Browsing Category

Salute e benessere

Salute e benessere

Un benefit aziendale smart per i caregiver che accudiscono i famigliari anziani

Il welfare aziendale ambisce a migliorare la salute e il benessere dei dipendenti. In una società che invecchia sempre di più, molte persone sono impegnate a prendersi cura dei propri genitori anziani in qualità di caregiver. Un compito che può essere fonte di stress e preoccupazione. Uno dei modi migliori per migliorare la qualità della vita alle persone in azienda è fornire loro supporto nella cura dei propri cari più fragili.

In questo contesto, il bracciale salvavita smart Seremy rappresenta una scelta ideale per le imprese che desiderano offrire un supporto concreto ai propri dipendenti all’interno dei programmi di welfare aziendali e di responsabilità sociale d’impresa.

Cos’è Seremy?
Il bracciale smart Seremy è un dispositivo indossabile, facile da usare e progettato per garantire la sicurezza ed il benessere dei famigliari anziani, offrendo più serenità ai caregiver. Basta far indossare il bracciale Seremy ai famigliari più fragili ed il caregiver può ricevere in tempo reale, sul proprio smartphone, le richieste di aiuto, gli allarmi di caduta grave o di allontanamento da casa. Il caregiver può inoltre monitorare da remoto il livello di benessere generale, la qualità del sonno, il battito cardiaco, la quantità di attività fisica dell’anziano.

L’introduzione di Seremy nel programma di welfare aziendale rappresenta un’opportunità per le aziende di dimostrare la propria sensibilità e solidarietà nei confronti dei dipendenti e delle loro famiglie.

Un benefit concreto
Offrire il bracciale smart Seremy come benefit per i dipendenti che si prendono cura dei propri genitori anziani costituisce un vantaggio significativo per le aziende.  Seremy garantisce maggiore tranquillità ai dipendenti/caregiver, riducendo il loro stress e migliorando la loro produttività.

Inoltre, Seremy rappresenta un vantaggio per le aziende anche dal punto di vista della responsabilità sociale. Offrendo un supporto concreto ai propri dipendenti nella cura dei propri genitori anziani, le aziende concretizzano il proprio impegno sociale anche a favore delle fasce di popolazione più anziana e/o fragile.

In conclusione, il bracciale smart Seremy rappresenta una scelta virtuosa per le aziende che desiderano offrire un benefit immediato ai propri dipendenti nell’assistenza dei propri genitori anziani. Seremy garantisce una maggiore tranquillità e sicurezza ai dipendenti, riducendo il loro stress e migliorando la loro produttività.
Salute e benessere Startup e innovazione

Sblam: la prima piattaforma per il benessere mentale è ora disponibile

Milano - “Con il nuovo anno la nostra piattaforma esce ufficialmente dalla fase beta ed è disponibile per tutti gli utenti” con queste parole Alessandro Viscardi, CEO e co-founder di Sblam saluta il nuovo anno. 
Sblam (https://it.sblam.life) è la nuovissima piattaforma online progettata per fornire una vasta gamma di strumenti e risorse per aiutare le persone a gestire lo stress, l'ansia e altre difficoltà emotive

Non è infatti un segreto che la società moderna si trovi nel mezzo della più grande crisi della salute mentale che il mondo abbia mai visto. I tassi di depressione e ansia sono ai massimi storici, la depressione adolescenziale dilaga, l'abuso di sostanze è alle stelle, l'insonnia e molti altri problemi affliggono il mondo a un ritmo allarmante. 

Sblam mira a creare uno spazio sicuro in cui il supporto alla salute mentale sia pratico, accessibile e alla portata di tutti e basato sul self-help. Con un approccio semplice e diretto, Sblam offre diversi percorsi che aiutano l’utente a coltivare un atteggiamento attivo, scoprendo ciò di cui ha veramente bisogno, muovendosi efficacemente per ottenerlo. I contenuti sono creati da un team clinico composto da professioniste con oltre 10 anni di esperienza come psicologhe, psicoterapeute e professioniste della nutrizione.

Sblam nasce da un’intuizione di Francesca Lesmo, direttrice scientifica e co-founder del progetto: “Siamo convinti che il benessere mentale sia fondamentale per la salute e il benessere a lungo termine delle persone e delle comunità e crediamo che Sblam possa aiutare le persone a vivere vite più felici e appaganti.” 

Oltre agli utenti B2c, la piattaforma offre anche specifiche funzionalità riservate ai clienti business che vogliono introdurre nella propria azienda un servizio professionale ma accessibile per migliorare il benessere emotivo e relazionale dei propri dipendenti

Da oggi Sblam è disponibile per tutti con contenuti gratuiti e a pagamento. 

