All Posts By

Ecosistema Startup

Politica

Proliferano i divieti di fumo e vaping all’aperto: misure necessarie o propaganda inefficace?

Roma - Le restrizioni al fumo all'aperto stanno diventando sempre più diffuse in Italia, con diverse città che implementano divieti entro un raggio di 5 metri da un'altra persona senza il suo consenso. Tra queste città si includono Milano e Torino, quest'ultima estendendo il divieto anche all'uso delle sigarette elettroniche. Sebbene tali divieti siano mirati a ridurre i danni del fumo passivo e del vaping passivo, sorgono controversie riguardo all'esistenza di quest'ultimo.

Questa controversia deriva dal fatto che l'aerosol delle sigarette elettroniche contiene nicotina che può essere assorbita dai passanti, ma non contiene sostanze cancerogene come il fumo di tabacco. A parte il fatto che la nicotina è relativamente sicura, ricerche hanno dimostrato che "chi è vicino a un 'vaper' inala una quantità di nicotina 100 volte inferiore a quella di un fumatore passivo (...) livelli trascurabili che escludono l'esistenza del vaper passivo". Questa differenza tra sigarette tradizionali e sigarette elettroniche rende scientificamente insensato un confronto in termini di regolamentazione degli spazi aperti. Di conseguenza, diversi gruppi di attivisti per la riduzione dei danni del tabacco e di utilizzatori di vaporizzatori hanno chiesto l'abrogazione del divieto di Torino e la messa in atto di un regolamento che tenga conto di queste differenze.

In questo senso, Alberto Gómez Hernández, Policy Manager della World Vapers' Alliance, spiegava che: "Il fumo e il vaping sono completamente diversi e dovrebbero essere regolamentati come due soggetti diversi. È del tutto assurdo equipararli quando si tratta di regolamentare le aree libere dal fumo e gli spazi esterni. Il vapore delle sigarette elettroniche è virtualmente innocuo per chi è vicino allo svapatore, è pertanto insensata l'idea di fumo passivo derivante dalle sigarette elettroniche”.

Queste misure, equiparando le sigarette tradizionali alle sigarette elettroniche, potrebbero scoraggiare i consumatori dal passare dalle sigarette tradizionali alle sigarette elettroniche, che si stima siano meno dannose del 95%. Su questo, Alberto Gómez Hernández aggiungeva: “queste misure saranno impossibili da applicare e scoraggeranno ulteriormente i fumatori al passare ad alternative più sicure”.  Un altro aspetto di questi divieti che ha suscitato scalpore è la loro esecuzione, di cui non si conoscono ancora i dettagli.

Michael Landl, direttore della World Vapers' Alliance, ha spiegato che queste misure sono difficili da implementare e che la loro efficacia è più che dubbia: “Queste misure rappresentano una trovata pubblicitaria mal concepita da parte del Comune, invece di misure efficaci per combattere il fumo, e potrebbero avere gravi conseguenze negative per i vapers. Nel caso dei divieti di fumo, dubito che possa essere applicato efficacemente, mentre i divieti sul vaping non hanno senso alla luce delle prove scientifiche e dovrebbero essere revocati. Nessun altro comune dovrebbe adottare queste misure insensate. ”
---
Note per l'editore:
La World Vapers' Alliance (WVA) è un’ associazione che amplifica la voce dei vapers di tutto il mondo e li mette in grado di fare la differenza per le loro comunità. I nostri membri sono associazioni di vapers e singoli vapers di tutto il mondo. Ulteriori informazioni su www.worldvapersalliance.com  Michael Landl è il direttore della World Vapers' Alliance. È austriaco e risiede a Vienna. È un professionista esperto di politica e un appassionato vaper. Ha studiato all'Università di San Gallo e ha lavorato per diversi enti pubblici e per il Parlamento tedesco.  Alberto Gómez Hernández è il Policy Manager della World Vapers' Alliance. È spagnolo e attualmente risiede a Madrid. Si è laureato in Economia presso l'Università Carlos III di Madrid e negli ultimi anni ha lavorato per diverse organizzazioni no-profit e think tank. È un attivista esperto e appassionato di riduzione del danno da tabacco.
Arte e cultura

Esce “La Sindrome dell’Eternità” il nuovo romanzo dell’Armando Editore un’innovativa storia sentimentale tra passato, presente e un incredibile futuro

La celebre Casa Editrice romana Armando Editore, il cui marchio editoriale vanta una storia che data dal 1949, sulle cui pagine dei loro volumi hanno impresso la firma autorevoli personalità del mondo accademico e culturale italiano, pubblica quest’anno un innovativo e quanto mai originale romanzo dal suggestivo titolo: ”La Sindrome dell’Eternità”, edito nella Collana “Narrare” di Armando Editore, anno 2024.

