Arte e cultura Natura e ambiente

La Mostra di Fotografia naturalistica di Vincenzo Cohen al Museo Civico di Rende (CS)

Imposing wilderness, mostra di fotografia naturalistica a cura di R. Sottile, raccoglie 25 grandi fotografie realizzate tra il 2013 e il 2019 in diverse regioni del continente africano. L'esposizione si articola secondo una narrazione visiva di sequenze in progressione con una focalizzazione sul paesaggio e sulla fauna selvatica del deserto (tra le fotografie esposte sono presenti aree soggette a tutela del patrimonio ambientale, specie minacciate e in via d'estinzione).

La mostra racconta l'emozione di esplorare paesaggi di rara bellezza, dove la visione dello spazio è influenzata da differenti percezioni sensoriali. Il titolo fa riferimento al deserto dell'immaginario collettivo, quello che spaventa, ma anche affascina per il suo potere evocativo. Strade che attraversano lande desolate ricorrono frequentemente come simbolo di connessione tra l'uomo e la natura. Esse assurgono a simbolo di resilienza collettiva e di spirito di addattamento umano, tuttavia rappresentano anche il segno dell'azione trasformativa dell'uomo che cambia significativamente il paesaggio influendo conseguentemente sulla sopravvivenza delle specie viventi. La mostra offre anche spunti sulla preservazione del paesaggio naturale e sull'impatto che le attività umane hanno sugli ecosistemi e le biodiversità. La complessità delle forme viventi e l'interazione tra queste ultime e il territorio, evidenzia l'importanza di azioni conservative da parte dell'uomo finalizzate al ristabilimento dell'equilibrio biologico. I deserti stanno gradualmente trasformandosi in spazi metafisici, privi di forme di vita a causa del progressivo avanzamento dei fenomeni del surriscaldamento e della desertificazione. Circa il 75% della superficie terrestre è infatti oggi interessata dalla desertificazione.

Tale fenomeno dipende da una serie di fattori (assenza di metodi eco-sostenibili, impoverimento dei terreni e della vegetazione, utilizzo di forme di energia ricavate da combustibili fossili, sfruttamento di fondali marini, deforestazione, avanzamento di incendi, ecc.) che influiscono sull'ecosistema attraverso il rilascio di quantità di CO2 nell'atmosfera e contribuiscono all'intensificazione del cambiamento climatico. Surriscaldamento e desertificazione non interessano esclusivamente l'Africa ma i cosidetti hotspots (punti caldi), tra cui gran parte delle aree del Sud Italia. L'importanza di interventi sulle cause dell'impatto ambientale dipende dalla consapevolezza collettiva e impone grandi responsabilità di fronte al futuro del nostro pianeta.
Eventi e spettacolo Food Politica Viaggi e tempo libero

Installazione San Daniele al Fuorisalone, Bini (Assessore FVG): “Occasione per promuovere il nuovo claim turistico ‘Io sono Friuli Venezia Giulia’ ”

Per Sergio Emidio Bini, Assessore regionale alle attività produttive e turismo «Dal 7 al 12 giugno, in occasione del Salone del Mobile, a Milano si riunisce il meglio del design italiano. Non poteva mancare il Friuli Venezia Giulia, che quest’anno saprà stupire i visitatori unendo due delle sue eccellenze, quella artigiana e quella enogastronomica. Chi passeggerà per le vie di Milano, potrà improvvisamente ritrovarsi in riva al fiume Tagliamento e assaporare le delizie del Friuli collinare. Merito di un’installazione curata dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele, che si conferma un partner importante per promuovere la ricchezza agroalimentare e culturale del territorio. Sarà anche l’occasione per promuovere il nuovo claim turistico “Io sono Friuli Venezia Giulia” di fronte ad un pubblico internazionale».