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito https://it.sblam.life 
Press Kit: https://blog.sblam.life/wp-content/uploads/2023/01/Press-Kit-2.zip
Salute e benessere

SIFI ANNUNCIA IL LANCIO DI EPICOLIN, SUPPORTO COMPLETO NEL TRATTAMENTO DEL GLAUCOMA

Catania – SIFI, azienda farmaceutica leader nello sviluppo di soluzioni innovative per il trattamento delle patologie oculari, è lieta di annunciare il lancio di EpiColin, supporto completo dedicato ai pazienti affetti da glaucoma. Dopo Amiriox ed Ecbirio, farmaci ipotonizzanti integralmente rimborsati dal SSN, EpiColin è la terza innovazione nell’area terapeutica del glaucoma introdotta da SIFI nel secondo semestre del 2022.

EpiColin è un integratore alimentare a base di estratti vegetali di Coleus forskohlii e Tè verde, con Citicolina, Omotaurina, vitamine del Gruppo B e vitamina E, una supplementazione di valore alla terapia ipotonizzante per la gestione del glaucoma, patologia cronica degenerativa.

“È ormai noto che la pressione oculare non è l’unico fattore di rischio per la progressione del glaucoma.” ha dichiarato il Dott. Matteo Sacchi, Responsabile del Centro Glaucoma della Clinica Oculistica Universitaria, Ospedale San Giuseppe -IRCCS MultiMedica, Milano, a latere di un recente congresso nazionale dedicato al glaucoma, “Una crescente attenzione è ormai posta anche su aspetti quali lo stress ossidativo, la neuroinfiammazione e la disfunzione mitocondriale, confermando l’importanza di un nuovo approccio terapeutico sinergico che comprenda una visione prospettica del paziente a breve e a lungo termine.”

Nei pazienti affetti da glaucoma la malattia può infatti progredire nonostante la riduzione della pressione intra-oculare1-3, ed è quindi necessario supportare la terapia per prevenire o ritardare tale processo degenerativo delle cellule retiniche4,5. La supplementazione terapeutica completa EpiColin, è stata progettata per produrre un effetto neuroprotettivo ed antiossidante significativo grazie all’azione sinergica dei singoli componenti, conosciuti e affidabili, a supporto della terapia ipotonizzante. L’effetto neuroprotettivo dei nutraceutici è stato dimostrato sia in studi preclinici in vitro e in vivo, che in studi clinici6.

Secondo recenti stime in Italia sono circa 550.000 i pazienti accertati affetti da glaucoma con una incidenza che aumenta con l’età interessando più del 10% dei soggetti sopra i 70 anni. Si calcola che nei prossimi 20 anni vi sarà un aumento del 33% dei casi accertati in Italia con punte del 50% nelle regioni ove è previsto un invecchiamento più significativo7.

GLAUCOMA
Il glaucoma è una malattia oculare correlata generalmente a una pressione dell’occhio troppo elevata. Secondo l’OMS ne sono affette circa 60 milioni di persone nel mondo8. Si tratta della seconda causa di cecità a livello planetario dopo la cataratta, ma è la prima a carattere irreversibile9.

AMIRIOX™ e ECBIRIO™ Amiriox™ (bimatoprost 0,3 mg/ml) ed Ecbirio™ (bimatoprost 0,3 mg/ml + timololo 5 mg/ml) sono, rispettivamente, i nuovi colliri in monoterapia e in combinazione fissa approvati per la riduzione della pressione intraoculare elevata nella malattia cronica ad angolo aperto pazienti affetti da glaucoma e ipertensione oculare. Amiriox™ ed Ecbirio™ sono disponibili in una formulazione multidose senza conservanti che preserva la superfice oculare, valida fino a tre mesi dall’apertura.


SIFI SIFI è un'azienda leader nel settore oftalmico, con sede in Italia, specializzata nella cura degli occhi dal 1935. SIFI sviluppa, produce e commercializza soluzioni terapeutiche innovative per pazienti con patologie oftalmiche. SIFI è impegnata attraverso la sua ricerca e sviluppo a migliorare la qualità della vita dei pazienti, esportando in più di 25 paesi nel mondo con una presenza diretta in Italia, Spagna, Francia, Romania, Messico e Turchia. Per maggiori informazioni www.sifigroup.com

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa & Comunicazione SIFI
press@sifigroup.com
+39 3336999669  

Note
1. Loskutova E, et al. Surv Ophthalmol. 2019 Mar-Apr;64(2):195-216.
2. Cammalleri M, et al. Nutrients. 2020 Apr 23;12(4):1189.b
3. Mohan N, et al. Indian J Ophthalmol. 2022 Jun;70(6):1920-1930.
4. Rusciano D, et al. Adv Pharmacol Sci. 2017;2017:4320408.
5. Morrone LA, et al. Curr Neuropharmacol. 2018;16(7):1004-1017.
6. Sim RH, et al. Nutrients. 2022 Jan 26;14(3):534.
7. Fonte S.O.I
8. AAVV, “Global causes of blindness and distance vision impairment 1990–2020: a systematic review and meta-analysis”, Lancet Glob Health. 2017 Dec;5(12):e1221-e1234. doi: 10.1016/S2214-109X(17)30393-5. Epub 2017 Oct 8.
9. Fonte: IAPB Internaz.
Salute e benessere Scuola, istruzione e lavoro