Il romanzo “La Sindrome dell’Eternità” è uscito dalla penna del Prof. Vincenzo Lusa, già conosciuto autore d’importanti saggi scientifici editi dalle più prestigiose case editrici del paese e autore di narrativa pluripremiata in vari concorsi di letteratura nazionale e internazionale.
La trama del romanzo trascina il lettore in un prossimo futuro ove le meraviglie tecnologie che accompagnano le azioni dei personaggi, così come il contesto politico che vede il potere economico giapponese dominare gran parte del mondo occidentale, fanno da sfondo alle tormentate vicende dei protagonisti ove amore, esoterismo e mistero si fondono e si confondono tra di loro.
Sebbene, “La Sindrome dell’Eternità” possa essere considerato come un romanzo Urban fantasy, esso diviene estremamente realistico quando ci descrive l’intensa e drammatica storia sentimentale che si dispiega tra i tre protagonisti, in particolare tra il personaggio principale e la donna che costui cerca disperatamente di riconquistare e con la quale diviene impossibile anche il semplice comunicare.

La trama tiene il lettore avvinto al romanzo sino all’ultima pagina del libro conducendolo alla sua scioccante conclusione. La Sindrome dell’Eternità usa il futuro come presente alternativo; tuttavia le emozioni sono le stesse che si agitano in ogni animo umano, così come la domanda attorno a cui tutto il romanzo ruota: cosa spinge un uomo oltre i limiti di se stesso, se non la battaglia per il proprio oggetto d’amore?
Senza categoria

PASTA, IL DESIGN PRIMORDIALE SENZA FIRMA: A MILANO L’EVENTO PER IMPARARE A FARLA DAL GNOCCHETTO SARDO AL MACCHERONCINO, CINQUE WORKSHOP APERTI AL PUBBLICO

Milano, 18 aprile 2024 – Movimenti sapienti delle mani, carezze all’impasto che sembra prendere vita nella sua forma finale. Come nasce un pizzocchero? Da un rituale moderno quanto antico, tramandato da quando esiste l’essere umano, frutto della felice e simbiotica crasi fra ingegno e tradizione. Sono oltre 300 le tipologie di pasta al momento esistenti, altre sono pronte per essere pensate, eseguite e poi codificate. Ed è proprio la pasta a essere al centro dell’appuntamento dedicato al rituale moderno organizzato dall’associazione culturale Deriva, sabato 20 aprile a Milano (Studio Moby, via Francesco Soave 23, 11-18.30).

«In una settimana che vede Milano capitale del design, grazie al Salone del Mobile, non potevamo esimerci dall’occuparci della pasta – spiega Eleonora Grassi, co-founder di Deriva – Farlo, infatti, significa cimentarsi in una delle più compiute dimostrazioni di design. Un design primordiale, una di quelle forme su cui nessuno può mettere una firma. Forme stratificate solo dalla conoscenza e dal tramandarsi paziente di una ritualità che, nella sua completezza, attraversa la storia».

Il programma della giornata
Paola, Ornella, Sara, Jack, Clelia: saranno loro i veri designer del rituale moderno del fare la pasta. Non gelosi della loro conoscenza, sono pronti a condividerla con chiunque abbia voglia di rimboccarsi le maniche e affrontare il mistero antico del fare la pasta. Per partecipare ai workshop basta registrarsi gratuitamente su Eventbrite al link: rb.gy/pzl7ka. Designer di gnocchi saranno Paola Zuffi e Ornella Gumolli in due turni, dalle 11 alle 13. Di pizzoccheri si occuperà Sara Polatti (13-14.30), mentre Jack Torresi (Bistrò Latomare) metterà in mostra l’arte di fare i maccheroncini di Campo Filone. Concluderà la giornata Clelia Dessì (Ristorante da Giordano il Bolognese) con lo spazio dedicato agli gnocchetti sardi (16-17). Il programma è disponibile sul sito Eventbrite all’indirizzo: rb.gy/pzl7ka.

