Browsing Category

Musica

Musica

L’ULTIMO SINGOLO DELL’ARTISTA UMBERTO CARCIONE PRESENTATO A UNA VOCE DI SAN MARINO IN GARA PER L’EUROVISION

"Giorno perfetto" è l'ultimo singolo del cantautore, siciliano di nascita ma romano d'adozione, Umberto Carcione. Il brano, arrivato dopo il grande successo di "Pentagramma d'amore" (con cui l'artista ha superato i 200 mila stream su Spotify), ruota attorno ad un tema che tocca un po' tutti, descrivendo la particolare e complicata situazione vissuta in pandemia.   "Questo pezzo è una forma di riscatto dopo tutto quello che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo, contro questa malattia che ci rende prigionieri ma che, per fortuna, piano piano sta allentando la presa" 

SPOTIFY   https://open.spotify.com/artist/73vdE2ZqRwdxhDZfMt3G7K?si=dSKHKn3uQX2fyFeRwVaxfg&utm_source=copy-link

BIOGRAFIA
 
Instagram 
Facebook

Umberto Carcione è un interprete ed autore musicale. Nato a Palermo il 13/03/1985 è siciliano di nascita e romano di adozione. Avvicinatosi al mondo della musica sentendo suo padre in radio, il suo percorso artistico pone le basi nei primi anni 2000 quando, insieme a tre amici, forma un gruppo rock. Con la band è dapprima impegnato nell'esecuzione di cover (U2, Red Hot Chili Peppers, Eagles nel repertorio) per poi addentrarsi nella scrittura dei propri brani.  Il suo cammino procede nel corso degli anni tra live, esibizioni su importanti palchi, passaggi in radio e soddisfazioni che non tardano ad arrivare.    
Umberto e’ andato in onda su  Radio Italia anni  60, su Centro Suono, in live e in rotazione su Radio power Italia. Nel 2021 ha partecipato a The coach come Concorrente arrivando in semifinale. Nello stesso anno vinse nel Festival 2 mari il posto di 1 classificato. Partecipò a Britain Got talent. Quest’anno ha partecipato a Rumore Bim Festival e arrivò in finale vincendo il premio per partecipare a Sanremo Sala Monina. Il 5 dicembre presenta il suo inedito a Una voce Di San Marino in gara per l’Eurovision   
Il tutto accompagnato dalla grande passione che, da sempre, è uno dei suoi pilastri portanti, e dalla voglia di acquisire nozioni, coltivare capacità, sempre nuove. Tra i suoi modelli di ispirazione ed influenze elementi di spicco del panorama musicale nazionale ed internazionale, tra cui, George Michael, Bon Jovi e Michael Bolton.  Un'altra importante tappa del suo percorso si consuma l'11 gennaio 2022 con l'uscita del brano "Pentagramma d'amore" (disponibile su tutte le piattaforme digitali, e su YouTube con videoclip ufficiale), singolo che ha raggiunto e superato i 200 mila stream su Spotify. "Giorno perfetto" è il suo ultimo singolo.

Per informazioni e/o richiedere interviste, potete far riferimento ai seguenti recapiti:
carcioneumberto@gmail.com 

 

Musica

Adriano Mariotti é il campione di memoria di Don’t forget the lyrics di questa settimana

È un giovane imprenditore pistoiese il super campione che in queste sere sta monopolizzando le vittorie del programma "Don't Forget the Lyrics - Stai sul pezzo" il quiz televisivo a base di musica e memoria in onda dal lunedì al venerdì alle 20.25 sul canale Nove. 

Si chiama Adriano Mariotti, ha 35 anni e da oltre 20 canta, tra serate di pianobar ed orchestre da ballo.  Dopo uno stop forzato dovuto alla pandemia, aveva deciso di appendere il microfono al chiodo, per dedicarsi in toto al lavoro e alla famiglia. La chiamata per partecipare al programma condotto da Gabriele Corsi del Trio Medusa è giunta quasi inaspettata, e ha riaperto una strada che sembrava ormai essersi chiusa.

"Non credevo che il pubblico avrebbe reagito così - racconta Adriano - Sono stato letteralmente sommerso di messaggi di amici e conoscenti, ma ciò che mi ha  veramente colpito sono i tantissimi post e commenti di persone che non mi conoscono ma che sui social si sono messe a tifare appassionatamente per me! Mi ha restituito quella fiducia di cui avevo bisogno per tornare a rincorrere questa mia passione".

Ed è proprio sui social che le dimostrazioni di approvazione per questo artista si contano a centinaia: "contentissima per Adriano, e per la canzone con cui ha vinto",  "Ma perché mio padre non si ricorda manco come si chiama la mia cantante preferita e Adriano ha imparato anche Benji e Fede per le sue figlie?" e ancora "Complimenti Adriano, bravissimo e anche molto simpatico". Persino la stessa pagina del canale Nove titola uno dei suoi post che vede Adriano interpretare un brano di Fred Bongusto "Bravissimo è dir poco". 

