Browsing Category

Startup e innovazione

Scienza e tecnologia Startup e innovazione

FoolFarm Spa annuncia la costituzione dell’Advisory Board e l’obiettivo IPO entro il 2028

FoolFarm Spa, leader italiano e tra i maggiori in Europa nel Venture Building specializzato nella creazione di startup nel settore dell'Intelligenza Artificiale e delle tecnologie deep-tech, con sedi a Milano e Lecce, annuncia la costituzione di un Advisory Board.  

Il nuovo Advisory Board vede l’ingresso di figure esterne di grande prestigio che supporteranno lo sforzo del management nella fase di sviluppo, crescita e consolidamento sul mercato italiano ed internazionale. In particolare, entrano a far parte dell'Advisory Board Riccardo Ruggiero, ex CEO di Infostrada, Telecom/Tim e Tiscali, che ne assumerà la presidenza, il Prof. Carlo Alberto Carnevale Maffè dell’Università Bocconi, Massimo Castelli (Presidente del CdA di FoolFarm Spa) e l'avv. Marisa Marzo. Questo comitato strategico affiancherà il Consiglio di Amministrazione e il CEO Andrea Cinelli nell'esecuzione del piano industriale 2024-2028, con l’obiettivo di portare FoolFarm Spa alla quotazione in borsa entro il 2028.  

Parallelamente, FoolFarm Spa ha lanciato un aumento di capitale di 9 milioni di euro, destinato a finanziare lo sviluppo di 20 nuove società nel settore dell’intelligenza artificiale e l’apertura della prima sede negli Stati Uniti, con il closing previsto entro l’estate.   

Questo riflette l'interesse del mondo industriale italiano ed internazionale verso la metodologia innovativa di venture building di FoolFarm, la prima “Fabbrica di Startup nell’AI in Italia” che si distingue dai modelli di incubazione e accelerazione per il suo ruolo di cofondatore e la creazione da zero di ogni startup, dotando sempre ogni newco di proprietà intellettuale (brevetto) internazionale e partendo sempre da TRL 0 con investimenti in ogni startup fino a 250k.  

Il piano di FoolFarm è di creare entro il 2028 venti nuove startup nell'intelligenza artificiale, con una primaria specializzazione nell'AI generativa. Negli ultimi anni, FoolFarm ha creato cinque startup da zero (Voiceme, IIO, Fragmentalis, Adimask e Snaproof), depositato sette brevetti e sviluppato un programma di Venture Building per le università, denominato Foolers Village, che supporta la trasformazione delle tesi e delle ricerche degli studenti STEM in startup durante il percorso di tesi. Questo programma si è già diffuso in oltre cinque università italiane, tra cui Lecce, Sassari e Roma Sapienza, con prossime aperture a Bari e Cosenza.  

Recentemente, FoolFarm ha potenziato la propria capacità di sviluppo di progetti imprenditoriali lanciando la prima community di Venture Building digitale, Foolers Village, che conta già centinaia di utenti e aspiranti startupper, con l'obiettivo di creare quattro nuove società solo quest'anno. A tal fine, dall'inizio del 2024, FoolFarm ha lanciato un aumento di capitale di 9 milioni di euro, che consentirà di proseguire nella crescita e negli investimenti in venti nuove società nell'AI e di espandersi ulteriormente in altre università, con un target di dieci università collegate entro il 2028. Inoltre, FoolFarm sta creando partnership per aprire una prima sede negli Stati Uniti e consolidando collaborazioni industriali per sviluppare la propria offerta di corporate venture building sul mercato.  

Commento del CEO Andrea Cinelli: "Sono entusiasta della nascita dell'Advisory Board. Grazie a questo nuovo comitato, possiamo contare su un solido supporto per lo sviluppo del nostro ambizioso piano industriale, volto a creare una nuova Big Thing dell'innovazione nell'IA europea made in Italy. Attraverso il nostro programma universitario, Foolers Village, valorizzeremo il genio dei nostri studenti universitari, trasformando le loro tesi e ricerche in startup di successo".  

Commento di Riccardo Ruggiero: "Sono felice di essere stato chiamato a far parte di questo Advisory Board e di poter partecipare in prima persona al progetto FoolFarm in cui credo fortemente. L'Advisory Board avrà appunto l'obiettivo di supportare lo sviluppo del piano e consolidare il ruolo di FoolFarm attraverso il suo sviluppo sul mercato".  