Partner della giornata sono: Agribirrificio La Morosina, Azienda agricola I Carpini, BiciBaleno, Compagnia del pesto genovese, Favini Flavia Rebellious Wines, Gerli 1870, Giampiero Aprile, LOsT TiME.

 

Deriva
Deriva nasce come luogo di partenza verso mete sconosciute. Nasce dall’incontro fra due comunicatori (Lorenzo Belletti e Paolo Belletti) e un architetto (Eleonora Grassi), uniti dalla voglia di trovare le istruzioni per perdersi in un territorio in cui cominciare ad aprire vie, itinerari, incroci che traccino mappe non ancora disegnate. Un punto di incontro tra realtà e persone che interagiscono con l’intento di costruire esperienze nuove. Deriva esplora, indaga, ricerca. Attirata da spiragli e visioni, si immerge, ti interroga e riemerge con un nuovo orizzonte.

Eventi e spettacolo

Presentati il programma e i relatori di ADworld Experience 2024

Sono online il programma e l'elenco degli speaker di ADworld Experience 2024, la conferenza sul digital advertising ideata nel 2012 da Gianpaolo Lorusso (noto specialista di web marketing italiano) ed arrivata alla sua 13 edizione. L'evento (il più grande in Europa basato esclusivamente su casi reali Pay Per Clic) si svolgerà, come previsto, il 17 e 18 Ottobre dal vivo a Bologna e via live streaming online.

Il programma è, come sempre, focalizzato su seminari avanzati in Google Ads, Meta Ads, TikTok, programmatic e CRO il primo giorno (17/10/24) e su casi reali di campagne PPC il secondo giorno (18/10/24). Modererà la sala per il mercato italiano Valerio Celletti (uno degli specialisti GAds italiani più noti ed esperti, ormai colonna portante del nostro evento), mentre quella internazionale sarà moderata da Enrica Campana (ottimo acquisto del 2023 e pienamente riconfermata anche quest'anno).

In particolare, il primo giorno dell’evento (Giovedì 17 ottobre) faranno seminari avanzati: Navah Hopkins (la 2° specialista PPC più influente al mondo nel 2024), Jon Loomer (specialista di lungo corso di advertising su Meta, per la prima volta in un evento italiano), Adriaan Dekker (forse il più noto specialista PPC europeo al momento), André Morys (grandissimo specialista CRO tedesco) e Federica Brancale (che terrà anche un laboratorio CRO dal vivo), Sarah Sal (grandissima esperta di Social Media Marketing in Hootsuite), Ruben Runneboom (uno degli specialisti GAds emergenti più interessanti), Manuel Lodi (il programmatic fatto bene), Felix Beilharz (noto esperto di SMM tedesco, che presenterà in anteprima un'analisi di eyetrcking sugli annunci in FB/IG), Massimo Vichi (LinkedinAds senza segreti) e Sante J. Achille (SEO internazionale super-noto che ci spiegherà come il Natual Language Processing può aiutare le campagne PPC). Chiuderanno la giornata anche una Google Ads Clinic e una Facebook Ads Clinic, due sessioni dedicate interamente all’analisi in diretta di account dei partecipanti fatta dai relatori della giornata + alcuni esperti di un panel PPC internazionale selezionato.  Quest’anno inoltre ci sarà anche un laboratorio di ottimizzazione delle conversioni tenuto da Federica Brancale (notissima esperta di CRO e design thinking).

Il secondo giorno (Venerdì 18 ottobre) presenteranno dei casi di studio PPC reali da 30 minuti i relatori del primo giorno più: Luca Bove (Local Service Ads), Bianca Bergshoeff (massimizzare i tassi di ritorno), Chiara Piras (YouTube Ads), Igor Ivitskiy (30x in B2C), Giuseppe Scollo (ristrutturare GAds), Amy Stamper (dal pixel ai profitti incrementali in Mata Ads), Andrea Atzori (MetAds in settori iper-competitivi, comei l gambling), Antonio Baroni (GAds multichannel), Alberto Narenti (strategie di bidding e performance), Michal Barta (aumentare la qualità delle lead) e Sveva Coltellacci (Lead gen di successo in Linkedin Ads) più alcuni altri ancora da definire.