Sono già molti i gestori di locali che dopo la messa in onda delle puntate hanno contattato Adriano: "In molti mi hanno chiesto di tornare a suonare dal vivo e con la mia band ci stiamo già preparando - conclude - a portare sul palco le belle canzoni incontrate in questa esperienza televisiva! Ho alcuni progetti fermi in un cassetto da anni, tra cui uno spettacolo teatrale incentrato sulla musica swing e i grandi classici del jazz e della musica italiana del dopoguerra"

Per chi volesse mettersi in contatto con Adriano l'email a cui scrivere è: info@adrianomariotti.it.

Da parte nostra, un grande augurio per una luminosa carriera
RedazioneMusicaItalia
Musica

“UN ALTRO GIORNO MIA” E’ IL NUOVO SINGOLO DI MASSIMO TORNESE

E’ uscito venerdì 21 ottobre 2022, in tutte le piattaforme digitali, il nuovo singolo del cantautore fagnanese Massimo Tornese. "Un altro giorno mia", questo il titolo della canzone, è un brano dalle sonorità pop-rock, con un testo maturo e riflessivo. La produzione artistica e il mix sono stati affidati a Daniele Piovani per DPstudio, storico collaboratore e co-autore in diverse occasioni. Il mastering è stato curato da Davide Peri, presso Angelina Studio Mastering. “Un altro giorno mia” segna il ritorno sulle scene musicali del cantautore, dopo anni di attività a livello autorale che lo hanno portato a scrivere per diversi artisti emergenti ed alcuni artisti di rilievo, tra cui Pamela Prati, Shalpy e Cristian Imparato.

ASCOLTA “UN ALTRO GIORNO MIA”
Massimo Tornese - Un altro giorno mia (Lyric Video) - YouTube

CONTATTI
Facebook: https://www.facebook.com/massimotorneseofficial
Instagram: https://www.instagram.com/massimo.tornese78/
Musica

Jamie, un viaggio che si trova “Nella Mia Testa”: il nuovo singolo

Aziz Gazzella, in arte Jamie PTG, rapper classe 2002, nasce a San Severino, Marche, da padre pianista e madre ballerina. Durante l’adolescenza viene influenzato dalla corrente Hardcore Punk, e da artisti come Lil Peep, Juice WRLD, Machine Gun Kelly ed XXXTentacion. Nel 2021 pubblica da indipendente il suo primo singolo Ragazzo di Casa, un brano che mischia i generi Urban ed Indie e che segna l’inizio della sua evoluzione verso il Pop e il Punk.

Con l’uscita del singolo Blister, nel 2022, in collaborazione con il rapper e streamer Venz (conosciuto anche per essere stato uno dei primi ad aver duettato assieme a NASKA), il giovane artista raggiunge i vertici della playlist sanguegiovane di Spotify per più di un mese.Questo singolo di successo si rivela essere estratto dal suo primo ep Legami, dedicato alla sorella che si tolse la vita l’anno precedente.   Le sonorità dell’artista sono in continua evoluzione, trattando in ogni brano una sfaccettatura diversa di sé, che in qualche modo, è sempre condivisibile da ogni adolescente. Con il suo progetto più recente “Nella Mia Testa” pubblicato assieme ad Artist First, decide di affrontare i tabù della sanità mentale, andando incontro a depressione, amore, scuola e dipendenze, e raccontando come influenzino le vite della nuova generazione.  

“A volte ci sentiamo sbagliati, e le scelte che facciamo non fanno altro che peggiorare la nostra condizione.” afferma Jamie “Il punto è che talvolta a peggiorare la nostra situazione non sono gli errori che facciamo, o le nostre scelte, ma semplicemente il nostro modo di ragionare: quando le cose cominciano a prendere una brutta piega, tendiamo ad abbandonarci verso la rassegnazione, impedendoci così di sognare e di ambire al meglio, quando in realtà, le nostre vite dipendono esclusivamente da noi. Il problema sta nel modo in cui vediamo le cose, e tutto ciò di cui abbiamo bisogno, si trova ‘Nella Mia Testa.”
Musica

Light Minded presenta FELSINA, doppia compilation di musica elettronica d’avanguardia.