L’esperienza narra il forte legame tra il Prosciutto di San Daniele ed il luogo in cui viene prodotto: il fondamentale apporto del microclima unico e irripetibile alla stagionatura del San Daniele DOP sarà al centro della presentazione che il Consorzio predisporrà in Via Tortona. Il legame tra sapore e design viene raccontato attraverso l’installazione immersiva “Vento”, un viaggio multisensoriale che promette di portare i visitatori dal centro di Milano all’universo di San Daniele del Friuli, in un viaggio simbolico fra vento e tempo. Un percorso sensoriale lungo il fiume Tagliamento alla scoperta del forte legame con il territorio di produzione dove gli elementi naturali conferiscono al San Daniele DOP caratteristiche uniche.

Il Prosciutto di San Daniele si racconta alla Milano Design Week con una formula innovativa riproducendo in loco il territorio all’origine del San Daniele – spiega il Consorzio del Prosciutto di San Daniele –. Parlare del Prosciutto di San Daniele significa anche e soprattutto raccontare un luogo unico, sospeso fra mari e monti, con una tradizione secolare fatta di donne e uomini e di grande rispetto per l’ambiente. Questo progetto veicola in modo inedito i principali valori che da sempre contraddistinguono i produttori del San Daniele DOP”.

Il visitatore potrà dunque partecipare da martedì 7 a domenica 12 giugno all’interno di Opificio 31 a Milano, zona Tortona, il viaggio emozionale sarà fruibile gratuitamente dai visitatori. https://eventi.prosciuttosandaniele.it/fuorisalone
Startup e innovazione Viaggi e tempo libero

Le colline Bolognesi stanno per diventare uno dei luoghi più romantici d’Italia; L’Hotel “Il Nido d’Amore Butterfly”, apre anche in Emilia- Romagna

Il Nido d’Amore Butterfly, del franchising alberghiero “We Suite”, sbarca a Monzuno sulle colline Bolognesi lungo la Via degli Dei. 

Ormai è risaputo, la Via degli Dei è un antico percorso che collega Bologna a Firenze lungo gli appennini, attraversando paesaggi meravigliosi. Sempre più coppie di innamorati sono alla ricerca di luoghi da visitare per rilassarsi e godersi la natura, ed è per questo che la catena alberghiera numero uno Italiana del Wellness & Romantic (www.wesuite.it) sta per aprire la sua nuova struttura immersa nel verde delle colline Bolognesi. 

“Il valore del territorio è sempre stato al centro del nostro lavoro; a partire dalla Toscana abbiamo associato la cultura all’esperienza romantica all’interno delle nostre Suites”. A dirlo è l’amministratore delegato della catena, Lorenzo Valenti. “Il Nido d’Amore Butterfly, porterà nel territorio bolognese non solo il valore della cultura, ma anche un modo nuovo di rilassarsi in coppia nelle suites, tutte dotate di vasca idromassaggio e oltre a questo, posti di lavoro nei vari settori del turismo”.

Così ha risposto alla domanda “in che modo questa nuova struttura gioverà al territorio”. Continua Lorenzo Valenti: “In sette anni la catena We Suite ha realizzato oltre 5000 sorprese romantiche e centinaia proposte di matrimonio. Questo è il risultato del nostro lavoro che consiste nel trasformare il semplice soggiorno di coppie e sposi, in un’esperienza romantica indimenticabile”. Infatti, il franchising nasce nel 2015 con una mission unica: il benessere e il relax della coppia che ha il desiderio di evadere dalla routine giornaliera e regalarsi qualcosa di diverso. Nelle strutture a marchio We Suite il cliente potrà godersi una cena a lume di candela direttamente nella suite con vasca idromassaggio, oppure optare per un massaggio di coppia rilassante, organizzare con lo staff una sorpresa al proprio partener e molto altro. 

La nuova struttura appena inaugurata sulle colline bolognesi (www.ilnidodamorebutterfly.it) avrà 10 suites a tema da 40 mq con vasca idromassaggio privata, sauna e molto altro ancora. Inoltre, è presente e una piscina riscaldata e tutto l’occorrente per vivere un soggiorno romantico, circondati da una vista mozzafiato. La via degli Dei, un giorno potrebbe essere chiamata la via dell’Amore? Chi lo sa, quello che sappiamo ad oggi è che We Suite portarà il proprio stile anche su questa magica terra.
Startup e innovazione