I posti dal vivo a Bologna allo Zanhotel Europa (in zona stazione centrale) stanno diminuendo e quindi il prezzo di iscrizione presto salirà nuovamente.  
C’è però sempre la possibilità di seguire il live streaming, che permette comunque di assistere a tutti gli interventi in tempo reale e di fare domande ai relatori tramite l’app dell’evento.

Per chi opera nel settore dell'advertising online si tratta ormai di un appuntamento da non perdere, sia a livello nazionale, sia internazionale (quasi la metà dei partecipanti proviene dall’estero) ed è un'eccellente occasione per capire chi è chi nel settore del digital marketing.

Per maggiori dettagli e iscrizioni: www.adworldexperience.it
Architettura e design Salute e benessere Sport

IL NUOVO PARADIGMA DELL’ALLENAMENTO: CREARE LA PROPRIA OASI DI BENESSERE

Nuovi modi di concepire l’allenamento

In passato, l'allenamento era principalmente legato alla performance sportiva o al raggiungimento di obiettivi estetici. Tuttavia, con il tempo, si è compresa sempre di più l'importanza di un approccio olistico alla salute e al benessere che include non solo l'aspetto fisico, ma anche quello mentale ed emotivo. Ciò ha portato ad una maggiore enfasi sull'equilibrio corpo-mente, sulla flessibilità e sulla gestione dello stress, vedendo l'allenamento quasi come elemento di "cura" per il soggetto.

Dalla Palestra tradizionale alla Palestra personale

Questo cambiamento culturale ha portato dalla tradizionale frequentazione delle palestre, al desiderio sempre maggiore di avere degli spazi propri, concepiti per essere utilizzati in un contesto esclusivamente personale. Questi spazi rappresentano la possibilità di creare un ambiente studiato su misura per le esigenze specifiche di ogni individuo, sia per quanto riguarda l'attrezzatura sia per quanto riguarda il design. Progettare la propria palestra oggi significa creare un luogo dove ci si può dedicare a sé stessi e dove si può esprimere il proprio potenziale, senza nessun tipo di compromesso o limite.

Home Gym e Palestre Powered By Lacertosus

Nel vasto scenario di necessità e sogni di ogni tipo, Lacertosus ha stilato il format delle palestre “Powered By Lacertosus”, un modo di progettare Home Gym, Palestre Commerciali, Garage Gym e Box totalmente esclusivo, nel quale l’atleta è posto al centro del progetto. Dalla progettazione dello spazio alla scelta dell’attrezzatura, Lacertosus si impegna nel creare un vero e proprio centro di allenamento personalizzato e organizzato in base alla disciplina che si andrà a praticare al suo interno. Ogni disciplina infatti necessita di determinati attrezzi, specifiche postazioni di lavoro e particolari disposizioni del “campo di battaglia”, è dunque fondamentale progettare gli spazi in modo da garantire il massimo della performance.

Oltre l’attrezzatura per l’allenamento: “Designed by Lacertosus"

Attraverso il sito web di Lacertosus, è possibile esplorare una varietà di attrezzature per l'allenamento, dai pesi liberi alle macchine cardio e isotoniche, dai bilancieri agli accessori per il potenziamento muscolare, dai manubri alle kettlebells. Ogni prodotto è progettato con cura per garantire prestazioni ottimali, durata nel tempo e un design senza paragoni. Ma Lacertosus non è solo attrezzatura per l'allenamento: l'azienda si impegna anche nel fornire soluzioni di design per ogni spazio dedicato all'allenamento. Dalle configurazioni su misura agli accessori per l'organizzazione dello spazio, Lacertosus offre tutto il necessario per creare un ambiente di allenamento funzionale ed esteticamente gradevole, in puro stile nero-Lacertosus oppure con qualche personalizzazione studiata ad-hoc. Attraverso il configuratore sul sito web è possibile configurare la propria Home Gym e, se si vuole assaporare come ci si sente all’interno di una palestra Lacertosus, esiste la possibilità di prendere appuntamento per visitare lo Showroom nella sede principale dell’azienda.