Felsina è un tributo a Bologna nella sua veste più sperimentale e underground. Racconta di un percorso fatto di ricerca, scouting, passione e innovazione all'interno del panorama della musica elettronica, in città e altrove.  Con tracce selezionate e mixate direttamente dal founder della label Switch Music Recordings, Roberto Affuso (in arte Light Minded) Felsina vuole celebrare le circa 30 release pubblicate a partire dalla fondazione dell'etichetta avvenuta nel 2016. Questo “best of” è suddiviso in due dischi: "Night-Shift" per celebrare l’energia della scena Clubbing musicalmente più esigente, e "Open-Minded", per orecchie più raffinate e attente alla musica elettronica di qualità orientata all'ascolto. Una massiccia raccolta di oltre 50 brani, tra cui inediti, riedizioni e rivisitazioni che vedono il coinvolgimenti di numerosi artisti che si aggiungono alle personali produzioni di Light Minded. Una perfetta combinazione di elementi Techno, Ambient, Intelligent Dance Music, Industrial, Indietronica, e Berlin School.
La natura sperimentale di Light Minded e della sua etichetta plasma con grande accuratezza questa magnifica collezione.  

Data di uscita: 21 Ottobre 2022
Selected and Mixed by Light Minded. Mastering at Switch Music Studio, Bologna.  

Preview (mixed version - private URLs): Night-Shift https://bit.ly/3AKupJC Open-Minded https://bit.ly/3AJ8VwG  

Tracklists:
OPEN-MINDED
Light Minded - Electron (Ambient re-work) | Sacrobosco - 1987 | B.kr. - Seed Blossom Seed | Kana - Dusty | Munchies on Flowers - White Rabbit of Calypso | Light Minded - Dub-Core (Main mix) | Light Minded - Week #3 | Torakiki feat. Giulia Olivari - O.A.U. (Light Minded Remix) | Kkempes - Shapeshifter | Spong-X - The Long Way Home | Light Minded - Velvet | Light Minded - Circuit Banding | Gino Di Fazio  - Incoscienza Siderale Alterata | Halfcastle - A Primitive Law | Light Minded - Half-Pi | Light Minded - Inner Path | Light Minded - Future Dub | Sacrobosco - Neon Sunshine | Light Minded - Rolling&Tubing | Light Minded - Processing | Light Minded - Interval  

NIGHT-SHIFT
Kana - Frammento | Vardae - Il Murrain | Light Minded - Fast-Forward | Discinesia - Alibi Terzo | Light Minded - Electron (Plaster remix) | Joseph DL - Pyramid | Light Minded - Impedance | Light Minded - Impedance (Giulio Maresca remix) | Bmbmnd - Varhelst Stormen Tar Mig (Light Minded Dark Alley Remix) | Sacrobosco - Avalanche | Francesco Resta - Not Avenger (Light Minded remix) | Eva Benfenati - Intro (Light Minded remix) | Light Minded - Electron | Tullia Benedicta - Femdom | Joseph DL - Covidoff | Light Minded - Retrofuturo | Light Minded - Reboot | Discinesia - Alibi Primo | Blacksun - La Ruota | Light Minded - Tarbela | Light Minded - Week #1 | Light Minded - Bomb’s Lake | Blacksun - Autosuggestione | Minus - Collettivo d'improvvisazione, Daniele Carcassi & Giovanni Onorato - No Silence (Take 2) | DVKA - Black Marble | Kana - Stack in the Loop

Biografia:
Light Minded è un DJ, produttore, proprietario dell’etichetta discografica Switch Music Recordings e appassionato di computer technology. Studiando tecnologia applicata alla musica, Light Minded si è distinto nella scena grazie al suo interesse per la modernizzazione senza mai allontanarsi dal passato e fondendo l’innovazione tecnologica con le tradizionali Drum Machine ed i Sintetizzatori Vintage.  Dj musicista già a partire dagli anni ’90, nel 2009 diventa direttore artistico della Switch, collettivo bolognese specializzato in musica elettronica, e poi fonda la Switch Music Recordings, un’etichetta discografica che spazia dalla Deep Techno all’elettronica più d’avanguardia. I suoi live & DJ set hanno supportato artisti come Terence Fixmer, Octave-One, Ellen Allien, Adam Beyer,Perc, Maceo Plex e molti altri. Oltre che nei club, ha suonato in diversi contesti, anche assieme a musicisti, performers ed visual artist, con i quali ha creato show originali che spaziano dall’Elettronica all’IDM, dall’Ambient alla Glitch, fino alla Contemporary Classic.
Musica

“SPACEWALKER” , NUOVO SINGOLO PER I MEDUSA’S SPITE

Il brano scritto da Stefano Daniele, è stato arrangiato insieme al fratello Paolo, co-fondatore della  band e responsabile delle parti elettroniche.
Il missaggio è stato perfezionato a Londra, agli Abbey Road Studios, da Paul Pritchard.
Come per gli album precedenti la  band, si è avvalsa della post produzione e mastering al The Exchange di Mike Marsh titolare di una nomination agli ultimi Grammy.