Pulizie di casa, arriva anche in Veneto la startup innovativa

Il mercato italiano dei servizi per la casa è ricco ma poco digitalizzato: l’Inps parla di una spesa annua complessiva per i collaboratori domestici — colf e badanti — sopra i 7 miliardi, che corrisponderebbero a circa 510 mila addetti alle pulizie regolarmente impiegati e, secondo le stime, altrettanti in nero. E’ il caso di un settore, quello delle pulizie, in cui la cosiddetta ondemand economy può aiutare a portare ordine e trasparenza. La start up Serviloo (serviloo.it) è un nuovo servizio per la prenotazione online delle pulizie domestiche, che offre una piattaforma online per prenotare completamente online.
Dopo aver aperto il servizio su Milano, Novara, Varese, Bergamo e Monza, Serviloo aprirà nelle prossime settimane il servizio anche in Veneto. 

L'azienda prevede di assumere 50 persone nei prossimi sei mesi in Italia per far fronte al forte interesse, nato anche fra l'altro sulla scia del telelavoro.

"Questa campagna di assunzioni è indicativa della forte domanda post-pandemica e dei cambiamenti nelle abitudini domestiche degli Italiani che abbiamo potuto osservare attraverso un ampio sondaggio", afferma Simone Calderoni, fondatore e Ceo di Serviloo.

“Abbiamo scelto di allargarci a Venezia perché è una città dinamica, ha un’economia solida ed è abitata da tanti lavoratori, studenti e turisti che, ogni giorno, cercano una persona affidabile per le pulizie di casa. Per questo, nei prossimi mesi, vogliamo arrivare rapidamente ad avere più di 10 cleaners e una base di almeno 500 clienti”, spiega Simone Calderoni, Ceo dell’azienda.  

Candidarsi come addetto:
Per entrare a fare parte della squadra di Cleaners di Serviloo bisogna aver maturato un’esperienza professionale nel settore ed essere in grado di pulire seguendo gli elevati standard richiesti. Per candidarsi bisogna compilare un form sul sito https://serviloo.it/diventa-un-addetto/ inserendo tutte le informazioni. Serviloo non si limita a mettere in contatto domanda e offerta: selezioniamo, formiamo e aggiorniamo continuamente i nostri professionisti e seguiamo il cliente dall’ inizio alla fine per garantire alti standard di qualità del servizio.
Musica

Manuel Brunetti e Guendalina Anichini presentano “Libera”, dal 27 maggio disponibile sui migliori digital store

Libera è una ballad che racconta le vicende di una donna intrappolata in una vita che non desiderava, maltrattata e sola. Nessuno conosce il suo vero valore, ma dentro di sé sente di essere davvero libera. Soffre ma combatte per la sua felicità, “sorridente anche in mezzo ad una guerra”. Capisce che per essere libera deve avere il coraggio di essere sé stessa. La vera libertà è dentro di lei: “Libera, sono libera”. Il brano mette in evidenza gli effetti della violenza, trattando il tema attuale relativo agli abusi sulle donne. La storyboard del videoclip mette in evidenza come i ricordi del padre che maltrattava la mamma influiscono profondamente su di lei. Libera è la secnda traccia di un progetto più ampio che la include in un album-film dove dei videoclip collegano tra loro i brani in una triologia. Il singolo, sotto edizioni “Naucrates Music” e pubblicato per conto di “NM Production”, sarà lanciato in tutte le emittenti nazionali a partire dal prossimo 20 Maggio 2022, nonché sulle principali piattaforme di vendita digitale e di streaming.