Forza, equilibrio e benessere personale come principi fondanti in una nuova era del Fitness

In un'epoca in cui il benessere e l'equilibrio psico-fisico sono diventati una priorità per molte persone, l'idea di creare la propria oasi di allenamento rappresenta una risposta concreta alla ricerca di un equilibrio tra lavoro, salute e vita personale. Con Lacertosus, ogni individuo ha la possibilità di trasformare il proprio spazio in un ambiente dedicato al miglioramento personale e al raggiungimento dei propri obiettivi.
Economia e finanza Startup e innovazione

Ecommerce in Italia a +27% secondo il nuovo Report di Casaleggio Associati

Milano – Giunta alla 18° edizione, la ricerca di Casaleggio Associati ha analizzato i dati relativi alle vendite online nel 2023 che registrano una crescita del fatturato del 27,14% per un totale di 80,5 miliardi di euro. La differenza è stata tuttavia forte tra i settori. A registrare una maggiore crescita è il comparto dei Marketplace (+55%) seguito dai Viaggi e Turismo (+42%), e da Animali (+37%). Ci sono tuttavia dei mercati che hanno subito l’impatto della crisi economica come il settore dell’Elettronica che ha visto una flessione del -3,5% e di Gioielli e Orologi che ha perso in termini di pezzi venduti (-4%) guadagnando tuttavia in termini di fatturato (+2%) solo grazie all’aumento dei prezzi. A differenza dell’anno precedente, quando l’inflazione ha contribuito per metà della crescita, l’aumento dei prezzi medio sul settore Ecommerce nel 2023 è stato del 6,16% lasciando una cospicua crescita a volumi di 20,98%.

Il 2024 sarà l’anno del AI-Commerce: “L'Ecommerce del futuro forse non richiederà più ai clienti di cercare tra i prodotti dei vari siti, ma solo di descrivere le proprie esigenze al proprio agente AI personale che si occuperà del resto. Una nuova rivoluzione per il commercio elettronico.”, spiega il presidente di CA Davide Casaleggio.


Due terzi degli esercenti (67%) dichiara che l’AI avrà un impatto significativo sul commercio elettronico entro la fine dell'anno, un terzo dice che la trasformazione è già in corso. Le prime innovazioni portate dall’intelligenza Artificiale sono oggi di efficienza dei processi aziendali come la creazione e gestione del content e delle immagini dei prodotti e l'automazione delle attività di advertising. Le aziende che hanno integrato l’AI nei propri processi l’hanno adottata per la creazione di contenuti e immagini (per il 24% degli intervistati), per l’analisi dati e i forecast (16%), l’automazione di attività advertising (14%) e di altri processi (13%). Per il 13% l’AI viene già utilizzata per la gestione del customer care e per il 10% per la personalizzazione del customer journey (10%). Infine il 9% degli intervistati la utilizza anche per progettazione di nuovi prodotti. Tra le attività di marketing, quelle SEM (Search Engine Marketing) continuano a raccogliere la maggior parte degli investimenti (38%), al secondo posto con il 18% troviamo le attività SEO (Search Engine Optimization), al terzo posto l’Email Marketing con il 12%.

Tra i social ritenuti più efficaci ancora una volta Instagram risulta il primo con il 38% delle preferenze, seguito da Facebook (29%) e Whatsapp (24%). Da notare come la Top 3 sia costituita da aziende tutte appartenenti al gruppo Meta. L’evento di presentazione del nuovo rapporto presso la Swiss Chamber a Milano con InPost come Main Partner, ha registrato il sold-out con una vasta partecipazione di aziende.