E’ il secondo singolo dopo ”Destinations” ( 120.000 streams su Spotify ) ad aprire l’album in arrivo POLARIS, il quarto per la band.
Un successo di ascolti che si sta rafforzando di ora in ora.

Spacewalker è una miscela di elettropop che potremmo definire romantic mischiata all'energia di un'elettronica compatta legata in parte al meglio delle costruzioni anni novanta e dall'esperienza dell'ultima generazione di producer come Vitalic e di istituzioni come Chemical Brothers, Depeche Mode, Prodigy ma anche tanto impatto rock legato a realta' di gruppi brit rock come Mansun o Kasabian.

Stef Daniele, cantante e fondatore insieme al fratello Paolo della band cosi' disegna il nuovo percorso dei Medusa's Spite : "Spacewalker dopo Destinations e' il secondo di 12 brani che andranno a chiudere il progetto aperto "Polaris", il nostro quarto album. Abbiamo scelto di concentrare la nostra attenzione su ogni brano e promuoverlo come fosse un album, semplicemente perche' pensiamo che ogni brano di Polaris lo meriti come impostazione, costruzione e forza emotiva".




Medusa's Spite
I Medusa's Spite nascono nel 1996 e iniziano una ricerca approfondita nel campo della musica elettronica muovendosi verso un misto di generi diversi come electro, techno e hardcore. Floating Around, il loro primo album, prende forma tra il 1997 e il 1998 (vanta 36.000 copie vendute tra Italia, Germania, Austria e Svizzera). Dopo Floating Around, la band ha prodotto i due album Morning Doors e Morning Doors (The Glass Path), un concept di due cd dove li troviamo anche come produttori esecutivi. L'intero lavoro è stato registrato e mixato tra Roma (Spite room) e Liverpool (Parr street studios) e masterizzato a Londra presso "The Exchange", lo stesso luogo in cui il suono di "Floating around" ha ottenuto il suo colore definitivo. "Life in the year 2001", "Will hunting", "Soon" e "Cat Black D" sono i video diretti da Simone Pellegrini con cui la band continua a collaborare attualmente. "Soon" in particolare ha ottenuto 4 nomination e il premio per la migliore regia al MEI 2008 - Independent Italian Video Awards.  La musica della band dopo essere stata usata più volte come colonna sonora per programmi TV e serie, film ecc. 

Destinations e' stato il primo di serie di singoli che insieme a Spacewalker verranno raccolti nel progetto aperto Polaris. 

I singoli prodotti dalla band vengono mixati negli Abbey Road Studios da Paul Pritchard e masterizzati a Exmouth al The Exchange sempre da Mike Marsh.

Onirica e' la label dietro la produzione sonora e video dai fratelli Stefano e Paolo Daniele, fondatori del gruppo.
I Medusa's Spite oggi sono Stefano Daniele, Paolo Daniele, Axel Donnini e Guido Cascone.




Di seguito il link spotify per poter ascoltare il single :
https://open.spotify.com/album/5HeoJbrf0COOLf1c8qk2Sn?si=CE7ADuIXS6yY3SPmbsXyvQ

Di seguito il link Youtube dove poter vedere il video :
https://youtu.be/8TJwSAq83h8

Link della band per raggiungere tutti gli spazi :
http://www.medusasspite.com

Musica

NLH PUBBLICA “HO UN SASSOLINO NELLA SCARPA” VERSIONE TORMENTONE SOCIAL

È uscita una nuova versione del famoso brano “Ho un sassolino nella scarpa”. Il brano originale, datato 1943, è stato scritto da Fernando Vinci e portato al successo nello stesso anno da Natalino Otto. In questa versione dance, proposta dal NLH, rimangono marcati gli accenni swing ed il relativo motivetto della versione originale, creando però allo stesso tempo una incalzante nuova melodia che invita l’ascoltatore a ballare ed ha indubbiamente tutte le caratteristiche per diventare così il nuovo tormentone dell’estate.