FoolFarm SpA (www.foolfarm.com)  
FoolFarm SpA, leader europeo nel Venture Building, è stata fondata nel luglio 2020 da Andrea Cinelli, figura di spicco nel panorama digitale italiano (ad es. Libero.it). Focalizzata su Intelligenza Artificiale e tecnologie deep-tech, FoolFarm ha raggiunto traguardi significativi in soli due anni, raccogliendo 5,6 milioni di euro in due round di finanziamento e raggiungendo una valutazione di 30 milioni di euro. Dal 2020, FoolFarm ha 5 Startup. Tra gli investitori di rilievo figurano IBL Banca, SAPA, KPMG e Crif. Con sede nel cuore di Milano, nelle FoolFarm Industries, un hub di innovazione di oltre 1.500 metri quadri, FoolFarm vanta un team di oltre 40 professionisti altamente specializzati. La sua metodologia produttiva semi-industriale combina Venture Building e Open Innovation, accelerando l'innovazione per le imprese con soluzioni ad hoc. 
CONTATTI CON LA STAMPA: press@foolfarm.com
Startup e innovazione

È ancora la velocità la leva nello sviluppo dei prodotti, secondo il report di Protolabs

Il rapporto, pubblicato oggi dal produttore digitale Prolotabs, sottolinea come la velocità sia fondamentale nell'attuale processo di sviluppo del prodotto, con oltre l'80% dei 767 intervistati che dichiara di essere alla ricerca di modi per essere ancora più veloci. 

Protolabs ha intervistato 767 ingegneri, progettisti e sviluppatori di prodotti attivi in tutte le fasi di sviluppo del prodotto, dalla prototipazione iniziale alla produzione in corso passando per la prototipazione avanzata e la produzione a breve termine. I settori rappresentati sono in prima linea nell'innovazione come l'aerospaziale, lo sviluppo di dispositivi medici e l'elettronica di consumo. 

Circa due terzi (65%) degli intervistati hanno citato la concorrenza come principale motivazione alla base della necessità di accelerare lo sviluppo del prodotto. I vincoli temporali sono stati citati più di ogni altra sfida che influenza lo sviluppo del prodotto durante la fase di prototipazione. Infine la qualità è stata messa in primo piano una volta che il prodotto è passato alla produzione corrente.  

Lo strascico della pandemia non è ancora concluso, in particolare relativamente alla carenza di materiali e all'interruzione della catena di fornitura. Quasi il 70% degli intervistati dichiara che la carenza di materiali ha avuto un effetto significativo sul raggiungimento degli obiettivi di prototipazione nell'ultimo anno. Quando è stato chiesto se la carenza di materiali avrebbe avuto lo stesso impatto nei prossimi cinque anni, solo il 33% è convinto che sarà ancora un problema. Analogamente, il 74% degli intervistati ha riferito che le interruzioni della catena di approvvigionamento hanno influito sulla produzione dell’ultimo anno; solo il 44% prevede che avranno un impatto significativo nei prossimi cinque anni. La tendenza alla diminuzione è stata prevalente in tutte le fasi di sviluppo per entrambi i temi. 

Gli intervistati hanno anche specificato quali fattori influiranno (o meno) sui tempi di sviluppo dei prodotti nei prossimi cinque anni, vediamoli:
· L'aumento delle richieste dei clienti avrà l'impatto maggiore, secondo il 78% degli intervistati in tutte le fasi di sviluppo;
· L'evoluzione del lavoro e della forza lavoro, come la carenza di manodopera e il divario di competenze, continuerà a rappresentare una sfida (65% degli intervistati);
· Il 35% ha dichiarato che l'intelligenza artificiale influenzerà la velocità di sviluppo dei prodotti nei prossimi cinque anni;
· Più di un terzo (37%) prevede che gli obiettivi ambientali/sostenibilità influenzeranno i tempi di sviluppo futuri.

«In qualità di produttore che assiste i clienti dalla prototipazione alla produzione, abbiamo un punto di vista privilegiato da dove poter osservare quali aziende riescono a portare più velocemente che mai i propri prodotti sul mercato, mettendo in campo le nostre capacità per superare le tante sfide che lo sviluppo di prodotto deve affrontare», ha dichiarato Luca Mazzei, Strategic Growth Officer di Protolabs.