Davide Casaleggio e Luca Eleuteri partner di Casaleggio Associati hanno introdotto i principali risultati della nuova ricerca e moderato i talk con manager ed esperti del mondo Ecommerce: Layla Pavone (Board Innovazione Tecnologica e Trasformazione Digitale Comune di Milano) ha fatto il punto sull’innovazione digitale in Lombardia e il ruolo di Milano, Leonardo Berlingieri (Head of Commercial di InPost) ha descritto i trend in atto nella logistica e della consegna Out of Home che potrà arrivare a rappresentare un terzo del totale, Sylvain Querné (Digital & Marketing Director di Mediaworld) ha indicato l’importanza e il ruolo della rete dei negozi per essere in grado di costruire servizi differenziati attraverso l’ecommerce Omnichannel, Lukáš Havlásek (Chief Ecommerce & Innovations Officer di Notino) ha descritto l’Italia vista dall’estero e l’importanza di un approccio strutturato alla fidelizzazione dei clienti per i brand Ecommerce, Marco Trada (Ecommerce Director di Leroy Merlin),  ha descritto il passaggio dalla vendita di un prodotto alla vendita della soluzione e l’importanza dell’esperienza seamless e post-vendita, Salvatore Autovino (CEO di Connecteed) ha parlato dell’importanza del ruolo dei marketplace e dell'integrazione tecnologica, Barbara Panzeri (Head of Marketing di ConTe.it) ha approfondito il rapporto e l’equilibrio tra brand e pricing come due facce della stessa medaglia, Sara Barni (Head of Ecommerce di Family Nation) ha ribadito l’importanza della sostenibilità per l’ecommerce e di come sia possibile svilupparla anche attraverso iniziative benefiche, Marco Tiso (Online Managing Director di Sisal) ha mostrato come sia possibile già oggi vedere l’impatto rilevante dell’intelligenza artificiale applicata alle imprese e infine Daniele Manca (Vicedirettore del Corriere della Sera) e Davide Casaleggio hanno fatto il punto sul cambiamento in atto, le prospettive dell’intelligenza artificiale e la necessità di gestione della proprietà dei dati delle aziende. È possibile scaricare la ricerca completa “Ecommerce Italia 2024” in italiano ed in inglese sul sito:
https://www.ecommerceitalia.info/evento2024
Politica

Il 7 maggio 2024 si terranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI)

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, composto dalle rappresentanze di tutti i settori ed ordini di chi lavora nell’ambito scolastico, ha svolto fin dalla sua istituzione e svolge tuttora un’importantissima funzione di critica e stimolo nei confronti dell’Amministrazione scolastica, emettendo pareri di natura consultiva in relazione a quanto attiene alle normative ed alle prassi riguardanti il mondo dell’istruzione, a 360 gradi.

È indubbia dunque l’importanza di questo organo, in vista della cui elezione lo Snals presenta una lista capace, per come è composta, di ottenere consenso ed affermazione.

La lista dello Snals, con il motto "La forza delle tue Idee" annovera, fra gli altri, anche due candidati della regione Toscana. Si tratta di due affermati professionisti della scuola, operanti nell’ambito della scuola primaria e del settore Ata. Per la scuola primaria l’insegnante Micaela Rosati, segretaria provinciale di Arezzo e componente del consiglio regionale dello Snals, docente esperta ed impegnata, interessata sempre a migliorare a beneficio di quelle che sono le finalità dell’area dell’istruzione in cui opera, un’area di decisiva importanza nel processo di crescita e sviluppo dei bambini. Per il settore Ata è invece in lista il Dsga Marco Giannotti, dello Snals di Lucca, un tecnico competente che presta la sua opera, negli organismi di cui fa parte, per migliorare le condizioni di lavoro Ata, un settore, come purtroppo è noto, afflitto da pesanti e gravi criticità.

Lo Snals toscano auspica che i due candidati regionali ottengano un lusinghiero consenso.

 

Food Startup e innovazione

Arriva l’app di Zia Sofia: la prima chef creata dall’intelligenza artificiale che esplora le tradizioni culinarie italiane

Da quando ha fatto il suo debutto su Instagram, Zia Sofia, guidata dalla creatività dell’intelligenza artificiale, ha catturato l'attenzione e la curiosità di un vasto pubblico con il suo tour virtuale #ziasofiaintour, un viaggio affascinante attraverso le regioni italiane, che racconta il territorio attraverso la reinterpretazione dei piatti della tradizione, arricchiti dall'innovazione tecnologica.

Con l'uscita dell'APP, disponibile gratuitamente sia per gli utenti Android che iOS, Zia Sofia aggiunge uno sviluppo interessante al suo progetto. Gli utenti ora possono interagire direttamente con la chef attraverso distinti modelli di intelligenza artificiale opportunamente pensati per soddisfare varie richieste.
Tra i modelli disponibili, sarà possibile richiedere alla chef virtuale ricette e consigli per una cucina di tipo gourmet oppure ricette più semplici e veloci.
Inoltre, un ulteriore modello di intelligenza artificiale sarà in grado di rispondere a richieste su consigli e ricette salutari che uniscono il gusto delizioso con una migliore consapevolezza nutrizionale.