“Ho un sassolino nella scarpa” è già disponibile sulle principali piattaforme di vendita digitale e di streaming, per le edizioni NLH RECORDS. L’artista NLH, classe 2003, eredita la sua creatività musicale dal padre, ex dj radiofonico e dj in discoteca famoso negli anni’80, che lo supporta e lo stimola permettendogli di arricchire il suo bagaglio musicale anche con artisti degli anni ‘70, ‘80 e ‘90. A soli 9 anni , con un Ipad e un app per mixare riesce a far ballare tante persone durante le feste di famiglia.  Il suo bagaglio culturale spazia in ogni genere musicale, tra i suoi preferiti Ray Charles, Steve Wonder, Quincy Jones, Pino Daniele, Frank Sinatra, Kiss, ACDC e molti altri ancora. Dal 2020 NLH ha cominciato a creare brani tech-house e techno e questa esperienza, unita ad un mix di gusti, gli permettono di affrontare ogni tipo di pubblico, ma soprattutto, di ogni età durante gli eventi musicali.
Musica

Manuel Brunetti e Guendalina Anichini presentano “Libera”, dal 27 maggio disponibile sui migliori digital store

Libera è una ballad che racconta le vicende di una donna intrappolata in una vita che non desiderava, maltrattata e sola. Nessuno conosce il suo vero valore, ma dentro di sé sente di essere davvero libera. Soffre ma combatte per la sua felicità, “sorridente anche in mezzo ad una guerra”. Capisce che per essere libera deve avere il coraggio di essere sé stessa. La vera libertà è dentro di lei: “Libera, sono libera”. Il brano mette in evidenza gli effetti della violenza, trattando il tema attuale relativo agli abusi sulle donne. La storyboard del videoclip mette in evidenza come i ricordi del padre che maltrattava la mamma influiscono profondamente su di lei. Libera è la secnda traccia di un progetto più ampio che la include in un album-film dove dei videoclip collegano tra loro i brani in una triologia. Il singolo, sotto edizioni “Naucrates Music” e pubblicato per conto di “NM Production”, sarà lanciato in tutte le emittenti nazionali a partire dal prossimo 20 Maggio 2022, nonché sulle principali piattaforme di vendita digitale e di streaming.

BIOGRAFIA MANUEL BRUNETTI
Cantautore polistrumentista cagliaritano. A soli 11 anni scrive la sua prima canzone, testo e musica contemporaneamente. Grazie a questa attitudine musicale la mamma decide di fargli studiare privatamente chitarra, tastiere e canto. Quattro anni dopo vince il suo primo concorso regionale in Sardegna con il brano “Orizzonti lontani”.A 17 anni esordisce in radio con il brano “Come saremo tra 6 anni”.A 19 anni partecipa a Sanremo giovani con il brano “I ragazzi del mondo” senza accedere alla fase finale.Dopo qualche anno di musica dal vivo in duetto con Michelangelo Pani e una parentesi di un anno e mezzo in sud America, dove collabora con il famoso artista Carlos Enrique Mata, partecipa come autore al Sanremo autori del 1995. Lì conosce Massimo Varini con cui collaborerà per un album che avrebbe voluto produrre la Sony. Dopo un'attenta valutazione, non amando particolarmente esibirsi, Manuel decide di rinunciare a quel progetto. Nel 2021 esordisce con il suo primo album: “Il traffico dei sogni”. Questo progetto prevede la sperimentazione di un album-film (in collaborazione col regista Maurizio Pulina) videoclip che collegano le canzoni in trilogie.

BIOGRAFIA GUENDALINA ANICHINI
Guendalina si affaccia nel mondo della musica sin dalla tenera età, coinvolta dalla passione dei genitori per il canto e il pianoforte. Attratta sin da piccola da ciò partecipa alle selezioni dello Zecchino D’Oro. Inizia a studiare canto corale all’età di 10 anni con la maestra Stefania Pineider iniziando ad esibirsi in vari concerti. Guendalina si affaccia nel mondo della musica sin dalla tenera età, coinvolta dalla passione dei genitori per il canto e il pianoforte. Attratta sin da piccola da ciò partecipa alle selezioni dello Zecchino D’Oro. Inizia a studiare canto corale all’età di 10 anni con la maestra Stefania Pineider iniziando ad esibirsi in vari concerti. Dall’età di 15 anni inizia a far parte del panorama musicale sardo esibendosi in vari locali in tutta l’isola insieme al chitarrista Andrea Morrone con il quale suona tutt’ora in vari contesti musicali. Nel 2014 con la compagnia teatrale Elliot fa parte dello spettacolo Welcome To The Musical dove si esibisce come solista nel brano Think di Aretha Franklin e come corista nel resto di tutti i brani presenti all’interno dello spettacolo. Avendo sempre mantenuto la passione per il teatro e i musical partecipa a un secondo spettacolo nel 2020 dal titolo “Movie time machine” essendo parte integrante della band come cantante. Nel 2011 partecipa al concorso regionale per le preselezioni di Sanremo Giovani dove ottiene il secondo posto che prevedeva l’accesso diretto per un’esibizione nel Teatro Ariston. Come ultima esperienza partecipa nel 2020 al Cantagiro dove vince il primo premio nella categoria “New Voices”.
Musica