«Mentre queste sfide continuano ad evolversi, siamo molto contenti di metterci al fianco di chi sviluppa prodotti spingendo il ritmo dell'innovazione oltre ciò che la maggior parte pensava fosse impossibile», conclude. 

Il report è disponibile al seguente link: https://www.protolabs.com/it-it/risorse/white-papers/sviluppo-di-prodotto-le-ultime-tendenze/


Protolabs
Protolabs è il servizio di fabbricazione digitale più rapido e completo al mondo. Le fabbriche digitali producono pezzi in volumi medi e ridotti in pochi giorni lavorativi, mentre Protolabs Network sblocca capacità avanzate e prezzi di volume attraverso i suoi partner di produzione preventivamente selezionati. Il risultato è un'unica fonte di produzione, dalla prototipazione alla produzione, per gli sviluppatori di prodotti, gli ingegneri e i team della supply chain di tutto il mondo.
Startup e innovazione

Fiera innovaphone CONNECT 2024 – “Explore the Productive Way of Working”

"Dall'ultima fiera innovaphone CONNECT del 2022 sono successe molte cose sulla nostra Business Plattform myApps", spiega Johannes Nowak, Head of Business Development International di innovaphone. "myApps è cresciuta fino a comprendere un gran numero di nuove applicazioni che, in linea con il nostro attuale motto "more than communication", sono principalmente incentrate sulla produttività.

Tra queste, la nostra Working App, un'applicazione per la registrazione dell’orario di lavoro, la nostra "Contact Widgets App" per generare facilmente leads dal sito web e la "Connect App", una piattaforma interattiva per la collaborazione digitale". In un’ampia area espositiva all’interno del Motorworld di Stoccarda, i partner tecnologici innovaphone presenteranno le loro novità di prodotto relative a innovaphone myApps. I partner di sviluppo di lunga data, le aziende Ascom, Gigaset, K-Businesscom e Mehrens UC saranno presenti alla fiera CONNECT 2024 in qualità di espositori premium.

I workshop e presentazioni dedicate tratteranno tra l’altro le tematiche relative all'integrazione dell'IA, i kit di emergenza digitali da utilizzare in scenari di blackout e le attuali tecnologie di container come Docker o la piattaforma open source Kubernetes per lo sviluppo di software cloud-native. Una serata conviviale concluderà l'evento e offrirà un contesto informale per lo scambio di idee e il networking. Non è necessario essere partner o clienti di innovaphone per visitare la fiera CONNECT 2024! innovaphone invita calorosamente tutti gli interessati all'ecosistema myApps a partecipare.

Ulteriori informazioni su innovaphone CONNECT 2024 e il link per la registrazione sono disponibili qui.
Arte e cultura Cronaca Economia e finanza Scuola, istruzione e lavoro Startup e innovazione Viaggi e tempo libero

“12 BUONI MOTIVI PER INVESTIRE IN ASSET DIGITALI” LA GUIDA DEFINITIVA PER LE CRIPTOVALUTE SPIEGATA DA CHI LE CONOSCE DAVVERO

Tutti ne parlano, ma non tutti hanno le giuste competenze per spiegare il mondo delle criptovalute e degli asset digitali. A farlo oggi in un libro che promette di essere una guida semplice e pratica per chi sceglie di investire in questo settore sono Daniele Bernardi, imprenditore seriale con una grande esperienza nello sviluppo di modelli matematici per semplificare i processi decisionali degli investitori e dei family office, e Damiano Bonazzi, una laurea in Economia in Bocconi, manager nei settori di Investimenti, Private Banking e Consulenza Finanziaria di banche italiane e internazionali, con il loro “12 buoni motivi per investire in Asset digitali” (Engage Editore. Bologna).

“Con l’aumentare delle incertezze e delle complessità legate all’andamento dei mercati finanziari, sia obbligazionari che azionari - spiegano gli autori - l’esigenza di diversificare le possibili fonti di rendimento all'interno di un portafoglio di investimento diventa sempre più stringente. Ma senza una buona dose di consapevolezza e conoscenza, muoversi in questo mondo potrebbe portare ad una perdita di capitale. Ecco perché abbiamo voluto scrivere questo libro, che ha l’obiettivo di rispondere al crescente bisogno di chiarimenti e spiegazioni che siano pratiche e trasparenti al tempo stesso. Un bisogno che non riguarda soltanto i non addetti ai lavori, ma anche consulenti finanziari e investitori che ad oggi hanno ancora molti dubbi a riguardo”.