Attraverso una combinazione di tradizione culinaria italiana e avanzate tecnologie dell'IA, Zia Sofia si pone come una guida affidabile e creativa nel mondo della cucina contemporanea.

Con Zia Sofia, l'obiettivo non è solo quello di offrire un'esperienza culinaria straordinaria, ma anche di creare uno strumento pratico e accessibile per tutti.

Questo ambizioso progetto, sviluppato dalla startup innovativa Cogit AI, specializzata in soluzioni e progetti basati sull'intelligenza artificiale con sede a Reggio Emilia, non pone in alcun modo il problema della “sostituibilità” della creatività umana. Piuttosto, Zia Sofia è uno strumento a supporto di chef professionisti e amatoriali, persone comuni che vogliono sperimentare in cucina.

Oltre a trasformare il modo in cui concepiamo la cucina, Zia Sofia apre nuovi orizzonti nella comunicazione sui social, dimostrando il potenziale dell'intelligenza artificiale nel plasmare e arricchire le nostre esperienze quotidiane.

La rivoluzione culinaria è appena iniziata, e Zia Sofia è pronta a guidarci verso nuovi orizzonti gastronomici, dove tradizione e tecnologia si fondono in un connubio irresistibile di sapori e creatività.

Per maggiori informazioni: www.ziasofia.it
Motori

Magica, l’app iOS che semplifica la vita degli automobilisti nella gestione del proprio veicolo

L'app vuole essere una rivoluzione nel mondo automotive, offrendo agli utenti iOS una soluzione all'avanguardia per la gestione semplificata del proprio veicolo. Magica permette, con un'interfaccia user-friendly, ai propri utenti il monitoraggio dei chilometri, la gestione delle spese, la manutenzione e l'ottimizzazione dei costi operativi.  

L'applicazione è scaricabile gratuitamente da App Store ed è dedicata a tutti coloro che utilizzano un'automobile, sia per lavoro che per passione. 

È stata realizzata da Dimitri Giani, sviluppatore di applicazioni iOS e Android che opera nel settore sin dalla nascita di iPhone. Dimitri si occupa di progettare e realizzare prodotti mobile per le aziende e le start-up, cioè prodotti basati sulle applicazioni per smartphone e tablet.

«Con Magica ho voluto creare la soluzione definitiva alla digitalizzazione delle auto, infatti con Magica è possibile tenere sotto controllo il proprio mezzo sotto ogni punto di vista, è il computer di bordo che mancava» afferma Dimitri Giani.

È molto facile da utilizzare: una volta avviata è sufficiente definire il tipo di veicolo posseduto, inserendo i suoi dati basici o selezionandoli dall'ampio database e a tutto il resto ci pensa l'applicazione. Magica infatti è in grado di riconscere automaticamente quando l'automobile si sposta, e, per i più esigenti, è inoltre possibile configurare l'app con il Bluetooth dell'auto o con un dispositivo BLE esterno.

Il riconoscimento dei viaggi permette di tenere traccia di molti dati del veicolo, come i consumi medi e le distanze percorse. E proprio grazie ai dati registrati è possibile avere un'analisi dettagliata mediante le statistiche fornite. Attraverso la semplice analisi dei dati sui viaggi percorsi è possibile comprendere dove e quando ciascun utente spende di più con la propria auto.   

Magica offre, inoltre, tante altre funzionalità utili sia a chi con un mezzo ci lavora, sia a chiunque possegga un'auto.  

Prima fra tutte la gestione dei rifornimenti. L'app è in grado di riconoscere quando ci si ferma ad un distributore o ad una colonnina elettrica, e automaticamente richiede di inserire i dati del rifornimento o della ricarica. Questo è utile per tenere traccia di queste spese e, specie per chi lavora, poterle scaricare velocemente inviando al proprio commercialista il PDF generato dall'app con tutti i dati necessari.  