Videoclip Italia Awards: annunciati i finalisti e i presentatori della cerimonia

Si terrà il 29 maggio 2022 la cerimonia conclusiva della prima edizione di Videoclip Italia Awards, il concorso creato per premiare tutte le categorie professionali coinvolte nella realizzazione di videoclip: regia, direzione della fotografia, montaggio, effetti speciali, colour grading, styling, make-up & hair e scenografia. Al Monk di Roma verranno inoltre assegnati due premi speciali, uno per il miglior video di animazione e l’altro per il miglior video low budget. Infine, un premio per il miglior videoclip internazionale e un ulteriore riconoscimento dato da una giuria formata da studenti di tre diverse scuole di cinema italiane. A condurre la cerimonia saranno Luca Vecchi, attore e sceneggiatore, componente del gruppo comico The Pills, e Riccardo Salvi, filmmaker anarchico.

I finalisti sono stati selezionati da un’ampia giuria di esperti del settore, tra cui i registi Virgilio Villoresi e Francesco Lettieri, le direttrici della fotografia Daria D’Antonio (È stata la mano di Dio) e Francesca Amitrano (Diabolik) e numerosi professionisti di fama internazionale, che hanno espresso i propri voti on line, ognuno autonomamente.

Se non sorprende vedere tra finalisti i videoclip di artisti che occupano anche le classifiche musicali - come Mahmood, Måneskin, Gaia, Blanco, Salmo, Colapesce e Dimartino o Marracash - si fanno senz'altro notare tre lavori che la giuria di esperti ha apprezzato al punto da consegnare loro ben tre o più nominations in diverse categorie: è il caso di Bubu, brano interpretato da Lim, il cui videoclip diretto da Giada Bossi è candidato come miglior videoclip di musica elettronica, miglior fotografia e migliori effetti speciali, mentre Bossi è candidata anche come miglior regista. Ma anche di Tandoori Boutique di Artizhan, diretto da DI-AL (Diego Indraccolo e Alice Gatti), che ha conquistato le nominations come miglior videoclip di musica elettronica, miglior montaggio e miglior make-up & hair. C'è anche molta Napoli nel lavoro dei finalisti, ed è di Gabriele Skià e Riccardo Sergio il videoclip di Dronememorie del collettivo partenopeo Thru Collected, candidato come miglior videoclip di musica alternativa, miglior videoclip low-budget e miglior montaggio.

Tra i più giovani, è il nome del regista Enea Colombi il più ricorrente nell’elenco, per aver diretto i videoclip di Tropico candidati nella categoria pop, per il video E Te Veng’ A Piglià di Liberato nella categoria musica elettronica, per la miglior fotografia di Carlito’s Way, e infine come regista under 25, titolo per il quale compete con Simone Peluso e tre sodalizi artistici, quelli formati da Amedeo Zancanella e Federico Demattè, Gabriele Skià e Riccardo Sergio, Michele Formica e Alessio Hong (Goofy Studio).

Alessio Rosa, fondatore del premio assieme a Nicola Marceddu, dichiara: «La shortlist di VIA2022 offre uno spaccato della scena italiana, vario nello stile e altissimo nella qualità. Alcuni ottimi video sono inevitabilmente rimasti fuori dalle cinquine, ma questo accade perché la partecipazione è stata ampia e di livello, con oltre 200 videoclip ammessi in concorso». 

A breve verrà annunciato il programma definitivo, che include un panel sulla parità di genere e sulla rappresentazione delle donne nell’ambito del videoclip, organizzato in collaborazione con l’associazione di professioniste degli audiovisivi Women in Film, Television and Media Italia.

Videoclip Italia Awards nasce dal lavoro di redazione del magazine Videoclip Italia, nato cinque anni fa e interamente dedicato al mondo del videoclip. Al sito www.videoclip-italia.com sono disponibili schede e interviste di molti dei lavori nominati.
Sponsor principali dell'evento sono Hybrid Studio (www.hybridstudio.it), e Camera Service Factory (www.cameraservicefactory.com),, due aziende all’avanguardia, operative nel settore cinetelevisivo, che offrono una vasta gamma di attrezzature e che dispongono di ampi spazi nella Capitale.
È possibile scaricare l’elenco dei finalisti di Videoclip Italia Awards 2022, il banner e il logo dell’evento e altri materiali dalla cartella disponibile a questo link.