In "12 Buoni Motivi Per Investire In Asset Digitali”, Beranrdi e Bonazzi spiegano, tra l’atro quali sono e come funzionano gli asset digitali presenti sul mercato finanziario oggi; quali sono le caratteristiche peculiari degli asset digitali; quali sono le differenze tra investimenti tradizionali e asset digitali; quali sono le principali buone ragioni (12) per inserire asset digitali in un tuo portafoglio di investimento e, ovviamente raccontano la storia di di Bitcoin, la criptovaluta più famosa e diffusa al mondo.
Economia e finanza Startup e innovazione

Ecommerce in Italia a +27% secondo il nuovo Report di Casaleggio Associati

Milano – Giunta alla 18° edizione, la ricerca di Casaleggio Associati ha analizzato i dati relativi alle vendite online nel 2023 che registrano una crescita del fatturato del 27,14% per un totale di 80,5 miliardi di euro. La differenza è stata tuttavia forte tra i settori. A registrare una maggiore crescita è il comparto dei Marketplace (+55%) seguito dai Viaggi e Turismo (+42%), e da Animali (+37%). Ci sono tuttavia dei mercati che hanno subito l’impatto della crisi economica come il settore dell’Elettronica che ha visto una flessione del -3,5% e di Gioielli e Orologi che ha perso in termini di pezzi venduti (-4%) guadagnando tuttavia in termini di fatturato (+2%) solo grazie all’aumento dei prezzi. A differenza dell’anno precedente, quando l’inflazione ha contribuito per metà della crescita, l’aumento dei prezzi medio sul settore Ecommerce nel 2023 è stato del 6,16% lasciando una cospicua crescita a volumi di 20,98%.

Il 2024 sarà l’anno del AI-Commerce: “L'Ecommerce del futuro forse non richiederà più ai clienti di cercare tra i prodotti dei vari siti, ma solo di descrivere le proprie esigenze al proprio agente AI personale che si occuperà del resto. Una nuova rivoluzione per il commercio elettronico.”, spiega il presidente di CA Davide Casaleggio.


Due terzi degli esercenti (67%) dichiara che l’AI avrà un impatto significativo sul commercio elettronico entro la fine dell'anno, un terzo dice che la trasformazione è già in corso. Le prime innovazioni portate dall’intelligenza Artificiale sono oggi di efficienza dei processi aziendali come la creazione e gestione del content e delle immagini dei prodotti e l'automazione delle attività di advertising. Le aziende che hanno integrato l’AI nei propri processi l’hanno adottata per la creazione di contenuti e immagini (per il 24% degli intervistati), per l’analisi dati e i forecast (16%), l’automazione di attività advertising (14%) e di altri processi (13%). Per il 13% l’AI viene già utilizzata per la gestione del customer care e per il 10% per la personalizzazione del customer journey (10%). Infine il 9% degli intervistati la utilizza anche per progettazione di nuovi prodotti. Tra le attività di marketing, quelle SEM (Search Engine Marketing) continuano a raccogliere la maggior parte degli investimenti (38%), al secondo posto con il 18% troviamo le attività SEO (Search Engine Optimization), al terzo posto l’Email Marketing con il 12%.

Tra i social ritenuti più efficaci ancora una volta Instagram risulta il primo con il 38% delle preferenze, seguito da Facebook (29%) e Whatsapp (24%). Da notare come la Top 3 sia costituita da aziende tutte appartenenti al gruppo Meta. L’evento di presentazione del nuovo rapporto presso la Swiss Chamber a Milano con InPost come Main Partner, ha registrato il sold-out con una vasta partecipazione di aziende.