BIOGRAFIA MANUEL BRUNETTI
Cantautore polistrumentista cagliaritano. A soli 11 anni scrive la sua prima canzone, testo e musica contemporaneamente. Grazie a questa attitudine musicale la mamma decide di fargli studiare privatamente chitarra, tastiere e canto. Quattro anni dopo vince il suo primo concorso regionale in Sardegna con il brano “Orizzonti lontani”.A 17 anni esordisce in radio con il brano “Come saremo tra 6 anni”.A 19 anni partecipa a Sanremo giovani con il brano “I ragazzi del mondo” senza accedere alla fase finale.Dopo qualche anno di musica dal vivo in duetto con Michelangelo Pani e una parentesi di un anno e mezzo in sud America, dove collabora con il famoso artista Carlos Enrique Mata, partecipa come autore al Sanremo autori del 1995. Lì conosce Massimo Varini con cui collaborerà per un album che avrebbe voluto produrre la Sony. Dopo un'attenta valutazione, non amando particolarmente esibirsi, Manuel decide di rinunciare a quel progetto. Nel 2021 esordisce con il suo primo album: “Il traffico dei sogni”. Questo progetto prevede la sperimentazione di un album-film (in collaborazione col regista Maurizio Pulina) videoclip che collegano le canzoni in trilogie.

BIOGRAFIA GUENDALINA ANICHINI
Guendalina si affaccia nel mondo della musica sin dalla tenera età, coinvolta dalla passione dei genitori per il canto e il pianoforte. Attratta sin da piccola da ciò partecipa alle selezioni dello Zecchino D’Oro. Inizia a studiare canto corale all’età di 10 anni con la maestra Stefania Pineider iniziando ad esibirsi in vari concerti. Guendalina si affaccia nel mondo della musica sin dalla tenera età, coinvolta dalla passione dei genitori per il canto e il pianoforte. Attratta sin da piccola da ciò partecipa alle selezioni dello Zecchino D’Oro. Inizia a studiare canto corale all’età di 10 anni con la maestra Stefania Pineider iniziando ad esibirsi in vari concerti. Dall’età di 15 anni inizia a far parte del panorama musicale sardo esibendosi in vari locali in tutta l’isola insieme al chitarrista Andrea Morrone con il quale suona tutt’ora in vari contesti musicali. Nel 2014 con la compagnia teatrale Elliot fa parte dello spettacolo Welcome To The Musical dove si esibisce come solista nel brano Think di Aretha Franklin e come corista nel resto di tutti i brani presenti all’interno dello spettacolo. Avendo sempre mantenuto la passione per il teatro e i musical partecipa a un secondo spettacolo nel 2020 dal titolo “Movie time machine” essendo parte integrante della band come cantante. Nel 2011 partecipa al concorso regionale per le preselezioni di Sanremo Giovani dove ottiene il secondo posto che prevedeva l’accesso diretto per un’esibizione nel Teatro Ariston. Come ultima esperienza partecipa nel 2020 al Cantagiro dove vince il primo premio nella categoria “New Voices”.
Startup e innovazione

ESG PORTAL A MILANO ALLA FIERA DELL’AUTOTRASPORTO E DEI SERVIZI DI LOGISTICA

ESG Portal sarà presente al TRANSPOTEC LOGITEC 2022, la manifestazione leader dedicata all’autotrasporto e alla logistica,  che si terrà alla Fiera di Milano dal 12 al 15 maggio 2022.

Start-up innovativa e Società Benefit, ESG Portal sarà presente con uno stand al Logistic Village, nel Padiglione 22P – Stand V23, dove sarà a disposizione delle imprese per presentare i suoi servizi. In particolare, il team della Start-up illustrerà quali vantaggi comporta la valutazione delle proprie performance in termini ESG e, ancor di più, l’ottenimento di un Rating ESG al fine di intraprendere un percorso sostenibile per la propria impresa e la catena di fornitura. ESG Portal è un provider dedicato alle imprese e al mondo Istituzionale negli ambiti Dichiarazione ESG e Rating ESG che, attraverso un modello di riferimento chiaro, uniforme e basato su standard internazionali in materia di sostenibilità, consente alle imprese di misurare le proprie performance in tema ambientale, sociale e di governance.  

ESG Portal è partner della FIAP, Federazione Italiana Autotrasportatori Professionali con cui ha avviato da tempo un percorso finalizzato a sensibilizzare le imprese del settore, la committenza di rilievo e i fornitori di prodotti e servizi.   

La sostenibilità è il tema prioritario affrontato al Transpotec Logitec 2022 e tutte le imprese che vogliono incrementare la propria competitività sul mercato dovranno considerare con attenzione l’impatto delle proprie attività in termini di sostenibilità, che dipende fortemente anche da quella delle rispettive catene di fornitura, essendo oramai necessario lo sviluppo della Supply Chain in un’ottica sostenibile e, dunque, ESG.