FINALISTI VIDEOCLIP ITALIA 2022

MIGLIORE VIDEOCLIP POP
Ditonellapiaga – Repito (Goofy Studio)
Gaia, Sean Paul, ChildsPlay – Boca (Francesco Calabrese)
Mahmood – Klan (Attilio Cusani)
Tropico – Carlito's Way (Enea Colombi)
Tropico – Geniale + Non Esiste Amore A Napoli (Enea Colombi)

MIGLIORE VIDEOCLIP ROCK
Fast Animals Slow Kids – Come Un Animale (Trilathera)
I Hate My Village – Yellowblack (Cosbru)
Måneskin – Mammamia (Rei Nadal)
Måneskin – Zitti e Buoni (Simone Peluso)
Mascara – 22+1 (Luther Blissett, Gian Luca Elasti)

MIGLIORE VIDEOCLIP RAP/TRAP
Axell – Je Veux Rien (Giulio Rosati)
Marracash – Crazy Love (Giulio Rosati)
Mecna – Calamite (Priscilla Santinelli)
Skiro, Tetra – No Mercy (Giada Bossi)
Sottotono – Mastroianni (Trilathera)

MIGLIORE VIDEOCLIP INDIE
Campos – Figlio Del Fiume (Erika Errante)
Colapesce e Di Martino – Musica Leggerissima (Zavvo Nicolosi)
Giorgio Poi – I Pomeriggi (Gabriele Skià, Riccardo Sergio)
Piccolo – Fili Di Ferro (Amedeo Zancanella, Federico Demattè)
Venerus – Ogni Pensiero Vola (Cleopatria)

MIGLIORE VIDEOCLIP ELETTRONICA
Artizahn – Tandoori Boutique (DI-AL)
Liberato – E Te Veng' A Piglià (Enea Colombi)
Lim – Bubu (Giada Bossi)
Nother, Moon Leap – Lines (Marco Santi)
Not Waving, Marie Davidson – Hold On (Angelo Cerisara)

MIGLIORE VIDEOCLIP ALTERNATIVO
Il Quadro Di Troisi – Sfere Di Qi (Michele Catalano, Pierluca Zanda)
Matilde Davoli – Il Coraggio Di Provare (Niccolò Natali)
Pablo America – Ascoltavo i Nirvana + Loco Loco (Paula Ling Yi Sun)
PS5 – Transe Napolitaine (Sabrina Cirillo)
Thru Collected – Dronememorie (Gabriele Skià, Riccardo Sergio)

PREMI TECNICI

MIGLIORE FOTOGRAFIA
Arisa – Potevi Fare Di Più (Stefano Usberghi)
Lim – Bubu (Francesca Pavoni)
Marracash – Crazy Love (Leonardo Mirabilia)
Tropico – Carlito's Way (Enea Colombi)
Tropico – Geniale + Non Esiste Amore A Napoli (Alessandro Ubaldi)

MIGLIORE MONTAGGIO
Artizahn – Tandoori Boutique (Matteo Motzo)
Blanco – Paraocchi (Simone Peluso)
Gianni Bismark – C'avevo Un Amico (Michele Formica, Jacopo Balliana)
Giorgio Poi – I Pomeriggi (Riccardo Sergio)
Thru Collected – Dronememorie (Gabriele Skià, Riccardo Sergio)

MIGLIORE ART DIRECTION
Chiello, Shablo – Quanto Ti Vorrei (Edoardo Buttinelli, Tommaso Ottomano)
Ermal Meta – Un Milione Di Cose Da Dirti (Vito Zito)
Fulminacci – Santa Marinella (Flavia Ballarin, Danilo Bubani)
Venerus – Ogni Pensiero Vola (Romeo Steiner, Weronika Wolinska)
Wuthering Cats, Isabella Rossellini – Floodland (Danilo Bubani)

MIGLIORE COLOR GRADING
Liberato – E Te Veng' A Piglià (Lorenzo Ameri)
Måneskin – I Wanna Be Your Slave (Lorenzo Ameri)
Måneskin – Mammamia (Ruth Wardell)
Not Waving, Marie Davidson – Hold On (Joseph Bicknell)
Tropico – Geniale + Non Esiste Amore A Napoli (Daniel Pallucca)

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI
BNKR44 – Girasole (Andrea Bazzi, Amedeo Zancanella, Samuele Pizzolato)
Coma Cose – La Canzone Dei Lupi (Michele Zanotti, Daniele Trebeschi, MusicMania)
Lim – Bubu (Giada Bossi, Martino Pastori)
Salmo – Aldo Ritmo (Reef Studio)
Vanarin – Lonely (Claudia Bonsangue, Alessio Hong)

MIGLIORE ART STYLING
Blanco – Paraocchi (Tiny Idols)
Gaia, Sean Paul, ChildsPlay – Boca (Giulia Revolo)
Jovanotti – La Primavera (Sara Costantini)
Nayt – Tutto il Resto è Noi (Denis Micheli)
Popa – Psicomagia (Riccardo Maria Chiacchio)

MIGLIORE MAKE UP & HAIR
Artizahn – Tandoori Boutique (Nao Sato, Xabier Celaya)
Jovanotti – La Primavera (Vanessa Icareg, Sara Bergaglio)
Levante – Dall'Alba Al Tramonto (Bruno Agostino Scantamburlo, Greta Agazzi)
Tananai – Baby Goddamn (Giulia Limone, Roberto Maestroni)
Thomas Costantin – La Città Si Svuota (Kevin Jacotot, Pablo Ardizzone)

PREMI SPECIALI

MIGLIORE VIDEOCLIP ITALIANO
I candidati di questa categoria verranno annunciati solo durante la cerimonia di premiazione, essendo questi i vincitori delle categorie Pop, Rock, Rap/Trap, Indie, Elettronica, Alternativo, Animazione, Low Budget.