“Otto l’aquilotto, i bambini e il mondo digitale” un libro cartaceo e interattivo dedicato ai nativi digitali

“Otto l’aquilotto, i bambini e il mondo digitale” è un racconto per bambini dai 3 ai 7 anni realizzato per essere da supporto a genitori e insegnanti come riferimento di uno stile educativo che diffonda informazioni utili alla crescita sana del bambino. Nasce per rispondere alla rapida evoluzione dei cambiamenti sociali e culturali che l’uso della tecnologia ha portato nella vita di tutti, considerando inoltre il risultato di recenti analisi statistiche che evidenziano l’aumento di casi di miopia e disturbi visivi in età sempre più anticipata. È impensabile, oggi, non rapportarsi con la tecnologia ma proprio per questo è indispensabile che genitori e insegnanti si pongano al fianco dei nativi digitali aiutandoli ad acquisire consapevolezza. Nelle prime fasi dell’età evolutiva, infatti, i bambini sviluppano funzioni e processi ed è fondamentale offrire loro la possibilità di fare esperienze nel mondo reale ma anche affiancarli nei primi approcci con il mondo digitale e virtuale, stabilendo limiti e confini appropriati circa il tempo e le modalità di utilizzo.  

Chi è Otto l’aquilotto®
Otto è un cucciolo d’aquila amico dei bambini, il suo colore preferito è il verde e si definisce un apprendista disegnatore. Tra Otto e i bambini c’è uno scambio alla pari: il primo, che come tutte le aquile è esperto di vista, dispensa consigli per usare gli occhi prodigiosi durante i primi approcci con la tecnologia, chiedendo in cambio ai suoi piccoli amici di aiutarlo a disegnare.  

Come parla ai bambini
Proprio perché si rivolge ai nativi digitali, il libro utilizza linguaggi misti: narrativo e descrittivo attraverso il testo scritto; illustrato per facilitare la comprensione; digitale per affascinare i giovani interlocutori con il personaggio di Otto l’aquilotto® in realtà aumentata. Otto suggerisce giochi, interagisce e chiede ai bambini di svolgere azioni come, ad esempio, aprire le braccia per trovare la grandezza del proprio campo visivo, osservare un disegno ad una certa distanza, promuovendo comportamenti di autoregolazione nella relazione con gli strumenti digitali.  

In che modo è interattivo
Lo sviluppo del racconto comprende cinque momenti interattivi proposti in due differenti versioni:
-          realtà aumentata, attraverso l’uso dell’App di Otto l’aquilotto®;
-          video.
Per la sua ricchezza di sensazioni, la realtà aumentata può svolgere un ruolo fondamentale nell’educazione e nell’insegnamento come parte integrante della didattica facilitando il ricordo dei consigli di Otto l’aquilotto®. Il video può essere facilmente proiettabile in classe e consente ai bambini di vivere un’esperienza ludica e partecipativa.  

Perché è utile a genitori e insegnanti
Per le famiglie, il libro diventa una guida informativa ricca di indicazioni di professionisti sanitari che operano in ambito pediatrico. Una corretta informazione scientifica e pedagogica costituisce un valido supporto anche ai genitori più attenti e consapevoli. Per gli insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria, il libro diventa un manuale che fornisce materiale didattico utile alla realizzazione di laboratori trasversali e inclusivi.  

Sinossi
Otto l’aquilotto è un cucciolo d’aquila molto speciale. Il suo nido è più in alto dei tetti delle case, più in alto degli alberi, sulle cime delle montagne, in una valle lontana che si trova proprio dove nasce l’arcobaleno! Otto è curioso, un po’ goffo e chiacchierone. Ama volare sopra le case e salutare i bambini, i suoi amici preferiti, agitando le ali. Come tutte le aquile è esperto di vista. Siete pronti a incontrarlo e conoscere i consigli delle aquile per usare al meglio i vostri occhi prodigiosi? In cambio vi chiederà di aiutarlo a fare bei disegni.  

Biografia
Giuseppina Porrino, laureata in statistica, si occupa della visione in funzione dell’apprendimento, coordina la formazione e la ricerca di Punto Otto S.r.l., è docente e autrice del metodo Otto l’aquilotto® apprendimento alla visione e del percorso di formazione continua Mediatore E-RAV®. Cristina Tagliabue, con un solido background in ambito di formazione digitale, è coordinatrice dell’editing dei corsi e delle pubblicazioni editoriali di Punto Otto S.r.l. Autrice di romanzi e libri per ragazzi, ha attualmente all’attivo cinque pubblicazioni singole e tre partecipazioni a progetti di libri condivisi o commissionati.
Architettura e design Salute e benessere

“IL DESIGN CHE CURA”

“Sally Galotti” realizza l‘Umanizzazione Pittorica® degli ambienti sanitari, in decenni di esperienza Umanizza oltre 170 reparti ospedalieri in Italia e all’estero. Il suo lavoro è stato studiato da due ricerche scientifiche svolte in collaborazione con il dipartimento di Psicologia dell’università di Bologna.   L’ambiente in cui si vive, anche solo temporaneamente, influisce sempre sia sulla psiche che sul soma, a maggior ragione nei momenti di fragilità psicofisica. La giusta ambientazione, come quella realizzata con l’Umanizzazione Pittorica, facilita infatti il processo di alleanza terapeutica e favorisce una migliore qualità della vita e del percorso di cura del paziente, dei suoi cari e degli operatori. L'ospedale S.Orsola di Bologna ha trasformato corridoi, accettazioni, degenze, diagnostiche e sale mediche per garantire la migliore accoglienza dei piccoli ricoverati e famiglie grazie alla collaborazione con “Sally Galotti Healthcare Design”.