Molte aziende hanno ignorato a lungo i benefici derivanti da una visione del business fortemente incentrato sulla sostenibilità (ambientale, sociale e di governance) e adesso si trovano nella difficile situazione di dover recuperare il tempo perduto per tornare in linea con il livello dei propri competitors e per non rischiare di perdere quote di mercato nei prossimi anni.
ESG Portal offre a tutte le imprese la possibilità di valutare e misurare le proprie attività in termini di sostenibilità ed anche di ricevere un rating ESG che ne misuri la compliance rispetto ai principi di sostenibilità.
Architettura e design Eventi e spettacolo Food

Il Prosciutto di San Daniele al Fuorisalone con l’installazione “Vento”

Dalle suggestive rive del fiume Tagliamento, solcate dai venti delle Alpi Carniche friulane e dalle brezze in risalita dal mar Adriatico, al cuore del design internazionale: a giugno l’anima di un prodotto e di un territorio ricco di storia e valori qual è il San Daniele DOP si racconta alla Milano Design Week. L’esperienza narra il forte legame tra il Prosciutto di San Daniele ed il luogo in cui viene prodotto: il fondamentale apporto del microclima unico e irripetibile alla stagionatura del San Daniele DOP sarà al centro della presentazione che il Consorzio predisporrà in Via Tortona.

Un viaggio immaginario lungo qualche centinaio di chilometri che porterà per la prima volta il Prosciutto di San Daniele e il territorio del Friuli-Venezia Giulia al centro della scena del Fuorisalone, evento che ogni anno attira nelle vie della città meneghina centinaia di migliaia di appassionati non solo di forme, colori e arte, ma anche di gusti genuini e tradizionali. Il legame tra sapore e design viene raccontato attraverso l’installazione immersiva “Vento”, un viaggio multisensoriale che promette di portare i visitatori dal centro di Milano all’universo di San Daniele del Friuli, in un viaggio simbolico fra vento e tempo. Un percorso sensoriale lungo il fiume Tagliamento alla scoperta del forte legame con il territorio di produzione dove gli elementi naturali conferiscono al San Daniele DOP caratteristiche uniche.

Il Prosciutto di San Daniele si racconta alla Milano Design Week con una formula innovativa riproducendo in loco il territorio all’origine del San Daniele – spiega Giuseppe Villani, Presidente del Consorzio –. Parlare del Prosciutto di San Daniele significa anche e soprattutto raccontare un luogo unico, sospeso fra mari e monti, con una tradizione secolare fatta di donne e uomini e di grande rispetto per l’ambiente. Questo progetto veicola in modo inedito i principali valori che da sempre contraddistinguono i produttori del San Daniele DOP”.

Il visitatore potrà dunque partecipare ad un’esperienza unica di gusto e sapore da martedì 7 a domenica 12 giugno, dalle ore 10 alle 19, all’interno di Opificio 31 a Milano, zona Tortona. Il viaggio emozionale che parte dal capoluogo lombardo per raggiungere idealmente il territorio del Friuli-Venezia Giulia sarà fruibile gratuitamente dai visitatori e predisposto anche per gli ospiti stranieri.  https://eventi.prosciuttosandaniele.it/fuorisalone
Motori Natura e ambiente Scienza e tecnologia Viaggi e tempo libero

Ricarica auto elettrica nei Camping e Village: Nasce una guida a cura di camping.it

Sempre più persone scelgono di optare per un veicolo ibrido o elettrico, anche per andare in Vacanza. Questo aspetto non è rimasto inosservato da molte strutture ricettive tra i quali, in particolare, Camping e Villaggi, tradizionalmente legati a politiche Green e di sostenibilità ambientale.