La gestione delle scadenze e della manutenzione. Magica permette di inserire tutte le spese e le manutenzioni passate e future e analizzarle per fornire le statistiche necessarie. E per le scadenze, avvisa per tempo l'utente affinchè non si dimentichi.  

Come ultima funzionalità, l'applicazione è anche un dispositivo anti-abbandono. Attivando questa funzionalità, ogni volta che si esce dal veicolo e si finisce un viaggio, Magica avvisa l'automobilista con un suono ben evidente, anche su Apple Watch se lo possiede, in modo tale da ricordargli di non dimenticare nessuno in auto.  

È anche compatibile con Car Play, dove fornisce informazioni utili sul veicolo e sul viaggio in corso.  

L'app è disponibile per il download su iOS App Store gratuitamente ed è possibile utilizzarla in tutte le sue funzionalità (compreso come dispositivo anti-abbandono) con poche limitazioni. Si possono sbloccare tutti i limiti con un abbonamento mensile o annuale (con 7 giorni di prova gratuita) o per chi non ama gli abbonamenti, è possibile acquistare la versione Lifetime.

Per informazioni visitare il sito ufficiale o l'App Store.

Startup e innovazione

Generare lead attraverso il sito web con la innovaphone Contact Widgets App

Telefonata, videochiamata, chat o email: l’applicazione innovaphone Contact Widgets App fornisce ai visitatori interessati tutti gli strumenti per mettersi in contatto con un'azienda attraverso il suo sito web. I moduli di contatto da compilare o i click su link potenzialmente dubbi che hanno spesso scoraggiato i potenziali clienti, appartengono ormai al passato. L'innovaphone Contact Widgets App si basa sulla tecnologia WebRTC, che utilizza linguaggi di programmazione comuni per consentire la comunicazione audio e video attraverso il browser. Dietro ogni widget c'è un contatto o un team di persone la cui disponibilità è sincronizzata in tempo reale con lo stato di presenza. L'applicazione Contact Widgets offre un'ulteriore funzionalità: è possibile registrare un URL configurabile per fornire, ad esempio, un calendario digitale e facilitare la prenotazione di appuntamenti.

Il sito web diventa così un hub centrale per tutte le forme di comunicazione interattiva con i visitatori. "Con la nostra Contact Widgets App non è necessario ricorrere a un fornitore esterno di servizi per il sito web: il design dei widget è lasciato all'azienda stessa e può essere facilmente adattato all'identità aziendale: font, layout, colori ed elementi di testo sono completamente personalizzabili. In questo modo, l’importante tema della “lead generation” può essere gestito internamente all’azienda", spiega Dagmar Geer, CEO di innovaphone AG.

L’innovaphone Contact Widgets App è interessante anche in termini di prezzo: l’applicazione stessa è gratuita se il cliente utilizza già la piattaforma di collaborazione innovaphone myApps. È possibile integrare un numero a piacere di widget con una singola licenza Porta e una licenza Unified Communications. I nuovi clienti hanno anche la possibilità di ottenere l’applicazione separatamente e senza integrazione nell’innovaphone PBX, gratuitamente (con logo innovaphone) o al prezzo di acquisto di 100 euro. Nel modello di noleggio è necessario il numero corrispondente di iSC (innovaphone Software Credits), che corrisponde a un prezzo mensile di 4,50 euro o 6,70 euro (per il noleggio in cloud).

innovaphone in breve
Start up innovativa, pioniere del VoIP, azienda tecnologica tedesca, specialista UCC, PMI high-tech: queste sono solo alcune delle definizioni e delle pietre miliari che definiscono la storia di innovaphone AG. Con la sua piattaforma innovaphone myApps, innovaphone AG è uno dei principali fornitori europei di soluzioni di comunicazione e collaborazione. Tutti i prodotti dell'ampio portafoglio hardware e software dell'azienda sono sviluppati e prodotti da ingegneri e specialisti innovaphone in Europa. L'azienda innovaphone impiega attualmente più di 150 persone presso la sede centrale di Sindelfingen, nel sud della Germania, altre sedi in Germania e quattro filiali estere in Francia, Austria, Italia e Scandinavia. Sin dalla sua fondazione, innovaphone è gestita direttamente dai suoi proprietari ed è autofinanziata al 100% senza alcun capitale esterno