“Sally Galotti” ha focalizzato il lavoro dei suoi ultimi 26 anni sulla ricerca scientifica della “qualità affettiva” degli ambienti sanitari, percepita da tutti gli utenti come da ricerche scientifiche con UNIBO: “Percezione delle qualità affettive ambientali e livello di stress in Radiologia Senologica: effetto di un intervento di umanizzazione pittorica” e “Pictorial intervention in a pediatric hospital environment: Effects on parental affective perception of the unit.   Non si tratta di celebrare il designer sui muri di ospedali o ambulatori, ma di creare un ambiente sanitario in cui il paziente si senta protagonista e al centro di cure e attenzioni.  

È il designer che mette le sue competenze scientifiche, artistiche e tecnologiche al servizio delle esigenze della comunità; il suo scopo è individuare il setting fisico e spaziale idoneo al recupero della salute e alla cura; il suo successo è rimanere trasparente, progettando lo spazio su base scientificamente provata per fornire supporto psicologico a utenti e operatori.  

Solo in questo modo il design si trasforma in un ausilio fondamentale per accelerare i tempi di ospedalizzazione ed alleviare la permanenza, favorisce dinamiche comportamentali collaborative e diventa parte olistica della cura.


Designer e cartoonist, “Sally Galotti” dal 1990 lavora in comunicazione pubblicitaria presso il Gruppo Mediaset, come animatrice e storyboard artist e come illustratrice e creativa, presso la Walt Disney Company. Nel 1997 diventa ideatrice e realizzatrice del sistema di Umanizzazione Pittorica®; inizia la sua esperienza per passione negli ospedali della Romania con Mino Damato. Da allora questa attività diventa professione. Impegnata attivamente nella ricerca scientifica sulla percezione dell’ambiente dalla persona nel disagio (adulto e bambino), insieme al Dipartimento di Psicologia dell’Alma Mater di Bologna collabora alla realizzazione di due ricerche scientifiche.
Salute e benessere

Brilla! La nuova maschera notte idratante e illuminante che rigenera la pelle in una sola notte

Descrizione e benefici
Un nuovo prezioso prodotto che rigenera e Illumina la pelle del viso: agisce durante la notte per garantire al risveglio una pelle liscia e luminosa. Grazie alla sua speciale formula ha la capacità di favorire il benessere della membrana cellulare, di stimolare la rigenerazione delle cellule della pelle e di nutrire la cute donandole elasticità e morbidezza. Formulata con ingredienti preziosi come acido ialuronico, burro di karitè, olio d'oliva, Vitamina E e F per svegliarci al mattino con una pelle vellutata, luminosa e meravigliosa! Una maschera in crema che quando si applica viene assorbita perfettamente e non si nota sul viso, ma al mattino la pelle sarà luminosa e levigata. Questa maschera viso notte è ideale per prendersi cura di te anche mentre riposi. Idrata, nutre e illumina la pelle grazie ai preziosi oli e burri contenuti.

Come si applica
Applicare la maschera prima di andare a letto sul viso ben pulito e deterso e lasciarla in posa tutta la notte. Stendere, uno strato di prodotto su viso e collo e massaggiare delicatamente per favorirne l'assorbimento. Al mattino detergere normalmente il viso.
Strucca e detergi il viso, alla fine della tua routine, al posto della crema viso stendi la maschera notte.

Tipi di pelle
Adatta a tutti i tipi di pelle.
pelle grassa: una volta alla settimana
pelle normale e mista: due volte alla settimana
pelle secca: fino a 3 volte alla settimana

Chi l'ha provata dice che...
Le recensioni delle prime clienti che l'hanno provata:
Feliciana: “Sono pigra nel fare le maschere "Brilla" mi ha risolto la cosa e poi risultato luminoso e setoso della pelle”
Elena: “Provata subito, lascia la pelle morbidissima, un profumo ottimo. Non unge e la mattina....si BRILLA....”
Rosa: “Pelle luminosa, idratata dalla prima applicazione! Fantastica.. Consiglio soprattutto a chi ha la pelle leggermente disidratata!”
Maria: “Ottima maschera, una texture fantastica e il giorno dopo la pelle è vellutata.”