L’attenzione costante verso l’ampliamento e la qualità dei servizi offerti che ormai da anni contraddistingue gran parte del mondo delle vacanze all’aria aperta ha coinvolto anche la sfera dell’ “elettrico”, spingendo gli imprenditori di questo settore ad inserire all’interno delle proprie strutture Colonnine di Ricarica per Auto Elettriche. Un aspetto estremamente apprezzato dai molti ospiti interessati che hanno percepito un aumento del valore dei servizi offerti (d’altro canto la qualità emerge spesso dai dettagli e dall’attenta analisi delle esigenze dei propri ospiti).

Fino ad oggi non era per l’Utente “facile” fare una ricerca che permettesse di avere una panoramica completa e aggiornata di tutte quei Camping che offrissero questo servizio. L’esigenza di questa sorta di “filtro” per la ricerca dell’Utente è stata accolta da Camping.it, portale punto di riferimento per tutti gli utenti alla ricerca della struttura ideale nella quale trascorrere una vacanza plein air, che ha attuato un’attenta ricerca al fine di fornire un elenco dettagliato e costantemente aggiornato tramite il quale cercare e contattare tutte quelle strutture che forniscono il servizio di ricarica per auto elettriche.

https://www.camping.it/it/ricarica-auto-elettrica/

L’elenco fornisce inoltre per ogni struttura importanti dettagli come Tipologia, Potenza, Numero di Prese, Limitazioni, Possibilità di Ricarica nelle vicinanze.. utili per organizzare al meglio la propria Vacanza.

L’Auto Elettrica non è dunque un problema per la propria vacanza.. basta sapere dove andare!
Arte e cultura

Mostra bi-personale di Gabriele Marchesi e Gianantonio Cristalli

ARCADIA ART GALLERY  MILANO
Ripa di Porta Ticinese 61 Milano - Naviglio Grande
15 – 26 maggio2022
Bi-personale di Arte contemporanea
                   
Presentazione e testo critico a cura di Valentina Cavera (Giornalista e Critico d'Arte)  
Arcadia Art Gallery, domenica 15 maggio alle 16.30, presenta due personali: di opere scultoree realizzate da Gianantonio Cristalli e di pittura, opere di Gabriele Marchesi. Come seguire le immagini di un film muto in bianco e nero su uno schermo televisivo contemporaneo che si moltiplica, Marchesi celebra i trascorsi della vita dell’uomo in “Fascino del tempo”. Volti di donna, di anziani signori emozionano il visitatore in un viaggio tra intimità e segreti, saggezza e fierezza. Cristalli espone i suoi lavori come fossero giocattoli, dalle colorazioni accese, nel loro moltiplicarsi per raggiungere la fantasia e la creatività dello spettatore. Come un demiurgo crea plasmando la materia dando prova che anche ciò che è statico può toccare il confine del movimento in “Demiurgo futurista”. 
ARTISTI IN MOSTRA: Gianantonio Cristalli in “Demiurgo futurista”.  Gabriele Marchesi in “Fascino del tempo”.

ARCADIA ART GALLERY 
Ripa di Porta Ticinese 61 Milano - Naviglio Grande 
APERTURA MOSTRA: domenica 15 maggio h. 16.30

ORARI GALLERIA: LUNEDÌ:   su appuntamento
MARTEDÌ:        15.00 - 19.30
MERCOLEDÌ:   15.00 - 19.30
GIOVEDÌ:         15.00 - 22.00
VENERDÌ:         15.00 - 19.30
SABATO:          10.30 - 13.00 /15.00 - 19.30
DOMENICA:    15.00 - 19.30
INFO:       tel: 02 837 5787            
e-mail: arcadiartgallery@gmail.com

Food

La strategia di comunicazione del Prosciutto di San Daniele è innovativa e omnicanale

Nel corso del 2021, anno fortemente condizionato dalla pandemia, il Consorzio del Prosciutto di San Daniele per la propria strategia di comunicazione ha adottato la via dell’omnicanalità: un’integrazione tra i canali on e offline a cui nei mesi estivi e autunnali si sono affiancati degli eventi in presenza. La sinergia tra attività “virtuali” e “reali” ha permesso al Consorzio di monitorare attivamente sia i canali tradizionali che digitali.