Davide Casaleggio e Luca Eleuteri partner di Casaleggio Associati hanno introdotto i principali risultati della nuova ricerca e moderato i talk con manager ed esperti del mondo Ecommerce: Layla Pavone (Board Innovazione Tecnologica e Trasformazione Digitale Comune di Milano) ha fatto il punto sull’innovazione digitale in Lombardia e il ruolo di Milano, Leonardo Berlingieri (Head of Commercial di InPost) ha descritto i trend in atto nella logistica e della consegna Out of Home che potrà arrivare a rappresentare un terzo del totale, Sylvain Querné (Digital & Marketing Director di Mediaworld) ha indicato l’importanza e il ruolo della rete dei negozi per essere in grado di costruire servizi differenziati attraverso l’ecommerce Omnichannel, Lukáš Havlásek (Chief Ecommerce & Innovations Officer di Notino) ha descritto l’Italia vista dall’estero e l’importanza di un approccio strutturato alla fidelizzazione dei clienti per i brand Ecommerce, Marco Trada (Ecommerce Director di Leroy Merlin),  ha descritto il passaggio dalla vendita di un prodotto alla vendita della soluzione e l’importanza dell’esperienza seamless e post-vendita, Salvatore Autovino (CEO di Connecteed) ha parlato dell’importanza del ruolo dei marketplace e dell'integrazione tecnologica, Barbara Panzeri (Head of Marketing di ConTe.it) ha approfondito il rapporto e l’equilibrio tra brand e pricing come due facce della stessa medaglia, Sara Barni (Head of Ecommerce di Family Nation) ha ribadito l’importanza della sostenibilità per l’ecommerce e di come sia possibile svilupparla anche attraverso iniziative benefiche, Marco Tiso (Online Managing Director di Sisal) ha mostrato come sia possibile già oggi vedere l’impatto rilevante dell’intelligenza artificiale applicata alle imprese e infine Daniele Manca (Vicedirettore del Corriere della Sera) e Davide Casaleggio hanno fatto il punto sul cambiamento in atto, le prospettive dell’intelligenza artificiale e la necessità di gestione della proprietà dei dati delle aziende. È possibile scaricare la ricerca completa “Ecommerce Italia 2024” in italiano ed in inglese sul sito:
https://www.ecommerceitalia.info/evento2024
Food Startup e innovazione

Arriva l’app di Zia Sofia: la prima chef creata dall’intelligenza artificiale che esplora le tradizioni culinarie italiane

Da quando ha fatto il suo debutto su Instagram, Zia Sofia, guidata dalla creatività dell’intelligenza artificiale, ha catturato l'attenzione e la curiosità di un vasto pubblico con il suo tour virtuale #ziasofiaintour, un viaggio affascinante attraverso le regioni italiane, che racconta il territorio attraverso la reinterpretazione dei piatti della tradizione, arricchiti dall'innovazione tecnologica.

Con l'uscita dell'APP, disponibile gratuitamente sia per gli utenti Android che iOS, Zia Sofia aggiunge uno sviluppo interessante al suo progetto. Gli utenti ora possono interagire direttamente con la chef attraverso distinti modelli di intelligenza artificiale opportunamente pensati per soddisfare varie richieste.
Tra i modelli disponibili, sarà possibile richiedere alla chef virtuale ricette e consigli per una cucina di tipo gourmet oppure ricette più semplici e veloci.
Inoltre, un ulteriore modello di intelligenza artificiale sarà in grado di rispondere a richieste su consigli e ricette salutari che uniscono il gusto delizioso con una migliore consapevolezza nutrizionale.

Attraverso una combinazione di tradizione culinaria italiana e avanzate tecnologie dell'IA, Zia Sofia si pone come una guida affidabile e creativa nel mondo della cucina contemporanea.

Con Zia Sofia, l'obiettivo non è solo quello di offrire un'esperienza culinaria straordinaria, ma anche di creare uno strumento pratico e accessibile per tutti.

Questo ambizioso progetto, sviluppato dalla startup innovativa Cogit AI, specializzata in soluzioni e progetti basati sull'intelligenza artificiale con sede a Reggio Emilia, non pone in alcun modo il problema della “sostituibilità” della creatività umana. Piuttosto, Zia Sofia è uno strumento a supporto di chef professionisti e amatoriali, persone comuni che vogliono sperimentare in cucina.

Oltre a trasformare il modo in cui concepiamo la cucina, Zia Sofia apre nuovi orizzonti nella comunicazione sui social, dimostrando il potenziale dell'intelligenza artificiale nel plasmare e arricchire le nostre esperienze quotidiane.

La rivoluzione culinaria è appena iniziata, e Zia Sofia è pronta a guidarci verso nuovi orizzonti gastronomici, dove tradizione e tecnologia si fondono in un connubio irresistibile di sapori e creatività.