Scopri il prodotto: Maschera Notte "Brilla!" – OroBio Natural Cosmetics (orobiocosmetics.com)
Instagram: @orobionaturalcosmetics



Chi siamo
OroBio Cosmetics
 nasce nel 2019 da un’idea di Martina Rodini. Naturopata e Social Beauty Expert  coniuga nella sua linea di cosmetici ecosostenibili la passione per la bellezza all’amore per la natura.
OroBio propone prodotti:
- Ecosostenibili (La maggior parte dei nostri flaconi è composta da plastica riciclata o bioplastica (deriva dalla canna da zucchero). Entro il 2023 lo saranno tutti i nostri prodotti)
- Vegani
- Fatti in Italia
- Nichel tested
- Senza parabeni, siliconi, petrolati, PEG, SLES, alcool
- Con ingredienti biologici
Sono cosmetici delicati, adatti anche alle pelli più sensibili e reattive. I cosmetici OroBio nascono dall'approccio scientifico di Martina, che segue in prima persona la formulazione di ciascun prodotto assieme ai cosmetologi del laboratorio, ricercando le sostanze funzionali più performanti per le quali ci sia consolidata letteratura scientifica a supporto. Il risultato è una gamma di prodotti altamente efficaci e naturali, suddivisi per linee in base alle proprie esigenze, formulati al fine di ottenere il massimo risultato, riducendo al minimo il rischio di allergie.

Economia e finanza Salute e benessere

Leader della Crescita 2023: l’irpina Agaton nel ranking del Sole 24 Ore per il secondo anno consecutivo

All’interno del rapporto, pubblicato sul Sole 24 Ore, edizione cartacea ed online, sono presenti quelle realtà che quest’anno hanno progettato coraggiosi piani di rilancio per il post Covid-19 e che hanno scommesso di più sulla crescita per il futuro. Agaton continua il suo ininterrotto trend di crescita posizionandosi tra le 500 aziende con il maggior CAGR (tasso di crescita annuale composto). A questo si aggiunge un importante incremento di dipendenti, di collaboratori esterni.  Ancor più rosee le previsioni per il 2022 grazie ad un significativo ampliamento della rete di informatori scientifici che hanno superato le 100 unità, il potenziamento commerciale di nuove regioni e l’apertura ai mercati esteri, tutte mosse che hanno portato ad un importante incremento di fatturato ormai prossimo ai 10 Milioni di euro.  

In poco più di dieci anni dalla fondazione, nel 2011, i soci Roberto Matarazzo, Eugenio Claudio Rossano e Pietro Giannitti hanno condotto Agaton ad un livello di leadership nel comparto dei prodotto farmaceutici di origine naturale. “Questo riconoscimento ci identifica come una tra le più dinamiche e innovative realtà italiane per il terzo anno consecutivo. Essere “Leader della Crescita” non vuol dire solamente possedere buone capacità imprenditoriali, ma significa anche e soprattutto impegnarsi ogni giorno nella ricerca di nuove opportunità di sviluppo, partendo da strutture organizzative interne consolidate nel corso degli anni. Cerchiamo di realizzare tutto questo mantenendo sempre un’attenzione costante al benessere delle persone con cui lavoriamo, alla soddisfazione dei nostri clienti e alla qualità dei prodotti che mettiamo a disposizione” dichiarano i tre soci “la nostra realtà non si è mai fermata, anche con la pandemia abbiamo continuato a guardare avanti con prodotti innovativi, in grado di rispondere alle sempre nuove esigenze del mercato". 


********
Agaton è un’azienda italiana dedicata allo sviluppo e alla commercializzazione di prodotti farmaceutici, in particolare nut r aceutici, ovvero integratori alimentari con una documentata attività farmacologica, cosmeteutici e dispositivi medici. “Agaton” deriva dal greco antico ( ἀ γαθός, ή, όν), con il significato di “Bene”, “Qualcosa di buono”. Il nome greco richiama le origini della nostra terr a, che fu un importante polo culturale ed economico della Magna Grecia. Fin dalla sua genesi, Agaton sceglie di rivolgersi esclusivamente alla classe medica, tramite una rete di informatori scientifici, che illustrino ai medici le opportunità derivanti dal l’ utilizzo dei prodotti, sottolineandone i solidi fondamenti scientifici. Le sostanze naturali impiegate nella creazione dei prodotti Agaton sono difatti accreditati dalle autorità sanitarie a livello Europeo (E.F.S.A., EuropeanFood Safety Authority) ed italiano (Ministero della Salute, sezione IV). Caso più unico che raro, Agaton mette a disposizione dei suoi interlocutori, medici o farmacisti, tutte le documentazioni, dalla master formula ai certificati di qualità, che attestano la purezza dei suoi prodotti. Anche per questo, la missione di Agaton si riassume nel motto “For Your Health”.
Salute e benessere Scienza e tecnologia

Le nuove opportunità della formazione medica: eventi in realtà virtuale

Dottore si fermi, purtroppo ha appena eseguito una manovra errata; abbiamo appena perso il paziente.
Mi dispiace Professore, farò più attenzione con la prossima operazione. Possiamo ricominciare?
D’accordo, preparo il tavolo operatorio.”  

