qualità di vita delle persone sorde o con deficit uditivi.

Con questa convinzione abbiamo dato vita al progetto KITME SOSPESO.

“Conoscere e comprendere la sordità e la disabilità è doveroso e quanto mai necessario nei confronti di una società che aspira a diventare sempre più inclusiva e accessibile. Ahimè, quello che spesso manca sono gli strumenti, nonché le basi adeguate da cui partire per farlo ed è qui che AscoltaMe trova le sue origini. Guidata dalla volontà di sensibilizzare e diffondere consapevolezza, l’associazione si presta a fare da ponte tra persone sorde e udenti promuovendo la collaborazione e la condivisione di esperienze, mezzi e conoscenze per un completo abbattimento delle barriere". Alessandra Farris, Vicepresidente dell’associazione AscoltaMe e co-founder IntendiMe srl.

Abbattere le barriere, insieme è possibile!

KitMe è un sistema innovativo, realizzato da IntendiMe, che permette di “sentire” in tempo reale i suoni circostanti, migliorando la qualità di vita delle persone sorde, rendendole più indipendenti, libere e sicure. Si compone di 3 sensori, 1 smartwatch e 1 app appositamente sviluppata da IntendiMe. I sensori rilevano i rumori e notificano sullo smartwatch del KitMe i suoni tramite una vibrazione, segnale luminoso e messaggio testuale che identifica la fonte sonora. Questo grazie all’app IntendiMe che mette smartwatch e sensori in comunicazione tra loro e permette anche di personalizzare le funzionalità del KitMe (ES. intensistà della vibrazione desiderata). KitMe supera e sostituisce i sistemi in utilizzo fino ad oggi, come ad esempio i segnalatori luminosi. Se si è in un’altra stanza, la casa è a più piani, c’è molta illuminazione o una persona è in giardino/terrazza non è possibile vedere il segnale luminoso che si attiva al suono del campanello, del timer del forno, del bussare sulla porta, etc.

COME FUNZIONA LA CAMPAGNA KITME SOSPESO: Ci piacerebbe che ogni persona sorda o con deficit uditivi potesse godere dei benefici del KitMe, soprattutto quelle che non possono permetterselo. Donando alla campagna di crowdfunding su www.sociallendingitalia.net è possibile aiutarci e contribuire: i KitMe verranno distribuiti alle persone sorde o con deficit uditivi, attraverso partnership con altre associazioni che si occupano di sordità o di altre disabilità, sindromi o malattie che possono comportare deficit uditivi per chi ne è affetto. Chi deciderà di dare il proprio contributo, quando il KitMe verrà regalato ad una persona prescelta, riceverà una comunicazione con il dettaglio di come è stata impiegata la donazione.

Per ogni €199,80 raccolti, una persona sorda riceverà in regalo un KitMe + un abbonamento annuale.

Saremo grati a chiunque ci supporterà e vorrà riporre fiducia in noi e in questo progetto. Tutti coloro che sceglieranno di aiutarci, se lo vorranno, potranno vedere la propria foto pubblicata sulla pagina dedicata ai ringraziamenti Thank You Wall, sul sito www.ascoltame.it

Attenzione per l’ambiente per tutte le donazioni tra €100 e €1000.

Pianteremo e regaleremo uno o più alberi a distanza a nome di ogni donatore, grazie alla piattaforma Treedom. L’albero sarà geolocalizzato e avrà una sua pagina online dove il donatore potrà seguire la sua crescita e il progetto di cui è parte.

LA RICCHEZZA DELLA DIVERSITÀ E L’IMPORTANZA DELL’INCLUSIONE!

Crediamo in un approccio inclusivo, volto a valorizzare la diversità, abbattere le barriere e creare esperienze positive che diano risonanza al mondo dei sordi. Alla base, inoltre, vi è la convinzione che la collaborazione tra sordi e udenti rappresenti una grande opportunità di crescita, per tutti. Grazie a tutti coloro che ci aiuteranno a rendere possibile tutto ciò.



---------------------
IntendiMe nasce dall'incontro tra Alessandra Farris, figlia di genitori sordi, e altri due giovani imprenditori - Giorgia Ambu e Antonio Pinese. Fondata nel 2015, supportata da solidi partner finanziari quali Vertis Venture 3T Technology Transfer e The Net Value, e grazie ad un team di lavoro costituito sia da persone udenti che da persone sorde, IntendiMe è determinata a soddisfare i bisogni di coloro che ogni giorno convivono o si interfacciano con sordità e deficit uditivi di varia natura ed entità, offrendo loro la possibilità di ritrovare la propria indipendenza e sentirsi più sicuri. Una delle prime soluzioni realizzate è il sistema di rilevazione di suoni e vibrazioni KitMe: composto da sensori, da uno smartwatch sempre collegato alla persona per la ricezione delle notifiche e da un’applicazione, KitMe consente a chiunque di "sentire" i suoni di avviso o di pericolo che risuonano all’interno delle mura domestiche o in tutti i luoghi assimilabili, come uffici e alberghi, direttamente sul proprio polso.