Per maggiori informazioni: www.ziasofia.it
Startup e innovazione

Generare lead attraverso il sito web con la innovaphone Contact Widgets App

Telefonata, videochiamata, chat o email: l’applicazione innovaphone Contact Widgets App fornisce ai visitatori interessati tutti gli strumenti per mettersi in contatto con un'azienda attraverso il suo sito web. I moduli di contatto da compilare o i click su link potenzialmente dubbi che hanno spesso scoraggiato i potenziali clienti, appartengono ormai al passato. L'innovaphone Contact Widgets App si basa sulla tecnologia WebRTC, che utilizza linguaggi di programmazione comuni per consentire la comunicazione audio e video attraverso il browser. Dietro ogni widget c'è un contatto o un team di persone la cui disponibilità è sincronizzata in tempo reale con lo stato di presenza. L'applicazione Contact Widgets offre un'ulteriore funzionalità: è possibile registrare un URL configurabile per fornire, ad esempio, un calendario digitale e facilitare la prenotazione di appuntamenti.

Il sito web diventa così un hub centrale per tutte le forme di comunicazione interattiva con i visitatori. "Con la nostra Contact Widgets App non è necessario ricorrere a un fornitore esterno di servizi per il sito web: il design dei widget è lasciato all'azienda stessa e può essere facilmente adattato all'identità aziendale: font, layout, colori ed elementi di testo sono completamente personalizzabili. In questo modo, l’importante tema della “lead generation” può essere gestito internamente all’azienda", spiega Dagmar Geer, CEO di innovaphone AG.

L’innovaphone Contact Widgets App è interessante anche in termini di prezzo: l’applicazione stessa è gratuita se il cliente utilizza già la piattaforma di collaborazione innovaphone myApps. È possibile integrare un numero a piacere di widget con una singola licenza Porta e una licenza Unified Communications. I nuovi clienti hanno anche la possibilità di ottenere l’applicazione separatamente e senza integrazione nell’innovaphone PBX, gratuitamente (con logo innovaphone) o al prezzo di acquisto di 100 euro. Nel modello di noleggio è necessario il numero corrispondente di iSC (innovaphone Software Credits), che corrisponde a un prezzo mensile di 4,50 euro o 6,70 euro (per il noleggio in cloud).

innovaphone in breve
Start up innovativa, pioniere del VoIP, azienda tecnologica tedesca, specialista UCC, PMI high-tech: queste sono solo alcune delle definizioni e delle pietre miliari che definiscono la storia di innovaphone AG. Con la sua piattaforma innovaphone myApps, innovaphone AG è uno dei principali fornitori europei di soluzioni di comunicazione e collaborazione. Tutti i prodotti dell'ampio portafoglio hardware e software dell'azienda sono sviluppati e prodotti da ingegneri e specialisti innovaphone in Europa. L'azienda innovaphone impiega attualmente più di 150 persone presso la sede centrale di Sindelfingen, nel sud della Germania, altre sedi in Germania e quattro filiali estere in Francia, Austria, Italia e Scandinavia. Sin dalla sua fondazione, innovaphone è gestita direttamente dai suoi proprietari ed è autofinanziata al 100% senza alcun capitale esterno
Startup e innovazione

100grammi: in Veneto un successo imponente nel mercato della ristorazione aziendale

Vicenza - 100Grammi, oramai famosissima in tutta Italia, e leader nell'innovazione della ristorazione aziendale, annuncia con orgoglio una crescita senza precedenti nel corso del 2023, segnando un aumento del 58% sia nel numero di clienti che nel fatturato aziendale. Fondata nel 2018, 100grammi ha rapidamente scalato le classifiche del settore, emergendo come una delle aziende più rinomate per la produzione e la distribuzione di piatti pronti di alta qualità, preparati con cura professionale e ingredienti selezionati con cura.

Ciò che distingue 100grammi nel panorama della ristorazione aziendale è la sua filosofia innovativa e l'attenzione alla qualità. Collaborando con biologi nutrizionisti di spicco, ogni piatto è studiato attentamente per garantire un equilibrio tra gusto e nutrizione, senza rinunciare alla ricchezza e all'autenticità della cucina italiana. Il servizio corporate di 100Grammi ha registrato un boom straordinario nel 2023, con un aumento del 58% sia nel numero di aziende clienti che nel fatturato generato. Questo risultato impressionante testimonia la fiducia e l'apprezzamento sempre crescenti dei clienti verso l'offerta di 100grammi.