Una conversazione simile, per quanto bizzarra e anticonvenzionale, potrebbe presto rappresentare la normalità all’interno delle aule e delle sale chirurgiche di numerose strutture ospedaliere ed universitarie; no, non si tratta di uno scenario fantascientifico basato su viaggi nel tempo né di un preoccupante scenario di estremo disinteresse verso la salute del paziente: si tratta del possibile futuro della formazione medica. Suona ancora strano e allarmante? Procediamo con ordine.

L’attuale pandemia ha rivoluzionato in maniera travolgente l’universo della sanità ed in particolare il settore della formazione medico-sanitaria, un ambito che per quasi due anni è stato costretto dal lockdown forzato e dalla necessità di isolamento ad affidarsi alle tecnologie di apprendimento da remoto; in queste circostanze, l’e-learning ha vissuto una decisa espansione ed una continua evoluzione e con esso anche le modalità di erogazione del processo formativo a distanza. Una delle tecnologie più rivoluzionarie nonché la più immersiva è la Realtà Virtuale (RV o RVI, Realtà Virtuale Immersiva), uno spazio virtuale originato dalla combinazione di dispositivi software e hardware che permettono all’utente di vivere diverse situazioni preimpostate all’interno di una simulazione tridimensionale interattiva: in poco tempo la RV ha trovato numerose applicazioni, dai videogiochi alla progettazione avanzata, dall’addestramento per figure professionali (piloti, militari, ecc.) al turismo a distanza (grazie alla fruizione virtuale di mostre e musei), finendo per estendersi anche all’ambito formativo e specialmente nel settore medico-sanitario. 

MICOM SRL è una società Provider ECM e Provider Europeo UEMS/EACCME®/EBAC che opera dal 1992 nel campo della progettazione ed organizzazione di congressi, eventi formativi e corsi di aggiornamento nel settore medico-sanitario, e che di recente ha iniziato ad investire con decisione sul settore tecnologico legato alla Realtà Virtuale e alle possibilità formative inerenti: «In MICOM abbiamo un solo obiettivo: fornire ai nostri clienti servizi sempre più all’avanguardia, perseguendo il business attraverso l'innovazione e la tecnologia » afferma Paolo Meggiorin, Business Development Manager presso l’azienda milanese « Per raggiungere questo goal ci impegniamo costantemente a garantire servizi di qualità che possano sviluppare le competenze dei partecipanti garantendo al contempo un’esperienza unica di apprendimento. È innegabile che stiamo vivendo in un periodo storico particolare dominato da un cambiamento radicale, alimentato anche dalla pandemia, determinato dall’avvento della Realtà Virtuale: basti pensare che IDC (International Data Corporation), la prima società mondiale specializzata in market intelligence, servizi di advisory e organizzazione di eventi nell’ambito digitale, prevede che gran parte della crescita degli investimenti in AR e VR sarà guidata dal settore commerciale e pubblico. Considerato il ruolo rivoluzionario della RV in numerosi ambiti, è chiaro che questa tecnologia rappresenta anche il futuro della formazione medico-sanitaria: è per questo motivo che noi di MICOM abbiamo voluto investire su questa tecnologia attraverso la progettazione e lo sviluppo per l’anno 2023 di diversi eventi formativi il cui svolgimento avverrà tramite Realtà Virtuale o all’interno di sale immersive allestite ad hoc ». 

Le possibilità di utilizzo della RV all’interno degli eventi formativi sono innumerevoli: attraverso dispositivi hardware quali visori, cyber-gloves e joypad gli utenti si immergono in ambienti tridimensionali ed interagiscono con i contenuti interattivi del cyber-verso; i partecipanti agli eventi potranno perciò effettuare operazioni chirurgiche virtuali o prendere decisioni critiche in situazioni simulate, saranno in grado di assistere virtualmente ad operazioni chirurgiche (registrate o in tempo reale) sfruttando webcam che trasmettono immagini a 360 gradi dall’interno della sala operatoria, potranno infine partecipare ad eventi formativi in realtà virtuale anche da remoto, collegandosi in tutta comodità dalla propria abitazione sfruttando particolari software. Diverse strutture del territorio hanno accolto la rivoluzione tecnologica attrezzandosi con sale immersive, ossia stanze in cui l’esperienza virtuale non richiede device dedicati: attraverso l’azione di videoproiettori e schermi disposti strategicamente intorno alla sala, gli utenti hanno la possibilità di assistere ad un evento formativo unico e coinvolgente.

« Ciò che ci chiede la maggior parte dei clienti, quando si parla di eventi formativi, è la novità » prosegue Meggiorin « il fattore dell’innovazione, unito alla possibilità di rendere l’evento interattivo e multisensoriale, ci permette di fornire un servizio unico ed efficace in grado di migliorare l’acquisizione di competenze del discente aumentandone il coinvolgimento e la concentrazione. Diversi clienti hanno condiviso la nostra visione, collaborando con noi allo sviluppo di progetti formativi innovativi che si svolgeranno in diverse strutture del territorio milanese ».