MIGLIORE VIDEOCLIP INTERNAZIONALE
Annet X con Bylo Nebylo (Jaroslav Moravec)
Fuel Fandango, Maria José Llergo – Mi Huella (Alex Gargot)
Megan Thee Stallion con Thot Shit (Aube Perrie)
Radiohead con Follow Me Around (Us)
Sam Dew con DJ (Young Replicant)

MIGLIORE VIDEOCLIP LOW BUDGET
Erin – Ventilatore Rotto (Francesco Lorusso)
Fulminacci – Santa Marinella (Danilo Bubani)
Nuvolari – Fuori Corso (Daniel Bedusa)
Thru Collected – Dronememorie (Gabriele Skià, Riccardo Sergio)
Vanarin – Lonely (Alessio Hong)

MIGLIORE VIDEOCLIP ANIMAZIONE
I Hate My Village - Yellowblack (Cosbru)
Pinguini Tattici Nucleari - Scrivile Scemo (Giorgio Scorza)
Rino Gaetano - Aida (Marco Brancato)
Salmo - Aldo Ritmo (Reef Studio)
Tha Supreme - M%n (Giorgio Scorza, Erika De Nicola)

MIGLIORE REGISTA
Danilo Bubani
Francesco Calabrese
Giada Bossi
Marco Santi
Tommaso Ottomano

MIGLIORE REGISTA UNDER 25
Amedeo Zancanella, Federico Demattè
Enea Colombi
Gabriele Skià, Riccardo Sergio
Goofy Studio
Simone Peluso
Musica

L’artista salentino da sempre approfondisce la ricerca emozionale e profondamente intima che mediante sonorità indie-pop/rock approda ad una più consapevole identità espressiva.

Fulvio Spagnolo nasce il 27 Febbraio 1982 a Carmiano, in provincia di Lecce. Si avvicina alla musica durante l’infanzia, imparando a suonare la chitarra, per poi scoprire un feeling particolare con il pianoforte, che diventa presto il suo strumento preferito con cui, negli anni, svilupperà le sue doti di compositore.La sua rapida crescita artistica e professionale lo porta a realizzare melodie e composizioni  sempre più elaborate e raffinate. Nel 2008, compone da solista un singolo dal titolo “Autunno” (1stpop Records), che riscuote buoni risultati e apre le porte al suo esordio nazionale, che avviene alla fine 2010 con “Sono io lo storpio” (etichetta 1stpop e distribuzione Edel).Il primo singolo è la title track (Sono io lo storpio) e a natale del 2010 passa subito nelle radio con un forte lancio promozionale su radio 105. Anche i due successivi singoli  ottengono un buon riscontro radiofonico e soprattutto il secondo singolo’‘Una splendida di estate’’ nell’estate del 2011 passa in rotazione su numerose radio italiane e presentato in esclusiva più volte su radio Rai Isoradio nel programma Diesel.

Nella primavera del 2012 esce con un nuovo disco dal titolo ‘‘Stritola’‘per l’etichetta discografica romana Tomato/CNI; il primo singolo ‘‘Una sorpresa’’ in poche settimane,  entra nella classifica nazionale (MEI) dei brani più trasmessi dalle 400 emittenti radiofoniche regionali e provinciali posizionandosi tra i primi posti.Moltissime sono le recensioni e le interviste , da Glamour ad Albatros , dal Corriere della sera a Repubblica, dal Corriere dello sport a quotidiani e periodici nazionali, regionali , locali e web.A Gennaio del 2014 esce con un nuovo singolo ‘‘Non ho tempo’‘ in tutte le radio e in digitale , accompagnato da un’altra ballata ‘‘Un Secondo’’, precedentemente registrata e presentata alle selezioni per Sanremo nel 2012 . Nel 2017 pubblica un EP per solo piano "Strade Altrove" (Volumix Records). Oltre ad essere un’abile polistrumentista, autore e compositore, Fulvio Spagnolo ama dipingere ed esprimere anche attraverso le immagini la sua percezione metaforica del mondo.        

https://linktr.ee/fulviospagnolo