Le strategie individuate con la decisione di spaziare tra media offline e online si sono rivelate una scelta vincente per il brand, grazie anche a quanto svolto dal reparto interamente insourcing, dedicato alle attività di promozione e comunicazione legate al San Daniele DOP e al suo territorio di produzione. Il format di comunicazione adattato, basato su uno storytelling solido capace di attirare l’attenzione dei consumatori e declinato su diversi media, non solo si è dimostrato efficace e ben calibrato, ma ha permesso di trasportare la storia, la tradizione e la cultura del San Daniele DOP nell’epoca contemporanea.

siti web consortili, nel 2021, si sono confermati essere una vetrina importante per il Consorzio: il loro aggiornamento costante ha portato un aumento significativo del traffico e della visibilità del marchio. Nello specifico, il portale istituzionale prosciuttosandaniele.it è stato visitato da oltre 200.000 persone, registrando una crescita del 36% rispetto all’anno precedente. Le visite sono state piuttosto stabili e costanti nel corso dell’intero anno, con numeri che si sono mantenuti intorno alle 50.000 visite medie al mese, mentre i picchi di traffico nei mesi di novembre e dicembre sono stati il risultato delle campagne pubblicitarie digitali lanciate in vista delle festività natalizie. 

Un incremento di visitatori ancora maggiore è quello che ha interessato il web magazine www.sandanielemagazine.com, che ha registrato un aumento delle sessioni di oltre il 50%, raggiungendo un totale di circa 100.000 utenti nel 2021. Nel corso dell’anno sono stati pubblicati oltre 160 articoli, incentrati su diversi temi, dalle ricette agli approfondimenti fino alle indicazioni su come acquistare online il Prosciutto di San Daniele DOP. Il risultato è un aumento del 52% rispetto al 2020.

I contenuti pubblicati sui diversi social consortili – Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e LinkedIn –, differenziati a seconda del target e dell’utenza di riferimento, hanno permesso di raggiungere 65 milioni di utenti grazie a 568 contenuti, per un in totale oltre 1,3 milioni di interazioni, dando vita a una community attiva e in continua crescita. Il Consorzio ha sviluppato, inoltre, ventiquattro campagne di influencer marketing dedicate alla comunicazione del prodotto e dei suoi valori, che hanno generato un pubblico di oltre 20.000.000 di persone con circa 1.200 contenuti realizzati ad hoc. Il San Daniele DOP ha mantenuto anche il presidio nella stampa e nei media “offline”. 

Grazie alle attività di ufficio stampa e pubbliche relazioni su stampa tradizionale, web e radio/tv è stato raggiunto un pubblico di oltre 75 milioni di persone. Sono state organizzate anche attività di promozione del prodotto nei punti vendita nelle più note insegne della GDO italiana. Agli strumenti di comunicazione sul punto vendita sono stati affiancati strumenti digitali come banner, articoli blog e gallery e degustazioni e incontri virtuali. Nell’autunno del 2021 è ripartita anche la quarta edizione del tour dei locali Ho.Re.Ca. “Aria di San Daniele”, anticipato da quattro appuntamenti estivi nel formato picnic itinerante. L’evento ha toccato le città di Milano, Verona, Roma, Bari e Catania con trenta appuntamenti presso locali selezionati in base a standard qualitativi, notorietà e posizionamento, dove è stato allestito un corner dedicato alla degustazione del San Daniele. All’evento hanno partecipato oltre 5.000 utenti e alle tappe del tour di Milano e Roma hanno preso parte anche nove influencer i cui novanta contenuti pubblicati, inerenti all’evento, hanno raggiunto un pubblico potenziale di quasi 600.000 persone.

L’omnicanalità si è dimostrate essere una strategia di comunicazione vincente che, in un periodo storico ancora pieno di incertezze, ha permesso al Prosciutto di San Daniele DOP di incrementare l’interesse e la fedeltà dei consumatori nei confronti del marchio, raggiungendo anche coloro che, nel corso dello scorso anno, a causa della pandemia non hanno potuto partecipare alle attività del Consorzio in presenza ma da remoto. Il Consorzio ha inoltre vinto nel 2021, con il progetto Aria di San Daniele, il premio di Salumi & Consumi per la miglior campagna di comunicazione per la valorizzazione del prodotto tipico.