I vantaggi di organizzare un evento in RV sono numerosi: possibilità di partecipare da remoto senza rinunciare all’immersività; il beneficio del “learning by doing” (imparare facendo); il valore aggiunto dell’intrattenimento, che facilita il processo di apprendimento e mantiene alta la concentrazione dei partecipanti; l’appeal verso i giovani medici, i quali risultano più avvezzi all’utilizzo della tecnologia nelle sue svariate applicazioni. La Realtà Virtuale offre inoltre la possibilità di creare simulazioni di ambienti reali difficilmente riproducibili nella quotidianità, permettendo  ai partecipanti di affrontare situazioni critiche altrimenti raramente sperimentabili, in un contesto di totale sicurezza, potenziando il processo di valutazione ed autovalutazione dei processi decisionali all’interno di situazioni critiche.

« Il futuro è di chi lo fa » conclude Meggiorin « In MICOM abbiamo un’idea precisa di come la Realtà Virtuale sia in grado di aiutare i partecipanti a raggiungere gli obiettivi formativi desiderati: in base a ciò, siamo in grado di definire le piattaforme e la tecnologia di sviluppo più adatta a raggiungere il traguardo prefissato. Siamo orgogliosi ed emozionati di prendere parte in prima persona al processo di rivoluzione tecnologica legato al mondo degli eventi formativi e ci sentiamo più che mai pronti a rispondere alle esigenze di clienti e sponsor in maniera innovativa e tecnologicamente avanzata »

Il futuro della medicina e della formazione medica, dunque, si profila sempre più hi-tech e tanto i clienti quanto le aziende sentono il bisogno di stare al passo coi tempi; è solo questione di tempo prima che gli eventi immersivi in Realtà Virtuale, come quelli che MICOM ha progettato per l’anno venturo, sostituiscano in toto o perlomeno in gran parte gli eventi formativi a svolgimento tradizionale, sia in presenza che a distanza.
Salute e benessere Scienza e tecnologia

Conferenza EUROAPI. Ricerca e sviluppo nella filiera farmaceutica: miglioramento dei processi produttivi in relazione alle sostanze farmacologicamente attive.

Il Campus Universitario Ecotekne di Lecce ha ospitato l'evento conclusivo del Progetto "Studio e sviluppo di tecnologie innovative per il miglioramento genetico dei microrganismi produttori e dei processi di fermentazione, estrazione e purificazione di intermedi e principi attivi farmaceutici di interesse industriale". All'evento, gratuito ed aperto al pubblico, hanno partecipato gli studenti dei corsi di laurea in biotecnologie dell'Università del Salento, coordinati dal professor Tiziano Verri.

L'evento è stato presieduto da rappresentanti di EUROAPI Italia, con saluti istituzionali dell'Università del Salento. Dopo la presentazione dell'Azienda da parte del suo General Manager, Ing. Maria Rita Maresca, si è tenuto un approfondimento sui processi di produzione farmaceutica e la condivisione dei risultati del Progetto da parte della dott.ssa Valentina Inguscio, R&D Manager di EUROAPI Italia. L'evento è proseguito con una Lectio Magistralis dal titolo "Da dove vengono gli antibiotici in natura? Lezioni dalla ricerca e sviluppo di vecchi e nuovi antibiotici glicopeptidici", tenuta dalla Professoressa Flavia Marinelli dell'Università degli Studi dell'Insubria, dedicata a mettere in luce i successi della ricerca farmaceutica. Infine, si è svolta una sessione moderata dal Consorzio Italbiotec, con le presentazioni dei cinque ricercatori tirocinanti che hanno partecipato al Programma di formazione promosso e finanziato da EUROAPI nell'ambito del Progetto cofinanziato dalla Regione Puglia attraverso la misura "Contratti di Programma".

Il Progetto ha promosso la valorizzazione della filiera di ricerca e sviluppo di sostanze farmacologicamente attive di interesse industriale, nonché l'importanza della formazione in campo farmaceutico. Il Programma di formazione da parte sua, mirava invece a "migliorare i processi di produzione industriale di principi attivi farmaceutici da fonti naturali", di particolare interesse per lo stabilimento EUROAPI di Brindisi.

Lo stabilimento di Brindisi rappresenta una realtà trainante e strategica per il territorio in termini di collaborazione pubblico-privato, partnership con università e centri di ricerca, sviluppo di professionalità altamente qualificate e nuove competenze. Negli ultimi anni, la collaborazione con la regione Puglia e gli enti locali ha contribuito al rafforzamento del sito di Brindisi attraverso investimenti su nuove tecnologie e know-how per la ricerca industriale, aprendo così la strada a nuove molecole nella pipeline aziendale. Il Direttore dello stabilimento di Brindisi e General Manager di EUROAPI Italia, Ing. Maria Rita Maresca, ha espresso grande soddisfazione per l'evento e più in generale per i risultati dei progetti di ricerca e formazione, auspicando di proseguire la collaborazione con la regione Puglia e gli enti locali per rafforzare i benefici economici e sociali ricaduti sul territorio, utilizzando al meglio i fondi disponibili per la ricerca, lo sviluppo e l'innovazione.