Durante il corso del 2023, è stata effettuata una massiccia attività di comunicazione che ha portato maggiore consapevolezza tra le aziende e i dipendenti di tutto il Veneto. Le stesse aziende, messe di fronte a una nuova alternativa di pranzo più salutare e gustoso, non hanno esitato a mettere da parte accordi con le mense tradizionali, per passare al nuovo modello di business proposto da 100Grammi.

La chiave del successo di 100grammi risiede nella sua capacità di adattarsi alle esigenze del mercato e alle richieste dei clienti. Grazie a un approccio flessibile e all'innovazione continua, il servizio corporate di 100grammi offre un'esperienza culinaria senza pari, con piatti freschi e saporiti consegnati quotidianamente presso le sedi delle aziende clienti in tutta Italia. L'azienda attribuisce il suo straordinario successo non solo alla qualità dei suoi prodotti, ma anche alla visione imprenditoriale di Andrea Ometto, che ha saputo guidare l'azienda attraverso una crescita costante e una leadership assertiva nel settore della ristorazione aziendale. Con questa crescita nel 2023, 100grammi guarda con fiducia verso il futuro, impegnandosi a continuare a soddisfare le esigenze culinarie delle aziende in tutto il Veneto e in Italia, oltre a mantenere il suo status di leader nel settore della ristorazione aziendale.

Per ulteriori informazioni su 100grammi e i suoi servizi, visitare il sito web ufficiale all'indirizzo www.100grammi.com

Salute e benessere Sport Startup e innovazione

TRACCIANDO NUOVI ORIZZONTI CON LACERTOSUS ADAPTIVE

Vivere e percepire lo sport come un catalizzatore di inclusione, coesione e condivisione, accessibile a tutti.

Esso è il principio fondante di uno degli ultimi progetti di Lacertosus, fondata nel 2007 da Claudio Paraschiv, attuale CEO; un'azienda che da sempre si focalizza sull'allenamento funzionale, con un forte impegno nell'innovazione ed una costante ricerca di attrezzi rivoluzionari, che vadano a ridefinire il mondo del fitness e dell’allenamento. Questa filosofia operativa ha portato il brand a pionieristiche iniziative, all’inizio introducendo per la prima volta in Italia accessori come funi d'allenamento e kettlebells da competizione, ed oggi con progetti sempre più grandi e importanti.


In un mondo in cui l'innovazione è la chiave per il progresso, Lacertosus ha deciso di spingersi oltre i confini della propria zona di comfort, abbracciando nuove idee e soluzioni: la nascita di Lacertosus Adaptive.

Sulla base di questo impegno, il lancio di Lacertosus Adaptive, una linea di prodotti inclusivi, progettati per ampliare i confini nelle aree di allenamento per le persone con disabilità. Per questo progetto l'azienda ha collaborato con il campione di para powerlifting ed ex ufficiale del gruppo operativo incursori della Marina Militare, Andrea Quarto. Una partnership, iniziata quando l'atleta, dopo un incidente che gli costò l'amputazione del piede sinistro, ha allestito una palestra nel suo garage, utilizzando gli attrezzi forniti da Lacertosus. Da qui Andrea, che ha trovato nell'allenamento un punto di partenza per ricominciare, ha fondato Adaptive Strenght, una palestra unica nella quale insegna a tutte le persone con disabilità e non ad allenarsi, con l’attrezzatura Lacertosus che lo accompagna in ogni percorso e in ogni storia. Insieme ad Andrea ed ad altri atleti paralimpici, che fanno da supporto in tutte le fasi di progettazione e creazione del prodotto con feedback e accorgimenti utili, Lacertosus ha intrapreso la mission di creare attrezzi di eccellenza che si adattassero ad esigenze sempre più specifiche.


La linea più nel dettaglio...

I dettagli in braille sui dischi bumper e sui manubri esagonali, per facilitare persone con disabilità visiva, sono il simbolo di questa linea nella quale l’attrezzatura è intesa come perfetta alleata in ogni singolo allenamento. Inoltre la gamma comprende un bilanciere appositamente progettato secondo le specifiche dell'organizzazione internazionale che sovrintende le competizioni di panca piana paralimpica. Questo bilanciere presenta un diametro più ridotto rispetto agli altri attualmente disponibili sul mercato (28 mm) ed è dotato di bronzine che limitano la rotazione dei dischi durante l'esecuzione dell’esercizio. Inoltre, uno dei tratti distintivi principali di Lacertosus Adaptive è la sua modularità, un esempio ne è la Panca Piana Paralimpica, progettata per essere più ampia e per garantire la massima performance agli atleti.