*********
EUROAPI
EUROAPI è focalizzata sul reinventare soluzioni di principi attivi per soddisfare in modo sostenibile le esigenze di clienti e pazienti a livello globale. È un'azienda leader nel settore dei principi attivi farmaceutici (API), con circa 200 prodotti in portafoglio, che offre un'ampia gamma di tecnologie d’avanguardia, sviluppando al contempo molecole innovative attraverso le sue attività di Contract Development and Manufacturing (CDMO). Agire per la salute, consentendo l'accesso a terapie essenziali, è la fonte di ispirazione delle 3.350 persone che lavorano ogni giorno per EUROAPI. Con forti capacità di ricerca e sviluppo e sei siti di produzione, tutti situati in Europa, EUROAPI assicura una produzione di principi attivi della massima qualità, servendo clienti in oltre 80 paesi del mondo. EUROAPI è quotata all’Euronext. Per saperne di più: www.euroapi.com

EUROAPI ITALIA
Lo stabilimento di EUROAPI Italia è un vasto sito produttivo con oltre 200 lavoratori, situato nella zona industriale di Brindisi con una storia che risale al 1966. EUROAPI Italia è specializzata nello sviluppo e nella produzione di principi attivi farmaceutici (API), tra cui antibiotici, corticosteroidi ed altri intermedi, tramite fermentazione su larga scala, estrazione, purificazione ed emisintesi. Il sito di Brindisi ha prodotto circa 250 tonnellate di molecole diverse nel 2021 ed ospita un centro biotecnologico di ricerca, sviluppo scientifico ed innovazione (DS&I). Il sito è approvato dalle principali autorità sanitarie e possiede certificazioni ambientali e di sicurezza sul lavoro.
Food Salute e benessere

“Crescere in qualità” due giornate di formazione con rilascio crediti formativi per le professioni sanitarie

Dopo il grande successo del precedente corso, Labcam ripropone “Crescere in qualità” ! Il tema del corso riguarda la gestione delle crisi nel settore delle attività agroalimentari. Quest’anno, grazie alla collaborazione con il provider “Centro e formazioni & servizi le querciole”, verranno rilasciatati al termine del corso, 10 crediti formativi ECM validi per tutte le professioni sanitarie

Il Corso si focalizza su due argomenti chiave per le aziende del settore: la corretta gestione delle crisi ed emergenze relative alla produzione e distribuzione degli alimenti, e l’importanza della qualità e della sua certificazione come elemento di crescita aziendale, oltre che sugli strumenti più efficaci e innovativi per promuovere la propria attività. Il corso “Crescere in qualità”, che si svilupperà in due giornate, il 04 e il 11 novembre , si svolgerà in live streaming, dalle 9 alle 13, ed è aperto a un massimo di 50 partecipanti.

Nella prima giornata, quella del 04 novembre, si affronterà la spinosa questione della corretta gestione di una crisi o emergenza. Nella seconda giornata invece, in data 11 novembre , i riflettori saranno puntati sul concetto di come crescere puntando sulla qualità.  “Crescere in qualità”: docenti e programma del corso A fare lezione, si alterneranno tre docenti, esperti autorevoli, ognuno nel proprio campo di riferimento. Luca Medini, chimico e direttore del laboratorio LabCam nella prima giornata affronterà il tema di emergenze e crisi in cui possono incorrere le aziende del settore alimentare, con particolare attenzione sulla definizione dei possibili rischi e su ciò che ne consegue, quindi su come gestire reclami, ritiri e richiami. Nella seconda giornata del corso invece, ci si concentrerà sulla qualità come elemento essenziale per la crescita di un’azienda nel comparto agroalimentare. La lezione verterà su come accrescere la qualità in azienda, attraverso schemi di certificazioni e scelte premianti. Alessandro Masolini,  direttore vendite, consulente formatore e business coach, si concentrerà, sulla gestione delle crisi da parte di chi opera nel settore commerciale delle aziende alimentari, fornendo preziosi e concreti strumenti operativi per chi si trovi a gestire le conseguenze di un’emergenza nel quotidiano rapporto con i clienti. Nella seconda giornata del corso invece, si rivolgerà ai commerciali spiegando l’importanza della qualità per un’azienda del settore e illustrando tutte le opportunità per la crescita del fatturato, legate all’utilizzo delle certificazioni di qualità. Rosella Scalone, esperta in comunicazione e strategie digitali, illustrerà invece come proteggere l’immagine del brand e, anzi, potenziarla attraverso i canali digitali, grazie a una corretta gestione della comunicazione anche in un contesto di crisi. Il focus sarà in particolare sulla gestione delle recensioni online e su come gestirle correttamente per aumentare la brand awarness. Nella seconda giornata invece, spiegherà quanto sia fondamentale e strategico per qualsiasi azienda del settore, promuovere e comunicare in modo corretto e impattante la qualità del proprio prodotto, attraverso il web e i suoi più efficaci strumenti di comunicazione.

Per informazioni : formazione@labcam.it
info: https://www.labcam.it/crescere-in-qualita-2/