Qualche anticipazione sui nuovi obiettivi ora che la linea è stata lanciata?

L'obiettivo è chiaro: creare un impatto tangibile nella vita di coloro che vivono con una disabilità, offrendo loro strumenti e risorse per perseguire i propri obiettivi di fitness e benessere. Riconoscendo che le disabilità presentano molteplici sfaccettature, Lacertosus si sta impegnando per sviluppare qualcosa che possa essere un valido supporto per tutti, di modo che chiunque abbia la possibilità di provare sulla propria pelle i benefici dell'allenamento. Attualmente l’azienda è immersa nel perfezionamento di un prodotto che sarà lanciato sul mercato quest'anno e in programma l’idea di creare degli eventi volti a promuovere il movimento e i valori di questo straordinario progetto.
Startup e innovazione

dilium rilascia la nuova app Spatial Drawing per Apple Vision Pro

Spatial Drawing rappresenta l’ultimissima novità e la prima applicazione creata appositamente da dilium per l’Apple Vision Pro. Si tratta di una soluzione innovativa che consente agli utenti di disegnare ovunque nello spazio circostante con semplici gesti, usando solamente le proprie dita, e di salvare i lavori direttamente sul dispositivo.

Ma l’offerta non si ferma qui. Essendo dilium un’azienda di forte carattere tecnico, ha pensato anche ad una soluzione da sviluppatore a sviluppatore. Infatti, l'azienda, ha deciso di dare a chiunque voglia integrare Spatial Drawing nella propria applicazione la possibilità di richiedere l’SDK e migliorare la propria soluzione.

Questo rilascio ufficiale coincide con la recente partecipazione dell’azienda ad Innovit, il primo Italian Innovation and Culture Hub a San Francisco, promosso dalla Direzione Generale Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Washington e con il Consolato Generale a San Francisco, gestito con il sostegno dell’Istituto Commercio Estero e dell’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco.

Durante questo programma dilium ha avuto l'opportunità di presentare e validare l’applicazione direttamente nella Silicon Valley, interfacciandosi e ricevendo consigli dai migliori innovatori del mondo.

«Spatial Drawing è una novità assoluta nell'ecosistema VisionOS perché apre un mondo di possibilità per la creatività e la collaborazione. Durante la nostra visita inSilicon Valley abbiamo ricevuto i complimenti di uno degli ingegneri di Apple per come siamo riusciti a realizzare il tratto fluido e continuo del disegno in un’APP di soli 5Mb!», dichiara Donato De Ieso, CEO e Co-founder di dilium

«Tuttavia, siamo solo all'inizio. Infatti, stiamo già lavorando per rendere questa app una nuova frontiera della collaborazione, grazie alla forte propensione all'interattività che offre il Vision Pro» conclude.

Spatial Drawing è da subito disponibile sull’App Store VisionOS al costo una-tantum di 2.99 euro.    


Per maggiori informazioni consultare il sito web: https://spatialdrawing.com

Link all’APP: https://apps.apple.com/app/spatial-drawing/id6478590515

Video Demo: https://www.youtube.com/watch?v=YVZucdfOHbw  



dilium

dilium è una PMI innovativa che, attraverso competenze specifiche nel settore dell'Information and Communication Technology (ICT) e del Technology Innovation Management (TIM), offre soluzioni tecnologiche innovative per supportare le aziende nella crescita del proprio business.
L'azienda è specializzata nelle tecnologie di nuova generazione, come Machine Learning & AI, Blockchain e Spatial Computing per supportare la trasformazione digitale nei mercati B2B e B2C. Partendo dall'analisi delle esigenze dei propri clienti, mappa il territorio tecnologico per costruire un programma di sviluppo performante.
A settembre 2023 dilium è stata selezionata da Apple per partecipare ai Developers Lab di Londra e Cupertino per il nuovo Apple Vision Pro.
Nell'ambito della ricerca e sviluppo, l'azienda è titolare di un brevetto europeo per l'utilizzo di un algoritmo di estrazione casuale nei concorsi a premi in Realtà Aumentata realizzati attraverso la piattaforma AR Win.